Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Tutti i misteri di George Soros il «pirata» della finanza amico di Prodi.

Pubblicato

-

Finalmente, da un po’ di tempo, si parla di George Soros.

Ci provano, i pompieri di professione, come Alan Friedman, e tanti altri a scherzare sui “complottisti“, ma il tempo di prenderci tutti per fessi è finito.

Anche riviste prestigiose come Limes dedicano pagine e schemi per illustrare l’incredibile mole di attività politiche più o meno occulte del cosidetto “filantropo”.

Pubblicità
Pubblicità

Sarebbe allora bene ricordare che c’era chi denunciava questo personaggio almeno 20 anni orsono, vedendo chiaramente la sua influente presenza dietro i radicali di Marco Pannella ed Emma Bonino. Questo minuscolo partito che si è sempre battuto, tra le altre cose, per l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, raccoglieva sempre immense quantità di quattrini per le sue costose campagne, proprio attraverso burattinai come il noto finanziare.

Il Corriere Economia del Corriere della Sera del 20 ottobre 1997, in uno schema che conservo tuttora, indicava “dove George Soros ha speso di più” (“enti antiabolizionismo droga“, “marijuana libera per scopi medici“, “concessione del passaporto USA agli immigrati stranieri“, “ridurre il numero dei carcerati”...), e “come ha guadagnato di più” (speculando sulla sterlina inglese nel 1992, sulla lira italiana nello stesso anno, sulle valute asiatiche nel 1997).

Per questi motivi, concludeva l’articolo, Soros è considerato un pirata della finanza, un pericoloso destabilizzatore, da Alexander Lukashenko, presidente della Bielorussia, Franjo Tudjman, presidente della Croazia e Muhamed Mahatir, primo ministro della Malaysia.

Pubblicità
Pubblicità

Non così, invece, per il nostro Romano Prodi, che insieme all’economista Stefano Zamagni, allora responsabile dell’ Ulivo per le politiche sociali e le risorse umane, due anni prima, nel 1995, aveva conferito proprio a George Soros la laurea honoris casa in economia.

Repubblica del 31 ottobre 1995 esordiva così: “George Soros sorride a tutti. Manovra dodici miliardi di dollari, anche se dice che per vivere gli bastano venti milioni. La sua grande fortuna sono le manovre sulle valute. E’ un filantropo, spende miliardi per il Terzo Mondo e i paesi dell’ ex-comunismo: predica la “società aperta” del suo maestro Karl Popper… Soros è uno dei più grandi finanzieri del mondo e ieri a Bologna, nella più antica università del mondo, gli hanno dato la laurea honoris causa. In economia. Festa di professori, banchieri, industriali. Ma anche un abbozzo di contestazione. Succede che uno dei Creso della terra sia attaccato, nella città pur sempre “rossa”, dalla destra, ex o neofascista, che lo accusa di essere uno speculatore, l’ alfiere di un capitalismo senza scrupoli e senza patrie”.

Può stupire rileggere oggi questi fatti e ricordare non solo che Soros venne premiato da Romano Prodi pur avendo speculato sulla lira, ma anche che le sue frequentazioni italiane fossero, oltre a Prodi e Zamagni, i radicali Bonino e Pannella.

Non stupisce invece riconoscere la continuità e la coerenza con cui Soros e i radicali si battono da decenni per gli stessi scopi: non sono ancora oggi impegnati, i radicali, nel lottare per la droga libera, l’immigrazione come bene in sè, le amnistie?

A scorrere i giornali di quegli anni, benchè centellinate, si trovano altre informazioni: si scopre per esempio che Soros finanziava un “Progetto sulla morte”, legato alla diffusione dell’eutanasia, insieme a Hugh Hefner, patron di Playboy; che foraggiava progetti nel campo dell’ingegneria genetica, della clonazione e del lavaggio del cervello; che fu firmatario e propagandista, nel 1998, di una lettera manifesto al segretario generale dell’Onu Kofi Annan, in cui, insieme a Dario Fo, Nicoletta Braschi, Luigi Manconi, Stefano Rodotà ed altri, protestava contro una “guerra globale alle droghe” che “sta provocando più mali dello stesso abuso di stupefacenti” (Repubblica, 8/6/1998).

Tornando al 1995, in quell’anno usciva in Italia, per l’editore fiorentino Ponte alle Grazie, la sua autobiografia: “Soros su Soros”. In essa il finanziere – presentandosi scherzosamente come il tipico esponente di un mondo occulto e segreto che ama agire dietro le quinte, facendo ogni tanto cucù quasi per prendersi gioco delle vittime -, andava al cuore del suo concetto di agognata “società aperta”: una società per lui ideale, in cui “amici, vicini di casa, mariti e mogli diventano, se non intercambiabili, almeno prontamente rimpiazzabili da sostituti“; in cui i legami tradizionali divengono “di carattere contrattuale“, con una conseguente “crisi delle relazioni“, di quelle relazioni come il vicinato, la parentela, la religione, la patria… che appartengono ad una “società organica” da archiviare e dimenticare per sempre.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza