Connect with us
Pubblicità

Trento

Liceo artistico: studenti scioperano contro la provincia di Trento

Pubblicato

-

Clamoroso quanto successo stamane davanti al liceo artistico Vittoria a Trento. 

Gli studenti fin dalle primissime ore del mattino hanno picchettato l’entrata della scuola impedendo a chiunque di entrare nella struttura, professori compresi

È stato dichiarato uno sciopero per le condizioni in cui versa la scuola ormai da anni e che secondo gli studenti vede le istituzioni completamente ferme e inadeguate a risolvere i numerosi problemi degli studenti.

Pubblicità
Pubblicità

La scuola in questione negli scorsi anni è stata al centro dell’attenzione per episodi di degrado e per alcune interrogazioni sulla possibile presenza di amianto in alcuni pavimenti.

Gli studenti dicono che la scuola non funziona più, che è piena di immondizie nonostante il milione di euro che la provincia spende. «La provincia sono 20 anni che promette, ma per ora non si è visto nulla» – spiega uno studente. 

Nell’occhio del ciclone anche la struttura giudicata completamente fatiscente, e due bagni, uno dei quali è chiuso da anni per la mancanza della chiave. In molti si chiedono come non si sia pensato di chiamare un fabbro che in 5 minuti avrebbe cambiato la serratura con il misero costo di 50 euro. «Ma pare che di soldi non ce ne siano proprio, oppure che nessuno abbia voglia di prendere il telefono e chiamare l’operaio.» – attacca un altro studente.

Pubblicità
Pubblicità

Ora gli studenti si stanno organizzando in un presidio dove qualcuno sta raccogliendo le foto che testimoniano il degrado della scuola che manca di qualsiasi manutenzione.

Gli ultimi problemi per la scuola d’arte erano saltati fuori dal rientro dalle vacanze di Natale del 2016 dove al rientro in aula la caldaia non era entrata in funzione lasciando tutti al freddo.

La situazione aveva creato scompiglio tra alunni e professori che non hanno potuto riprendere regolarmente le lezioni. Il Dirigente, constatata allora l’impossibilità di fare lezione nelle aule gelide aveva, infatti, prontamente diramato un SMS alle famiglie con il seguente testo:

«Urgente: per problemi di riscaldamento la sede centrale liceo “Vittoria” sospende le lezioni odierne dalle ore 9.30 alle ore 13.10. Il Dirigente».

Ulteriore disagio era stato arrecato alle famiglie degli studenti diversamente abili che hanno dovuto provvedere nell’emergenza a riprendere i figli con mezzi propri precipitandosi a scuola ed assentandosi dai propri posti di lavoro.(qui l’articolo)

In un dossier a cura del blocco studentesco  era stata denunciata la situazione del liceo artistico A.Vittoria definita la più seria e grave «che abbiamo potuto riscontrare tra gli edifici scolastici del Comune di Trento. I bagni, come del resto tutti i luoghi agibili della scuola, risultano imbrattati e deperiti sullo strato superficiale di vernice ma in alcuni casi anche nel calcestruzzo sottostante. Sono stati inoltre varie volte segnalati crolli di intonaco dal muro.

Le finestre sono quasi tutte inagibili: molte sono rotte, mentre quelle funzionanti risultano non sicure e quindi bloccate; le persiane non ci sono o sono rotte ed in alcune aule sbattono contro il vetro con condizioni atmosferiche avverse, divenendo in questo modo pericolose in caso di distaccamento dalla propria sede.

I corridoi sono troppo stretti; ad ogni ora quasi tutte le classi effettuano lo spostamento in un’aula diversa, creando un perenne intasamento del corridoio. Questo costituisce un grave problema soprattutto nell’eventualità di un’evacuazione – e, a tal proposito, lo stesso corpo docente conferma che di fatto l’istituto non rispetta le norme di sicurezza; le porte delle aule si aprono verso l’esterno creando disagi e situazioni pericolose per chi transita lungo il corridoio (per ovviare a questo problema sono stati posizionati degli adesivi segnaletici orizzontali)»scrivono i titolari del dossier.

Venendo alle aule didattiche specifiche, i laboratori di metalli e smalti non sono sicuri; il soffitto della palestra dovrebbe essere dichiarato inagibile, tanto che durante lo scorso Esame di Stato si è assistito ad un crollo del contro soffitto.

Le aule adibite alle attività culturali non sono sufficienti alle necessità: gli studenti di quarta e quinta sovente sono costretti a seguire le lezioni nell’aula di disegno geometrico o nel laboratorio di fisica.

La succursale è sita nella zona “magnete” in prossimità del campo rom e dell’ex S.L.O.I., dunque in una zona ad alto rischio per quanto riguarda la salute e la sicurezza; la scuola è stata ricavata dagli uffici di un magazzino ed avrebbe dovuto essere provvisoria ma è attiva ormai da quasi vent’anni.

La Provincia promise già vent’anni fa una nuova sistemazione per l’ex Istituto d’Arte ma ad oggi risulta ancora incapace di mettere in sicurezza la scuola ed i suoi studenti che nel frattempo sono costretti a vivere quotidianamente in locali e condizioni assolutamente inaccettabili.

Nel 2015 è stata finalmente presa in considerazione la situazione del Liceo artistico A. Vittoria; a tal proposito si cita il comunicato stampa della Provincia Autonoma di Trento n. 3242 del 30 Dicembre 2015, che annunciava l’apertura del cantiere per il nuovo polo scolastico presso l’ex Azienda Agraria in Via Giusti.

L’apertura dei lavori è prevista entro il 2016 e la chiusura prima del giugno 2018, con un costo complessivo dell’opera stimato intorno ai 20 milioni di euro; si presume quindi che gli studenti del Vittoria dovranno rimanere almeno per altri due anni (salvo blocco dei bandi di concorso ed eventuali ritardi di progettazione e costruzione) all’interno di locali non adatti alle attività didattiche.

Al rientro dalle ultime vacanze natalizie, inoltre, il liceo Vittoria ha avuto gravi problemi con il riscaldamento. Gli studenti sono stati costretti a tornare a casa per un malfunzionamento della caldaia, con temperature all’interno dell’istituto che si avvicinavano a quelle esterne.

Sono 900mila gli euro che la provincia sperpera per la struttura designata per ospitare il liceo. Troppi, considerando l’incompatibilità dell’edificio con la funzione scolastica per cui è predisposto

     Nelle foto sotto alcuni scorci degli interni della scuola, e poi gli studenti davanti alla scuola in sciopero

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]
  • Spostarsi con un taxi volante: dal 2023 inizia il progetto Volocopter 2X
    Negli ultimi anni l’idea di mobilità cittadina sta cambiando ed evolvendo in nuovi modelli di business affacciandosi ed avvicinandosi sul mercato automobilistico. Per ovviare al problema del fiume di automobili e veicoli senza fine, tipici di un traffico congestionato, la compagnia tedesca Volocopter in parntership con la Japan airlines ha annunciato la possibilità di sfruttare […]
  • Il potenziale terapeutico della natura: i benefici del cannabidiolo e dei trattamenti alternativi
    Molte persone di fronte agli effetti collaterali e più aggressivi legati all’assunzione di farmaci tradizionali, si sono indirizzate verso una medicina alternativa e più naturale. La ricerca di nuove terapie che vedano il corpo coinvolto in trattamenti più dolci e meno aggressivi, ha portato in molti a rivolgersi sempre di più verso queste pratiche per […]

Categorie

di tendenza