Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Hanno spuntato gli artigli alla Pantera. – di Sergio Paoli

Pubblicato

-

Con una puntualità che oramai non sorprende più, ecco sbucare con comunicati, mozioni e proclami i politici nostrani, paladini della sicurezza, esperti dell’ordine della nostra già tranquilla Provincia.

Con poca originalità tra esponenti di ogni schieramento, i nostri alfieri ora si contendono le stesse ricette cambiando solo il nome ai medesimi ingredienti: rigore, fermezza, ordine, espulsioni, accompagnamenti, identificazioni, denunce, arresti. Peccato che tutte queste paroline, grazie alla costante attività di demolizione e di delegittimazione messa in atto negli ultimi anni, abbiano nella sostanza perso gran parte del loro significato.

Depenalizzazioni in serie, indulti, sanatorie, modifiche legislative, tagli ai fondi sono solo alcune delle picconate mosse contro l’apparato sicurezza che seppur con difficoltà, riusciva a tenere sotto controllo una situazione che stava cambiando in peggio ed in maniera pericolosa ma che negli eleganti salotti della politica non si poteva ancora dire.

Cosa sbraitano ora i politici locali, specialmente coloro che poi in Aula hanno partecipato all’approvazione di leggi  fatte apposta per soggiogare le Forze dell’Ordine a vantaggio di chi delinque? Nessuno può chiamarsi fuori da queste responsabilità; non certo chi ha emanato un indulto dopo appena un mese dall’insediamento al Governo; non chi ha mutilato una Legge sull’immigrazione che di fatto rende quasi impossibile eseguire un’espulsione; non chi ostacola da sempre l’utilizzo di strumenti non letali per le Forze dell’Ordine al posto delle micidiali pistole e mitragliette (legalmente e con successo utilizzati in tutta Europa ma qui no, visto che va di moda paragonarci ai colleghi europei); non chi ancora insiste per numerare i Poliziotti in ordine pubblico ma inorridisce davanti ad una identificazione dei clandestini; non chi ha votato o si è astenuto facendo passare la legge sulla tortura, una nuova arma a favore dei delinquenti ma un freno psicologico per tutti i poliziotti; non chi ha di fatto reso un arresto una procedura quasi impraticabile e quando possibile eccola trasformata in una notte in carcere e poi via; non chi approva tagli su tagli: del personale col risultato di avere i poliziotti di Trento più vicini ai cinquant’anni che ai quaranta; dei fondi, col risultato di avere materiale scassato e nuove forniture fortemente carenti. (Basti pensare che l’ultima consegna delle nuove divise operative per il personale impiegato in ordine pubblico a Trento Riva del Garda e Rovereto, che così finalmente non dovranno più rincorrere in giacca e cravatta i clandestini trentenni in scarpe ginniche (regalate da noi), è giunta senza cinturoni e senza magliette. Pistola in mano e torso nudo! La riscossa dei cinquantenni!)

Il partito trasversale dell’anti-polizia ha spuntato le nostre armi, ci ha invecchiati e spesso umiliati. Nonostante questo, il nostro lavoro lo abbiamo continuato a fare, col poco che avevamo ma con immutata passione, acquistandoci guanti per difenderci e web-cam per riprenderci sul lavoro e non finire nel vortice della gogna mediatica.

Perché questo è il nostro primo pensiero quando usciamo in servizio. Non finire sotto le videocamere e le grinfie di chi ci vuole per forza tutti cattivi ed è pronto a montare processi mediatici per un po’ di notorietà, per puro odio verso le divise o per un posto in qualche partito compiacente. E’ facile e scorretto adesso riversare sulle Forze Segreteria Provinciale di Trento “Emanuela Loi” dell’Ordine il problema delle decine, centinata di persone senza controllo, senza regole ma soprattutto senza nulla da perdere che affollano Piazza Dante e si allargano in città.

Lo è ancor più dopo averne sminuito in maniera così evidente la forza di contrasto, dopo aver limato le unghie e i denti alla nostra Pantera. E’ come togliere il bisturi al chirurgo, la scopa allo spazzino o la penna al giornalista. Inutile poi arrabbiarsi se il loro lavoro non riescono a farlo come si dovrebbe. Non abbiamo bisogno di consiglieri, di bacchette magiche né di supereroi per affrontare la situazione. A noi serve la Legge. Dalla Nostra parte. E per ora non pare sia così.

Segretario Provinciale Generale del CO.I.S.P. – Sindacato indipendente della Polizia di Stato

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]

Categorie

di tendenza