Connect with us
Pubblicità

Trento

Accertato il fallimento della Provincia nella gestione dei Fondi Europei: 7 milioni di euro gettati al vento.

Pubblicato

-

La denuncia è del consigliere provinciale di Agire Claudio Cia che qualche settimana fa è incappato in un comunicato stampa della PAT intitolato “Fondi comunitari, un’opportunità concreta di sviluppo del Trentino”.

In tale comunicato, pubblicato sul sito internet della PAT quindi ufficiale, prima si afferma che la gestione dei fondi europei negli anni dal 2007 al 2013 rappresenta un “bilancio positivo”, ma poi si dice, cito parole testuali: “Nonostante le risorse complessivamente impegnate e concesse dall’amministrazione provinciale per il finanziamento dei progetti di investimento siano state superiori a 76 milioni di euro, il rapporto finale di esecuzione mostra un tasso di attuazione finanziaria del programma operativo pari a a circa l’89% per un totale di spesa certificata di euro 55.418.864,37.”

«Ora, l’ufficio propaganda della PAT, al secolo l’ufficio stampa, – spiega Claudio Cia – prima riferisce che la gestione delle risorse europee è un successo, poi, nascosto tra mille numeri, non può fare a meno di confermare “un piccolo dettaglio”. Il piccolo dettaglio sta nel fatto che, a fronte di 62.477.778 euro assegnati dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di sviluppo regionale (FESR), la Provincia di Trento ne ha utilizzati 55.418.864,37. Il dato è “certificato” dal fantomatico Comitato di sorveglianza dei Programmi operativi  (e sottolineo, “di sorveglianza”… nel senso che doveva sorvegliare), il quale Comitato accerta che ci sono oltre 7 milioni di euro che la PAT non è stata in grado di utilizzare in 7 anni e che quindi, dovrà restituire all’Unione europea»!

Pubblicità
Pubblicità

«Le ragioni di tale incapacità, – continua Cia – che per inciso la PAT continua a definire “bilancio positivo”, sono ascritte (come al solito) alle “difficoltà del sistema economico trentino”. Proprio così! Per la Provincia di Trento, la propria incapacità di utilizzare le risorse europee è colpa delle aziende trentine, non certo della giunta e degli assessori provinciali che sono pagati per gestirle, magari bene»!

Secondo il consigliere di Agire, anche le altre regioni d’Italia vivono un momento di difficoltà economica, in molti casi anche peggiore del nostro, ma proprio per questo non si sognano nemmeno di sprecare risorse economiche, tantomeno quelle europee.

«E poi hanno pure la sfrontatezza di andare sui giornali a vantarsi dei presunti successi, come nelle parole pronunciate dall’assessore Daldoss alla giornata dell’Europa: “Oggi (dice Daldoss) l’Europa è un’opportunità di finanziamento che dovremo considerare più che in passato, stante la crisi dei finanziamenti ordinari”. Belle parole, peccato che nei fatti la giunta vada nella direzione opposta. Bravi a ciacere, specie sui giornali, incapaci nei fatti» – incalza ancora Cia.

Pubblicità
Pubblicità

Cia ricorda la Giunta Rossi quando diceva ai cittadini che non ci sono soldi e che bisogna chiudere i punti nascita, le guardie mediche, tagliare i servizi e bloccare i contratti ai dipendenti! «Con un decimo di quei soldi si potevano tenere aperte le guardie mediche, con un quinto di quei soldi si potevano dotare tutti gli ospedali del trentino di nuovi apparecchi per le mammografie, con metà delle cifra si potevano tenere aperti i punti nascita delle valli. Altro che mancano i soldi! Mancano le capacità di spenderli, manca la capacità di fare programmazione,  – conclude Claudio Cia – manca la vigilanza sullo stato di avanzamento della spesa, insomma manca tutto. L’unica cosa che c’è, in abbondanza, è la tracotante arroganza della politica di centrosinistra, e dei suoi fiduciari, incapace nei fatti e boriosa nei proclami dei comunicati stampa»!

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza