Connect with us
Pubblicità

Trento

Furti in casa e alberghi: La squadra mobile di Trento smantella banda di Sinti.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La Squadra Mobile di Trento, al termine di una complessa indagine, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha disarticolato un’organizzazione criminale.

Il gruppo composto prevalentemente da cittadini italiani di origine “Sinti”, contestando agli appartenenti i reati di furto in abitazione, concorso, ricettazione, evasione e danneggiamento.

17 le persone coinvolte a vario titolo: 3 custodie cautelari in carcere, 17 perquisizioni domiciliari, 13 denunciati a piede libero e 1 latitante è attualmente ricercato.

Pubblicità
Pubblicità

Iniziata alle prime luci dell’alba di giovedì 3 agosto, l’operazione “SINTI”, ha portato alla luce un importante giro di furti in appartamento e in alberghi, anche in zone rinomate del nord Italia. La banda criminale, da fine dicembre 2016 a inizio maggio 2017, ha commesso 36 furti ai danni di famiglie e alberghi dislocati nel territorio provinciale e nelle regioni del Veneto e della Lombardia.

In particolare gli investigatori della Squadra Mobile di Trento, verso la fine del 2016, dopo alcuni furti in appartamento avvenuti nella città di Trento, intuirono che si trovavano di fronte ad una organizzazione strutturata che aveva quale scopo quello di procurarsi denaro e beni attraverso dei furti in abitazioni accuratamente selezionate, e individuate per valore e opportunità. Durante le indagini la Squadra Mobile ha scoperto che la compagine criminale aveva approfittato, anche dei festeggiamenti del Capodanno, per commettere dei furti in albergo nella nota Madonna di Campiglio, poco prima dello scoccare della mezzanotte dell’inizio di questo nuovo anno.

Al termine delle indagini è emerso che la banda aveva commesso furti in 4 provincie italiane, Trento, Bolzano, Verona, Brescia, causando notevoli danni economici. Grande l’impegno della Polizia di Stato che ha visto, nell’esecuzione delle ordinanze, l’intervento anche delle Squadre Mobili di Verona, Vicenza Padova e del Reparto Prevenzione Crimine di Milano. . Le persone in carcere sono Luik Maier, 25 anni di Vicenza; Janio Carneiro da Silva Junior, ventenne originario del Brasile e residente a Bovolone e infine Jonathan Held, detto Suilo, nato a Piacenza, 23 anni,residente a Trento, a Ravina. L’accusa nei confronti dell’organizzazione criminale è di aver commesso furto, ma i singoli devono rispondere anche di ricettazione, danneggiamento e uno anche di evasione. Ai domiciliari, era infatti evaso per mettere a segno un colpo.

Pubblicità
Pubblicità

“La conclusione di questa operazione di Polizia Giudiziaria della Polizia di Stato –  commenta il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione (nella foto) – “rappresenta il frutto della importante attività che sta svolgendo la Squadra Mobile di Trento, su direttive del Questore D’Ambrosio, per contrastare queste forme di delinquenza particolarmente insidiose per la sicurezza dei cittadini”.

I tre sinti trentini arrestati colpevoli di furti in case e alberghi in tutto il Trentino

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero48 minuti fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella50 minuti fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento1 ora fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web2 ore fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano2 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento4 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare5 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero5 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza