Connect with us
Pubblicità

Trento

Orso aggredisce uomo ai laghi di Lamar.

Pubblicato

-

Attorno alle 19, nella zona dei laghi di Lamar, Angelo Metlicovec idraulico di Cadine, classe 1948, ha subito un attacco da parte di un orso. Soccorso dai Vigili del fuoco, il ferito è stato trasportato con un elicottero al pronto soccorso dell’ospedale Santa Chiara di Trento, dove è stato medicato. Le sue condizioni non sono gravi, è stato ferito agli arti inferiori e alle braccia, forse nel tentativo di difendersi.

L’uomo stava facendo una passeggiata nel bosco di Predera, sopra il lago di Terlago, con il suo cane quando si è imbattuto in un orso. Ha dapprima cercato di difendersi, riportando ferite al braccio e alla gamba, e successivamente, approfittando della distrazione che il cane ha causato all’orso, si è gettato in un dirupo. Dalle prime notizie pare che l’orso abbia attaccato l’uomo alle spalle prendendolo poi alle gambe e cominciando a trascinarlo via. 

Tempestivamente soccorso dai Vigili del fuoco, è stato trovato in un lago di sangue ed stato trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento dove è attualmente ricoverato. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. Il ricoverato è completamente sotto shock. L’unità cinofila dei Forestali si è recata immediatamente sul luogo dell’aggressione per i primi accertamenti.  È stato lo stesso 69 enne a chiamare con il cellulare i soccorsi.  L’attacco probabilmente è stato portato da KJ2 lo stesso orso che ha ridotto in fin di vita due anni fa Vladimir Molinari.

Pubblicità
Pubblicità

Ribadiamo che come scritto e confermato da molti forestali e scritto nel nostro articolo pubblicato in data 16 luglio ( qui l’articolo) gli orsi in Trentino superano le 120 unità. A dirlo sono le stesse guardie forestali, alcune delle quali lo hanno confermato nuovamente ieri. 

Con quello di ieri sera gli attacchi all’uomo da parte dell’orso sono 5. Il primo era avvenuto in val Rendena nel 2014 dove l’orso Daniza aveva aggredito Daniele Maturi. Il 30 maggio del 2015 toccò a Marco Zadra vedersela brutta nei boschi di Zambana, ed infine l’attacco a Vladimir Molinari dove l’orso lancio il suo attacco per uccidere. Solo alcuni giorni fa sempre in val Rendena un motociclista si era scontrata sulla strada che porta a Pinzolo con un’orsa con i due suoi piccoli finendo all’ospedale. Centinaia invece le incursioni nelle aziende agricole che hanno portato alla morte di decine di animali sbranati dagli orsi in Trentino.

Le spese che, fino ad ora,  la provincia di Trento ha risarcito ad agricoltori e allevatori sfiorano i 2 milioni di euro. Altri due milioni sarebbero le risorse pubbliche impiegate nella gestione del progetto Life Ursus per il personale, i corsi di formazione, la campagna pubblicitarie e la ricerca. 

Pubblicità
Pubblicità

“Seguiamo con grande rammarico e preoccupazione per la salute della persona coinvolta gli esiti, per fortuna non gravi, di questo nuovo attacco ad un uomo da parte di un orso. E’ urgente che il Governo si faccia carico dell’approvazione della norma di attuazione da noi depositata da più di un anno, unica strada che può consentirci di rimuovere gli esemplari pericolosi. In questo momento le nostre squadre forestali stanno intensificando il monitoraggio della zona teatro. Lo scopo immediato è mettere in sicurezza tutta l’area e raccogliere campioni biologici che ci permettano di identificare il soggetto al fine di decidere sui provvedimenti da adottare. Domattina alle 8 ho convocato un vertice in Provincia con il Servizio foreste e fauna per concordare i passi successivi. Nel frattempo il presidente Rossi ha immediatamente informato il ministro all’ambiente Gian Luca Galletti dell’accaduto, anche se la Provincia ha le idee chiare sul da farsi: l’approvazione della norma di attuazione con la possibilità di rimuovere i soggetti pericolosi dal nostro territorio”. Così l’assessore provinciale Michele Dallapiccola dopo avere fatto visita alll’uomo che nel tardo pomeriggio di oggi è stato ferito da un orso in località Lamar.

 

Pubblicità
Pubblicità
Click to comment

0 Comments

  1. luca Arcana

    23 Luglio 2017 at 10:37

    aspettiamo il governo e anche il morto. bravi quelli che hanno messo in pericolo chi vive in montagna e chi ci va in vacanza coi figli. ultimo colpo a sicurezza ed economia di luoghi in cui ne avevano davvero bisogno, per soddisfare l’ego e la supebia di qualche politico e gruppo di pazzi.
    grazie dal profondo del cuore.
    ps.attacco avvenuto di giorno sotto i mille metri credo….fantastico, giusto quando i bambini giocano al parco.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]

Categorie

di tendenza