Connect with us
Pubblicità

Lo sport in provincia

Basket, il caldo mette l’Aquila e Sutton ko. Venezia pareggia la finale con Haynes

Pubblicato

-

Il caldo e le triple di Marquez Haynes mandano al tappeto l’Aquila in gara 2 al Taliercio.

79-64 per la Reyer e 1-1 nella serie di finale scudetto.

Dominique Sutton soffre un infortunio muscolare alla coscia nel secondo quarto e si azzerano praticamente tutte le speranze di vittoria dei bianconeri che avevano chiuso in parità i primi 20 minuti di partita.

Pubblicità
Pubblicità

Lo staff medico della Dolomiti Energia spera di recuperare l’americano per la fondamentali prossime due gare al PalaTrento, in programma il 14 e 16 giugno.

Trento, come noto, ha a disposizione 8 effettivi, adesso sarebbero soltanto 7 senza Sutton.

Sfortuna a parte, Venezia ha approcciato la seconda partita in casa con una energia diversa. Le rotazioni più lunghe sono ovviamente un fattore per la squadra di De Raffaele, il resto lo ha fatto lo scatenato Haynes che ha spaccato la gara nel terzo quarto con tre bombe. Per lui 20 punti e 6 su 7 da tre.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’Aquila l’ultimo ad arrendersi è Craft che chiude con 17 punti, ma anche Shields risponde bene e va in doppia cifra. Ormai una certezza.

“L’infortunio di Sutton ci ha sicuramente fatto male, a causa delle nostre rotazioni corte, ma la serie è lunga”, ha detto ai microfoni Diego Flaccadori.

PRIMO QUARTO – L’Aquila è meno energica e si vede subito col 7-2 Venezia firmato Batista. Haynes esce con 3 falli, ma allungano ancora Peric e Tonut con i liberi. 14-6. Craft e Sutton per il meno 4 Trento ma con Viggiano ed Ejim la Reyer vola sul 23-10. Riscossa di Shields con 3 punti, poi Flaccadori fa 23-15. Filloy mette una bomba difficile, Shields va in contropiede ad accorciare le distanze e Sutton mette i liberi del 26-19.

5 punti di Tonut e Batista

Shields 6, Sutton 4

 SECONDO QUARTO – Venezia vola sul 30-20 con Bramos, poi prende in mano la gara Diego Flaccadori. Due triple in fila, canestro di Craft per il meno 2. Ancora Craft e pareggio di Shields a quota 32. La brutta notizia è che si fa male Sutton che sembrerebbe stirato al quadricipite. Bomba di capitan Forray per il 35-32 trentino. Si va così a braccetto fino alla fine del quarto con Craft e Peric che chiudono sul 41-41.

Peric 8 punti e 6 rimbalzi, McGee 7

Craft 9 punti, Shields e Flaccadori 8

Trento 10 perse, ma meglio al tiro da tre rispetto a Venezia. Rotazioni ridotte a 7 uomini se non dovesse rientrare Sutton nel secondo tempo in un Taliercio caldissimo che probabilmente ha portato all’infortunio muscolare dovuto alla enorme fatica.

TERZO QUARTO  –  Il caldo e le rotazioni corte pesano su Trento, il killer della gara diventa Marquez Haynes che spara altre tre triple, una di tabella involontaria, che mette divario tra le due squadre. 59-50 che fa male all’Aquila che non riesce quasi mai a trovare il canestro, poca energia in campo dei bianconeri. Nel finale di quarto Peric e Viggiano allungano ancora sul 65-52.

15 punti Haynes, 12 Peric

Craft 13, Shields 10

QUARTO QUARTO – Haynes in ritmo mette ancora la tripla. Venezia è in scioltezza, Trento non ha forze, tenta una zona senza pretese. Partita praticamente finita dopo un timeout e la tripla di Bramos (78-60). Non c’è voglia né motivo per i bianconeri di forzare in vista delle prossime gare al PalaTrento.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza