Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

«Val di Non 2020: ideare, pianificare, andare oltre». Il Fondo Strategico Territoriale come opportunità di partecipazione e di crescita per la Valle

Pubblicato

-

SANZENO – Ideare, pianificare, andare oltre. Sono questi i presupposti che stanno alla base di “Val di Non 2020”, proposta della Comunità di Valle legata al Fondo Strategico Territoriale, in cui partecipazione e condivisione da parte di tutti i soggetti che costituiscono la società giocheranno un ruolo fondamentale per la crescita del territorio.

Oggi pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Casa de Gentili a Sanzeno, il presidente della Comunità della Val di Non Silvano Dominici, affiancato dall’assessore provinciale alla coesione territoriale, urbanistica ed enti locali Carlo Daldoss, ha illustrato obiettivi, finalità e metodi di questa nuova opportunità, a cui si è “voluto dare un nome e un cognome, per distinguerla dagli altri fondi strategici del Trentino. Si tratta di un passaggio importante – ha spiegato Dominiciin cui si intendono riallacciare i rapporti tra amministratori e cittadini in un’ottica di collaborazione per lo sviluppo locale”.

Per far parlare e discutere i cittadini – ha aggiunto Daldossperché è attraverso gli stimoli, le idee e la volontà di realizzarle che la partecipazione attiva può concretizzarsi nella realizzazione di progetti strategici che possono rappresentare una crescita per il territorio. L’auspicio è che questo possa essere un primo passo di un percorso più lungo i cui punti cardine siano ideazione, partecipazione, concretezza”.

Pubblicità
Pubblicità

CHE COS’È IL FONDO STRATEGICO TERRITORIALE? – Il Fondo Strategico Territoriale rappresenta un’opportunità.

Non è un contributo, ma uno strumento a disposizione della Val di Non per costruire strategie condivise, che vadano oltre le singole municipalità, e per rilanciare il territorio in un’accezione più ampia.

Il processo decisionale di impiego delle risorse finanziarie, infatti, è ora calibrato su una dimensione di valle, non è più legato a una visione comunale.

Pubblicità
Pubblicità

E per raggiungere gli obiettivi che si prefigge in ambito economico e sociale ha bisogno di grande partecipazione da parte di tutti gli attori coinvolti: Comuni, Comunità, Provincia, Cittadini, Imprese, Enti e Associazioni.

La spesa prevista per questi progetti sarà compresa tra i 9 e i 15 milioni di euro (probabilmente intorno ai 10 milioni, come dichiarato dallo stesso Dominici).

VAL DI NON 2020: IDEARE, PIANIFICARE, ANDARE OLTRE – La vision del Fondo Strategico Territoriale si sviluppa in questi tre punti che rappresentano il fulcro del progetto: può essere l’occasione per la nascita e la crescita di idee nuove, per dare ulteriore spinta ai punti di forza della Valle.

Perché le idee fanno ancora la differenza, sono in grado di rendere competitivo un territorio” – ha sottolineato il presidente della Comunità della Val di Non.

L’obiettivo è quindi quello di pianificare questi spunti andando oltre il budget attualmente a disposizione, oltre i limiti temporali delle legislature, oltre i confini di Comuni e Comunità.

Per raggiungere questo scopo le Amministrazioni comunali della Val di Non hanno deciso di focalizzare i loro progetti di sviluppo locale su due macro aree, due filoni strategici di intervento:

La valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile. Quest’ultimo può rappresentare infatti un catalizzatore e uno strumento di raccordo con altri settori come agricoltura e artigianato. Tutto ciò significa valorizzare ciò che abbiamo già a portata di mano, come il paesaggio, la natura, il patrimonio artistico, storico e culturale.

Il risparmio energetico e le filiere locali di energia rinnovabile, lavorando sull’efficienza energetica e investendo, formando, educando.

DENNO, 10 MAGGIO 2017. FONDO, 12 MAGGIO 2017 – Sono queste le date da segnare in agenda per chi voglia rendersi parte attiva nel processo decisionale di sviluppo territoriale.

Sono estremamente importanti, infatti, la partecipazione e la condivisione da parte dei cittadini. Perché un cittadino partecipe è maggiormente coinvolto e responsabile nella realizzazione di un progetto.

Per questo motivo la Comunità di Valle ha deciso di realizzare questi due workshop partecipativi che si terranno a Denno, all’auditorium dell’Istituto Comprensivo, e a Fondo, al Palanaunia, rispettivamente mercoledì 10 e venerdì 12 maggio 2017 alle ore 20.

Dopo i 3 “World Café” dei mesi scorsi, che hanno avuto un ottimo riscontro da parte della popolazione con oltre 140 presenze, diventa ora fondamentale passare a una fase decisionale.

Gli incontri si svilupperanno in 3 fasi: nel corso della prima fase gli amministratori spiegheranno gli interventi proposti; durante la seconda fase ci saranno 7 tavoli di confronto autogestiti in cui si parlerà di una delle 10 proposte (i partecipanti potranno spostarsi da un tavolo all’altro, seguendo gli argomenti che maggiormente interessano); nella terza e ultima fase i partecipanti, tramite un sistema che prevede l’utilizzo di 3 “bollini”, esprimeranno le proprie preferenze dando priorità agli interventi che ritengono più importanti per la Valle.

Di seguito gli interventi che verranno discussi durante gli incontri:

TURISMO SOSTENIBILE

  1. Ciclabile Cles-Mostizzolo, spesa 2-3 milioni di euro. L’idea più gettonata nel corso dei “World Café”
  2. Ciclabile Plaze-Alta Val di Non, spesa da valutare
  3. Collegamento ciclopedonale Castelfondo-Fondo con ponte tibetano, spesa 1-2 milioni
  4. Acquaticità per famiglie (“piscina” di Revò), spesa 2-3 milioni. Per questo intervento si renderebbe necessaria la collaborazione di un privato a cui affidare poi la gestione della struttura
  5. Valorizzazione del Lago di Santa Giustina, spesa 2-3 milioni
  6. Plaze Santa Giustina (strettamente legato al punto precedente), spesa 1-3 milioni. Anche per questo intervento bisognerebbe prevedere una compartecipazione privata
  7. Ippovie, spesa da valutare. Proposta nata durante i “World Café”
  8. Promozione culturale. Possibile collegamento tra Castel Thun e San Romedio passando attraverso il sito archeologico di Vervò e le Celle Ipogee.

RISPARMIO ENERGETICO (P.A.E.S.)

  1. Sviluppo della mobilità sostenibile
  2. Efficienza energetica

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza