Connect with us
Pubblicità

Il Punto da Bruxelles

Erasmus e roaming, i cittadini europei mai così vicini

Pubblicato

-

Chi ancora si chiede cosa faccia l’Unione europea per i suoi cittadini ha avuto in questi giorni la risposta che cercava. Quella in corso è, infatti, una settimana altamente simbolica per l’Unione. Per due motivi: martedì, il Parlamento europeo ha celebrato i trent’anni del progetto Erasmus e a, partire dalla mezzanotte di ieri, chiamate, sms e traffico online costeranno all’estero come a casa per chi viaggia negli Stati membri.

Il programma Erasmus è una delle storie di maggiore successo dell’Unione europea. Lanciato nel 1987, ha permesso a più di 9 milioni di giovani universitari di beneficiare di una borsa di studio per frequentare un’università nei 28 Stati membri, per un periodo di tempo che va da tre a dodici mesi.

Non si tratta solo di un’importante occasione formativa e di un’opportunità per imparare una nuova lingua: il progetto Erasmus è il segno tangibile della concretezza della collaborazione tra i popoli europei. Si tratta, infatti, del principale strumento con cui i giovani europei entrano in contatto. Un’occasione per conoscersi e per conoscere l’Europa. Un’opportunità per sbarazzarsi degli stereotipi che ancora dividono il continente.

Pubblicità
Pubblicità

Erasmus ha creato la prima generazione di giovani europei. Giovani europei che grazie a quest’esperienza si sono incontrati, innamorati e, in alcuni casi, sposati. Così facendo hanno sviluppato un senso di identità europea, proprio come sono destinati a fare i loro figli. Intervenendo oggi in Parlamento europeo, il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha scherzato dicendo che i figli delle coppie Erasmus sarebbero addirittura più di un milione.

Si tratta di un fenomeno sociale di portata epocale che, proprio per questo, non dovrebbe essere limitato solo a coloro che compiono uno studio universitario, ma esteso a tutti i giovani dell’Unione. Un passo avanti, in tal senso, è già stato fatto con Erasmus +, la versione aggiornata di Erasmus, che ha aperto la partecipazione al programma anche agli studenti delle scuole professionali. Questa è un’innovazione importante, anche in riferimento al sistema di formazione nella nostra Regione.

In ogni caso, oggi è un giorno di festa per gli studenti Erasmus e, più in generale, per coloro che, per lavoro o per svago, si trovano a viaggiare l’Europa. Dalla mezzanotte di ieri, infatti, telefonare, inviare messaggi e navigare su internet da uno qualsiasi dei 28 Stati membri avverrà allo stesso prezzo che nel proprio, in base al piano tariffario o al costo previsto dalla scheda prepagata.

L’eliminazione del sovraccosto per chi utilizza il proprio cellulare in un altro Stato membro è l’ennesima dimostrazione che l’Unione europea agevola la nostra vita in maniera molto concreta. Se ne renderanno sicuramente conto i cittadini europei che andranno in vacanza in un altro Paese dell’Unione quest’estate e che potranno godere della libertà di restare in contatto e usare internet come se fossero a casa.

L’abbattimento dei costi applicati dagli operatori di telefonia mobile è solo l’inizio della “rivoluzione digitale” che ci vede in prima linea in Parlamento europeo. Obbiettivo dichiarato: abbattere tutte quelle barriere che ancora ostacolano la libera circolazione delle informazioni online tra i vari Stati membri. In tal senso, per i prossimi mesi abbiamo in serbo un’altra buona notizia: a sparire sarà il geoblocking, ovvero quella pratica che impedisce di fare acquisti online, ad esempio, sulla versione tedesca e francese di Amazon, o di guardare o ascoltare contenuti in streaming quando siamo in un altro Paese Ue.

Poco a poco stiamo abbattendo i “muri invisibili” che ancora dividono i cittadini europei. Spostarsi in Europa sarà sempre più facile. Per giovani e meno giovani, può essere l’inizio di un viaggio pieno di opportunità.

A cura di Herbert Dorfmann, Europarlamentare eletto nel collegio del Trentino Alto-Adige

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza