Connect with us
Pubblicità

Trento

Inaugurato il nuovo skate park di Trento

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Con il taglio ufficiale del nastro e le evoluzioni di bmx e skaters è stato ufficialmente aperto il nuovo Park Trento, frutto del processo di riqualificazione dello skatepark in via del Maso Smalz.

Il progetto nasce dall’idea di rigenerazione dell’area lanciata da Fat.One Bmx Crew & friends sulla piattaforma FuturaTrento, che si è concretizzata nell’ambito di un percorso costruito grazie al regolamento che disciplina la collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura dei beni comuni urbani. I ragazzi hanno messo le loro competenze nell’ambito delle discipline skate e bmx a servizio della co-progettazione della ristrutturazione della struttura, proponendosi anche per la gestione della stessa. L’idea pubblicata sul web è stata condivisa e ha registrato numerosi apprezzamenti nel mondo giovanile del free style.

Nel corso del 2016 è stato quindi attivato un percorso di condivisione degli aspetti tecnico progettuali con il Comune, in particolare con il servizio gestione strade e parchi e con l’architetto Lara Zoccatelli, incaricato della progettazione dei lavori, con il supporto tecnico di un esperto a livello nazionale, Marco Morigi.

Pubblicità
Pubblicità

Il servizio cultura, turismo e politiche giovanili e il servizio beni comuni hanno parallelamente accompagnato e supportato il ruolo dei ragazzi e degli altri soggetti del territorio coinvolti nel percorso di partecipazione. Non meno importante dei lavori di ristrutturazione è stato infatti il percorso che ha portato nei giorni scorsi alla formalizzazione del patto di collaborazione per la cura e valorizzazione del Park Trento, che definisce e disciplina le modalità di collaborazione tra il Comune – servizio cultura, turismo e politiche giovanili, il gruppo Fat.One Bmx Crew & friends e l’Unione italiana sport per tutti – Comitato di Trento.

L’area dell’intervento è collocata in una zona di impianti sportivi in via del Maso Smalz. L’attività di skateboard si svolgeva su una delle due piastre in calcestruzzo poste al centro del giardino pubblico, lungo il cui perimetro un anello in cemento era dedicato all’utilizzo dei roller. Le attrezzature in acciaio e legno nell’area dedicata allo skate si erano dimostrate obsolete e non più rispondenti alle normative in materia di sicurezza per questa pratica di gioco.

Fin dalle prime ipotesi progettuali si è tentato di fondere esigenze tecniche e funzioni di aggregazione in un progetto unico in modo da trasformare la nuova struttura sportiva pubblica in un centro di attrazione giovanile.

Pubblicità
Pubblicità

La posizione e dimensioni delle piastre preesistenti suggerivano la possibilità di realizzare una struttura importante nel panorama nazionale della pratica dello skatepark e del bmx. Da un’analisi dei più recenti interventi di realizzazione di parchi dedicati a queste specialità sportive è emersa la preferenza per la realizzazione in opera di attrezzature in calcestruzzo, mentre gli incontri con gli utenti hanno rilevato richieste diversificate: gli skaters prediligono situazioni “street” come gradoni, basse rampe e muretti mentre i bmx rider necessitano di strutture “ flow” più adatte a salti ed evoluzioni.

Si è quindi ipotizzato di dedicare due zone distinte ad ogni proposta e di aggiungere un elemento connettivo tra le due per fondere le due aree in un unico grande park. Il raccordo è garantito da una corsia di circa 8 metri in calcestruzzo pattinabile con dei bordi per le evoluzioni, il resto dello spazio tra le due piastre è stato realizzato con due lievi pendii con manto erboso che uniscono le quote delle schiene opposte delle due piastre, così da costituire al contempo un luogo adatto e sicuro per gli spettatori e una zona riposo.

La proiezione planimetrica delle superfici di cemento in pianta è pari ad un area di 1.735 metri quadrati, collocata all’interno di un’area recintata di circa 3mila metri quadrati.

Nel terrapieno della rampa d’angolo più alta posta a sud-ovest è stato ricavato un piccolo vano a servizio della struttura sportiva con funzione di deposito degli attrezzi necessari per la piccola manutenzione di skate e bmx.

Il nuovo allestimento rispetta i parametri previsti dalla legge europea Uni En 14974 per gli sport su rotelle, le strutture sono state omologate a fine lavori. Gli ingressi all’area sportiva saranno muniti di opportuna segnaletica che darà le corrette indicazioni di utilizzo in sicurezza della struttura. L’importo dei lavori, iniziati a settembre 2016 e finiti pochi giorni fa, è pari a 164.210,81 euro (iva inclusa).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella10 minuti fa

Incidente tra Dermulo e Sanzeno: un’auto si ribalta e finisce ruote all’aria

economia e finanza36 minuti fa

Nuovo allarme dalla Bce, Lagarde: “2023 anno difficile, prevediamo nuovi rialzi dei tassi”

Musica1 ora fa

Lutto nel mondo della musica: morto Franco Berti uno dei fondatori dei «Randagi»

Italia ed estero1 ora fa

Elezioni 2022, le preferenze politiche in base all’età e al lavoro: l’analisi di SWG

Trento2 ore fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Alto Garda e Ledro2 ore fa

Una giornata di festa per i vigili del fuoco dell’Alto Garda e Ledro

Politica2 ore fa

Elezioni: il bilancio di Ugo Rossi

Arte e Cultura3 ore fa

Istituto Artigianelli: ieri la proclamazione e la consegna dei diplomi dell’Alta Formazione

Valsugana e Primiero3 ore fa

Levico Terme, al via la sistemazione delle intersezioni tra la provinciale 133 e le strade comunali

Italia ed estero3 ore fa

Fuori anche Lucia Azzolina la ministra dei banchi a rotelle: non l’ha votata quasi nessuno

Trento3 ore fa

Alessia Ambrosi e Sara Ferrari nominate deputate, bocciato invece Diego Binelli

Trento15 ore fa

Domani in aula la riforma sul Progettone

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Denno, muore mentre sta tagliando la legna: la vittima è Franco Berti di 70 anni

Io la penso così…16 ore fa

Enrico Letta: premio Nobel di “Harakiri politico”

Rovereto e Vallagarina17 ore fa

Grave incidente a Rovereto, si ferisce alla mano e all’addome mentre usa la mola a disco: un uomo elitrasportato a Trento

Trento5 giorni fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento2 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura2 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Trento3 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

Politica1 giorno fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

fashion1 settimana fa

La 24 enne trentina Virginia Stablum eletta nuova “Miss Universe Italy”

Politica3 settimane fa

Un clamoroso video denuncia le «truffe» elettorali del PD sugli elettori italiani all’estero

Trento3 settimane fa

Trento: arrestati gli ultimi due tunisini ricercati per l’operazione «Maestro»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza