Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

L’aula magna dell’Istituto Comprensivo «Bernardo Clesio» intitolata a Giulia Ippolito

Pubblicato

-

CLES – L’aula magna dell’Istituto Comprensivo “Bernardo Clesio” ha ora un nome ricco di significato e dal valore profondo. Quello di Giulia Ippolito, giovane studentessa prematuramente scomparsa lo scorso 20 novembre a causa di una grave malattia.

La conclusione dell’anno scolastico all’Istituto Comprensivo di Cles ha quindi assunto un valore intenso ed emozionante.

Nella mattinata di ieri si è voluto dedicare un ricordo particolare a Giulia, che con grande forza di volontà è riuscita a concludere il suo percorso di studi presso la scuola media.

Pubblicità
Pubblicità

Con affetto e gratitudine altrettanto grandi per quanto da lei trasmesso, le persone che dentro questa scuola ancora operano hanno voluto ricordarla e continuare a sentirla presente.

E Giulia sarà sempre dentro la sua scuola. A lei è stata intitolata l’aula magna, un ambiente che è luogo di ritrovo, di condivisione, a volte anche di divertimento.

Ma la cerimonia di ieri ha avuto un altro momento importante, quello della premiazione dei vincitori della prima edizione del “Premio Giulia Ippolito”, che attraverso creazioni artistiche e linguistiche ha indotto gli studenti a riflettere sui valori della vita, come la famiglia, il rispetto, il ricordo,  la felicità, il coraggio e il perdono.

Pubblicità
Pubblicità

Due le sezioni del concorso: una riservata alle quattro classi prime che si sono dedicate al disegno, una letteraria per le classi seconde e terze che sono state chiamate a produrre uno scritto secondo una traccia ricca di spunti interessanti: “Scegli tre parole della lingua italiana rispetto ai valori e ai sentimenti che ritieni fondamentali. Elabora un testo in cui esponi i motivi per i quali sono significativi per te, esponi inoltre le tue sensazioni e riflessioni, facendo riferimento anche alla tua esperienza personale”.

I risultati sono stati apprezzati sia per la profondità delle riflessioni che per la genuinità dei sentimenti espressi.

Per ragazzi della vostra età – ha detto il dirigente scolastico Alfredo Romantini rivolto agli studenti – trattare un tema delicato come i valori della vita non è certamente una delle cose più facili. Eppure siete riusciti tutti a comunicare messaggi importanti e, tra le righe, si coglie la bellezza delle vostre anime, la speranza e la positività che stanno dentro i vostri cuori”.

Secondo Romantini è confortante sapere che dietro gli pseudonimi usati per firmare gli elaborati ci sono ragazzi di oggi, persone fiduciose e altruiste. “Avete seguito un percorso di scoperta di emozioni, di sentimenti e di crescita umana – ha proseguito – con un calore che ha trasformato le vostre matite e le vostre penne in strumenti capaci di toccare le corde dell’anima. Ringrazio sentitamente tutti voi, dunque, e i vostri insegnanti che vi hanno guidati in questo viaggio all’interno di voi stessi”.

Oltre al dirigente scolastico, hanno preso parte alla cerimonia docenti, studenti, la vice dirigente Tiziana Clauser, suor Alberta, la religiosa che ha accompagnato Giulia regalandole una serenità preziosa, Luigi e Serena Ippolito, due genitori commossi, visibilmente emozionati, confortati dalla certezza di una presenza tanto voluta e per sempre amata.

Dolci e paterne sono state le parole che papà Luigi ha rivolto ai ragazzini che gremivano l’aula magna: “Conosco molti di voi perché amici di Giulia – ha detto – grazie di cuore a tutti. Giulia ha passato in questa scuola tre anni magnifici, grazie ai compagni, agli insegnanti, a tutto lo splendido ambiente che la circondava. Spero che questo ricordo vi possa accompagnare nella vita, insieme a un sorriso e a una grande gioia d’animo. Con l’augurio che possa esservi d’aiuto nei momenti difficili, com’è stato per la nostra Giulia”.

Di seguito i nomi dei ragazzi vincitori del premio “Giulia Ippolito”:

Disegni classi prime sui valori della vita

Primo classificato (coppa): Lorenzo Bizzarri

Secondi classificati a pari merito (diploma): Andrea Lorenzoni, Marco Daldoss, Danae Chiariello,

Disegno di gruppo: Sara Leone, Diana, Aurora e Chiara Datres, Diana Fondriest, Gaia e Elisa Rossi, Sebastian Tomoiaga Stringari, Massimo Francesco Franch, Matteo Pancheri

Seconda media premiazione del tema sui valori della vita

Primo classificato (coppa): Carlotta Tafuro

Secondi classificati a pari merito (diploma): Anna Pedergnana, Giulia Pasolin,i Mattia Maccacaro

Terza media premiazione del tema sui valori della vita

Primo classificato (coppa): Marua El Koura

Secondi classificati (diploma): Nicole Misseroni, Manuela Fanti

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza