Connect with us
Pubblicità

Voce - Giudicarie

Buona la prima per i giocatori della Roma.

Pubblicato

-

Un’occasione per godere della bellezza paesaggistica della Val Rendena e per scaldare un po’ i muscoli prima della sessione mattutina di allenamento.

L’hanno colta al volo quattro campioni della Roma che ieri hanno percorso un tratto della pista ciclabile che attraversa Pinzolo e che fa parte della neonata Bikeland dalle Dolomiti al Garda, la bike area più grande d’Italia. Maxime Gonalons, Umar Sadiq, Gerson e Marco Tumminello, in sella a delle fiammanti mountain bike, hanno sfoggiato un inedito lato montanaro. Questo a dimostrazione che la montagna piace e fa bene a tutti.

Una piccola folla di curiosi si è radunata attorno ai giocatori e ha atteso il loro passaggio con macchina fotografica e telefonino alla mano.

Pubblicità
Pubblicità

Poi via alla prima ufficiale di Eusebio di Francesco sulla panchina della Roma nel ritiro in Val Rendena finisce come era prevedibile, con una goleada. Proprio come lo scorso anno e con l’identico avversario, la squadra dilettantistica dell’Acd Pinzolo fresca di fusione con un’altra realtà calcistica locale. Diverso ed inferiore il numero di gol, otto contro i sedici di dodici mesi fa, quando però in campo c’erano anche i big con Dzeko che segnò un poker significativo.

La prima della Roma imbottita di giovani, è stata seguita da 2200 spettatori rientrati in anticipo dalla gita sui sentieri delle Dolomiti di Brenta per ammirare i loro beniamini, in primis l’argentino Diego Perotti, che ha ricambiato sbloccando la partita su rigore e realizzando una doppietta, imitato anche dal diciottenne Marco Tumminello. Le altre tre reti realizzate nel primo tempo sono giunte per merito di Leandro Castan, Riccardo Cappa e Matteo Ricci.

Ad inizio della seconda frazione va in gol anche Stefano Ciavattini, al 48’.

Pubblicità
Pubblicità

Gli avversari rendenesi, messi in campo con due formazioni diverse dall’allenatore Corrado Bonazza, si sono gustati con fatica la possibilità di affrontare una squadra affermata, mettendoci tanto cuore e grinta, uscendo dal campo con onore al termine dei 90 minuti.

La Roma ha esordito con un 4-3-3 con Alisson tra i pali, linea di difesa a quattro con Peres e Luca Pellegrini esterni e la coppia brasiliana Castan e Jesus al centro, centrocampo con Gonalons centrale accompagnato da Matteo Ricci a destra e Gerson a sinistra, tridente con Cappa e Perotti sugli esterni con Tumminello punta centrale. Una bella Roma nel primo tempo, con tanta intensità e belle giocate, che ha soddisfatto mister Di Francesco a fine gara: “ai ragazzi ho chiesto di mettere in atto quello che abbiamo fatto in questi giorni. Sono molto soddisfatto. Perotti è venuto a prendere palla tra le linee, mentre di solito è abituato a ricevere palla larga ed ha dimostrato tutta la sua pericolosità. Stiamo lavorando anche su ragazzi giovani, che si sono mossi molto bene. Nel secondo tempo avevo invece molti giocatori fuori ruolo. Non avevo alternative ed oggi era in programma di far giocare a tutti 45 minuti”.

Le note positive sono giunte senza dubbio da Diego Perotti, già in eccellente forma e con un’intensità e grinta devastante, ma anche il giovane Cappa che si è messo in mostra in un ruolo dove la Roma manca di un titolare, cioè sull’esterno destro. E’ stata anche la prima di Gonalons in cabina di regia al suo esordio con la squadra giallorossa, dimostrando di avere un’eccellente visione, mentre chi ha giocato più di tutti è stato Gerson, seppure con una prestazione a corrente alterna. Tanti errori nel secondo tempo e i particolare per Sadiq. Ma è solo l’inizio.

Al termine della partita Eusebio Di Francesco ha deciso di assegnare una mezza giornata di riposo ai propri giocatori per la mattinata di mercoledì. Torneranno in campo alle 17 per l’allenamento quotidiano.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza