Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

«Il popolo numerato», le storie di 160 trentini deportati nel lager di Bolzano.

Pubblicato

-

Nella splendida cornice della Sala Depero, posta all’interno del Palazzo della Provincia autonoma di Trento in piazza Dante e nella serata di venerdi 21 aprile, è stata ospitata la cerimonia di presentazione del volume “Il popolo numerato”, voluto dalla Presidenza del Consiglio della Provincia autonoma di Trento e curato dal “Laboratorio di Storia di Rovereto”.

Si tratta della conclusione di un lungo percorso di indagine storica e di ricerca scientifica attorno a fatti, avvenimenti e personaggi della seconda guerra mondiale nel territorio trentino.

Questo imponente lavoro ha preso avvio ancora negli anni 2009 – 2010 con la pubblicazione della trilogia dal titolo “Il Diradarsi dell’oscurità”, dove, attraverso immagini e memorie in presa diretta, si è narrata la partecipazione del Trentino e, soprattutto, dei trentini al conflitto ed alla Resistenza.

Pubblicità
Pubblicità

Poi lo sguardo si è rivolto ai civili trentini deportati nel III Reich, indagando le biografie ed i dati salienti di vicende umane troppo spesso tragiche; biografie raccolte dentro le pagine del volume “Almeno i nomi”.

Il cammino di ricerca storica si conclude adesso, appunto con l’uscita del libro ““Il popolo numerato”” che conclude l’epopea della deportazione nei lager nazisti e contribuisce a gettare una luce nuova e diversa sulle vicende dell’internamento, il più delle volte nel lager di Bolzano e della scomparsa di quei trentini che seppero e vollero dire: “No!”

Il Presidente del Consiglio provinciale, Bruno Dorigatti, ha introdotto l’appuntamento, anche avvalendosi della preziosa e prestigiosa collaborazione del già Procuratore presso il Tribunale militare di Verona, dott. Bartolomeo Costantini, noto al grande pubblico per aver sostenuto la pubblica accusa nel processo contro Michael “MishaSeifert – meglio noto come “il boia del Lager di Bolzano” – dopo l’arresto di quest’ ultimo in Canada e la sua estradizione in Italia.

Pubblicità
Pubblicità

Quest’importante testimonianza è stata poi affiancata da quella del prof. Carlo Romeo, storico dell’Alto Adige/Südtirol che per anni si è specializzato nelle vicende dell’“Alpenvorland”.

È poi toccato all’ing. Giancarlo Tomazzoni entrare nel merito della ricerca lunga e faticosa, condotta in questi anni dal “Laboratorio di Storia di Rovereto”, proprio attorno alle singole vicende dei deportati trentini nell’universo concentrazionario nazista.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza