Connect with us
Pubblicità

Trento

Studenti occupano ex questura Trento. «Città militarizzata, desolata, esclude i disagiati»

Pubblicato

-

Un gruppo di studenti trentini ha occupato l’ex questura di Piazza Mostra, di fronte al Castello del Buonconsiglio, a Trento, per tenere due concerti simbolici di protesta nei prossimi due giorni. 

Secondo un comunicato diffuso dal Coordinamento Studenti Medi di Trento, l’obbiettivo è riprendersi la città e protestare contro il decreto Minniti (sulla sicurezza urbana) che militarizza gli spazi pubblici togliendoli ai cittadini.

Secondo gli studenti le città vengono ormai amministrate da politici-sceriffi che decidono arbitrariamente di militarizzare il territorio, di disfarsi dei disagiati, dei deboli e delle persone in difficoltà, di occupare lo spazio urbano con le forze dell’ordine e lasciarlo così vuoto e desolato.

Pubblicità
Pubblicità

L’occupazione è avvenuta nella notte tra venerdi 28 e sabato 29 aprile e dovrebbe durare per i prossimi due giorni, fino al 1 maggio.

Gli studenti hanno esposto striscioni con la scitta ” Riprendiamoci la città”, “No fascio, no spaccio, no presi male”,

Il gruppo studentesco ha sottolineato che questa “battaglia è giunta alla terza azione di sensibilizzazione dopo i due concerti organizzati in piazza Italia e in piazza S. Maria Maggiore a Trento“.

Nelle due serate di musica dovrebbero svolgersi due concerti di hip-hop che mirano a raccogliere in piazza più gente possibile da sensibilizzare verso il tema alla base della battaglia del corpo studentesco. Pare non ci sia un’unica regia con l’altra occupazione avvenuta sempre ieri sera all’ex supermercato Prix di via Monte Baldo (qui l’articolo)

In favore dell’iniziativa arriva il comunicato di sostegno da parte di L’Altra Trento a Sinistra.

L’Altra Trento a sinistra sostiene la protesta degli studenti e delle studentesse che hanno occupato una parte dello stabile, da tempo dimesso e non utilizzato, del palazzo dell’ex questura. Si auspica che l’occupazione sia occasione di pubblico dibattito sui problemi della scuola pubblica e sul diritto allo studio sancito dalla nostra Costituzione e che nessuna azione di sgombero forzato venga messa in atto nelle prossime ore. La legittima protesta contro una scuola pubblica, che è stata trasformata da contesto educativo ad agenzia quasi esclusivamente valutativa, competitiva e classista, andrebbe sostenuta da tutto il mondo della scuola, indipendentemente dallo schieramento politico.

L’occupazione di uno stabile dismesso, non utilizzato, nei fatti abbandonato, assume anche il significato di sottolineare ancora una volta l’esistenza di edifici che rimangono chiusi, mentre al loro esterno si realizzano politiche abitative non più rispondenti alle esigenze di una società sempre più povera.

L’attuale governo della città, in essere dalle elezioni di maggio 2015, mentre si interroga su progetti come il mega centro natatorio o la Disneyland che si immagina sul Bondone o ancora il centro espositivo di Piedicastello, non ha ancora risolto un problema annoso e doloroso che è quello della mancanza a Trento di una struttura coperta e aperta tutti i giorni, per tutto il giorno, che offra riparo dal freddo e dal caldo, accoglienza, occasioni di interazioni e speranza di riscatto sociale a persone che, per le più svariate ragioni, si trovano a essere senza dimora e a dover lasciare i dormitori al mattino per rientrarvi la sera.

Queste stesse persone, costrette a bivaccare tutto il giorno per le strade del centro storico e in piazza Dante, spesso sono considerate non compatibili con una concezione di decoro urbano che poco ha a che fare con l’attenzione prioritaria che bisognerebbe avere per ogni essere umano. Eppure di edifici dismessi, come le diverse occupazioni dimostrano, ce ne sono. Basterebbe avere la volontà di usarli per politiche sociali e abitative più adeguate alle reali necessità della città. Ma si sa, aiutare le persone impoverite e ai margini della società non porta voti.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza