Connect with us

Trento

Revisione del piano regolatore, ieri l’avvio dei lavori

Pubblicato

-

Insediamento ufficiale, ieri mattina nella sala Blu di palazzo Thun, del gruppo che lavorerà al progetto di revisione del piano regolatore generale del Comune di Trento.

Tutti i soggetti invitati erano presenti a questa prima seduta: oltre al sindaco Alessandro Andreatta e ai tecnici comunali (uno per tutti, il dirigente Giuliano Stelzer, distaccato proprio al progetto Prg), c’erano per l’università i professori Mosè Ricci, che ha il compito di coordinare i lavori, Bruno Zanon, Giuseppe Scaglione e Sara Favargiotti; per gli ordini professionali, i presidenti Susanna Serafini (Architetti), Antonio Armani (Ingegneri), Stefano Paternoster (Geologi) e Claudio Maurina (Agronomi-Forestali).

A introdurre i lavori è stato il sindaco, che ha sottolineato la decisione di non procedere alla redazione di un nuovo piano quanto piuttosto a una sua revisione: “Ci occuperemo dei temi più urgenti, prioritari e maturi dal punto di vista politico”, ha spiegato Andreatta.

Pubblicità
Pubblicità

Che poi ha ripercorso le tappe urbanisticamente più rilevanti degli ultimi decenni: dal piano dell’89-’91 alle varianti degli anni Duemila, ai piani attuativi di questo ultimo lustro, durante il quale si è provveduto anche a fare un lavoro di studio che sarà di fondamentale utilità per la revisione del piano regolatore.

Tanti gli argomenti toccati dalla discussione, che ha avuto tra i suoi fili conduttori il tema dell’innovazione, necessaria per rispondere ai cambiamenti che hanno investito l’urbanistica non meno di altri settori. Basti pensare a una delle ultime varianti, quella dedicata alle richieste di inedificabilità, citata da Stelzer, che si è chiusa con 10 ettari in meno di territorio edificabile (il novanta per cento sono aree produttive).

Il compito dell’università è quello di stimolare il gruppo di lavoro con ricerche innovative – ha dichiarato Ricci – Il Prg deve essere giocoforza orientato al futuro, è una promessa di lavoro, di sviluppo, direi anche di felicità”. Tra i temi imprescindibili, citati nel corso della riunione, quelli del riuso e del riciclo delle aree dismesse o in via di dismissione, il cambiamento climatico e la necessità di prevedere “dispositivi urbani” per mitigare il calore, la partecipazione e la condivisione del piano con i professionisti e con tutti i cittadini interessati, l’individuazione delle aree che più si prestano ad attrarre finanziamenti europei, l’attenzione a un’economia della cultura intesa come motore di sviluppo, non solo turistico.

E ancora la semplificazione, l’ambiente, la riscoperta del fiume, la valorizzazione del paesaggio (anche sonoro). Sono tutte linee strategiche che dovranno trovare applicazione concreta nel piano regolatore e che saranno approfondite in dettaglio nei prossimi incontri.

Il gruppo di lavoro ha aggiornato i lavori al prossimo 14 giugno.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]

Categorie

di tendenza