Connect with us
Pubblicità

Voce - Alto Garda e Ledro

Inaugurato il rinnovato forte Garda

Pubblicato

-

Inaugurata nella mattina di domenica 2 luglio la seconda fase dell’intervento di recupero di forte Garda, appena conclusa.

Dopo che la prima fase del progetto, realizzata tra il 2012 e il 2014, ha recuperato parte degli ambienti sul lato sud del piano terra, con la pulizia della vegetazione e del fossato di gola, il ripristino e l’impermeabilizzazione della copertura, la seconda ha portato a un ulteriore recupero degli spazi e alla possibilità di accedere, oltre che al piano terra, anche al primo piano e a una parte del secondo piano.

L’intervento fa parte di un più ampio progetto di restauro, recupero e valorizzazione dei forti del monte Brione, ovvero forte Garda, Batteria di Mezzo e altri manufatti della prima guerra mondiale, voluto dall’Amministrazione comunale, realizzato in collaborazione con il Museo Alto Garda e autorizzato dalla Soprintendenza per i beni architettonici della Provincia. All’avvio del progetto, forte Garda, in stato di abbandono, si presentava ampiamente danneggiato, oltre che dal tempo e dagli agenti atmosferici, anche da attività di recupero del ferro dell’armatura, avvenute tra la prima e la seconda guerra mondiale.

Pubblicità
Pubblicità

La seconda fase del recupero, avvenuta tra aprile e giugno di quest’anno per un costo di circa 85 mila euro (eseguita dalla ditta di restauro di opere d’arte Bronzini L. & C. Sas di Rovereto), ha portato a un ulteriore recupero di spazi del piano terra e della caponiera, a quota seminterrato rispetto all’ingresso del forte e al livello del fossato di gola, e al parziale recupero del lato nord del primo livello. Il progetto, a firma dell’architetto Giorgio Losi per lo studio Plan.architettura Srl di Arco, è stato improntato a tendere un filo tra paesaggio, valenza storica, materica e significativa del presidio bellico, ispirandosi alla filosofia del minimo intervento per raggiungere l’obiettivo di un’ampia visitabilità. Il percorso all’interno del forte è stato ripristinato per mezzo di piccole demolizioni e di passerelle, così da garantire il collegamento degli ambienti e la necessaria sicurezza. Inoltre si è realizzato un intervento di consolidamento strutturale e un impianto di illuminazione.

Più nel dettaglio, al livello zero si sono recuperati, al piano seminterrato la caponiera, al piano terra alcuni locali, ed è stata realizzata una scala di collegamento tra i due piani, con relativi impianti di illuminazione. Al primo livello si sono recuperati un corridoio verso sud, un altro verso est e un terzo verso ovest, vari locali, il tutto con la relativa illuminazione; inoltre, si sono realizzati alcuni punti di ancoraggio per la manutenzione delle pareti a ovest prospicienti il fossato di gola. In sintesi, sono stati aperti i tamponamenti realizzati nel corso degli anni con varie metodologie, si è collegato il livello zero con il livello uno tramite una scala, sono state pulite le pietre e del pareti dalle scritte e dai graffiti, sono stati rimossi depositi di materiale estraneo, mettendo quindi tutto il percorso in sicurezza, con particolare attenzione ai punti pericolosi, dove si è fatto ricorso a parapetti e inferriate (della stessa tipologia già utilizzata finora).

Con l’inverno prenderà avvio la terza fase dell’intervento di recupero di forte Garda che renderà visitabile anche il secondo livello del forte, per un costo di circa 220 mila euro. I lavori saranno conclusi in tempo per le celebrazioni del centenario della fine delle prima guerra mondiale, nel 2018.

Pubblicità
Pubblicità

Domenica all’inaugurazione hanno preso parte il sindaco Adalberto Mosaner, l’assessore alle opere pubbliche Alessio Zanoni, l’ingegnere capo del Comune di Riva del Garda Sergio Pellegrini, il responsabile del Museo Alto Garda Gianni Pellegrini e i referenti dello studio Plan.architettura e della ditta Bronzini. Dopo i discorsi e la descizione dell’intervento, la visita guidata, a cura dello storico del Mag Lodovico Tavernini.

Forte Garda sarà aperto alla visita tutti i venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17. La Batteria di Mezzo sarà visitabile sabato 8 e domenica 9 luglio dalle 10 alle 17 (a cura del Gruppo Alpini Sant’Alessandro). Ingresso gratuito. Inoltre, il Mag ha realizzato un programma di eventi (www.museoaltogarda.it).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]
  • Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
    Negli ultimi anni l’idea di mobilità cittadina sta cambiando ed evolvendo in nuovi modelli di business affacciandosi ed avvicinandosi sul mercato automobilistico. Per ovviare al problema del fiume di automobili e veicoli senza fine, tipici di un traffico congestionato, la compagnia tedesca Volocopter in parntership con la Japan airlines ha annunciato la possibilità di sfruttare […]
  • Il potenziale terapeutico della natura: i benefici del cannabidiolo e dei trattamenti alternativi
    Molte persone di fronte agli effetti collaterali e più aggressivi legati all’assunzione di farmaci tradizionali, si sono indirizzate verso una medicina alternativa e più naturale. La ricerca di nuove terapie che vedano il corpo coinvolto in trattamenti più dolci e meno aggressivi, ha portato in molti a rivolgersi sempre di più verso queste pratiche per […]

Categorie

di tendenza