Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Ospedale di Arco: dubbi sul potenziamento del PMA – di Fabiano Gereon*

Pubblicato

-

Per l’ospedale di Arco pare non esserci mai pace ed il depotenziamento della struttura prosegue senza sosta: dopo la chiusura del  Punto Nascite (con le note ripercussioni anche sulla gestione del Pronto Soccorso di Arco, ove i pazienti spesso restano nei corridoi in attesa di esser trasferiti), il  ridimensionamento delle Guardie Mediche, per ultimo ora anche i timori per le annunciati tagli per il settore della riabilitazione (unità operativa di rieducazione funzionale).

E’ opinione diffusa di cittadini, comitati, rappresentanti politici, che la chiusura del punto nascite di Arco, sia stata un errore poiché non si è tenuto conto di aspetti fondamentali e di peculiarità del territorio, quali l’effettivo numero dei parti (includendo anche il bacino d’utenza di Tione), le distanze, nonché la pessima viabilità della strada statale che conduce all’ospedale di Rovereto, ove sono state trasferite parte delle professionalità mediche prima disponibili ad Arco.

A fronte di tali depotenziamenti del nosocomio arcense voluti dalla Provincia, ora i Media danno notizia che la procreazione medicalmente assistita (PMA) sarà potenziata con un finanziamento di 500mila euro da parte dell’Azienda Sanitaria, per l’ampliamento ed adeguamento degli spazi, nonché relativi rimborsi per gli assistiti che ne avranno titolo.

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, si apprende che pure tale competenza “multizonale” provinciale offrirà rimborsi anche a fronte di requisiti poco stringenti: considerato che non sarà necessario aver maturato il requisito dei tre anni di residenza, una qualunque coppia (buona parte, magari extra-comunitaria) appena prenderà la residenza in trentino, potrà beneficiare di rimborsi per fecondazioni assistite, i cui costi, è bene ricordarlo, sono tutti superiori al migliaio di euro.

L’assurdo in tale vicenda, conseguente alla chiusura del punto nascita di Arco, sta infatti al termine della gestazione, accumunando così la sorte avversa che potrebbe toccare ad un nascituro nel Bassosarca, sia esso concepito naturalmente, che attraverso procreazione medicalmente assistita (PMA).

In sintesi, pare assurdo avere un reparto di eccellenza, fiore all’occhiello per le fasi del concepimento, se poi non si riesce a dare garanzie di un’adeguata assistenza al momento della nascita.

Pubblicità
Pubblicità

In una cittadina storicamente famosa per la sua vocazione sanitaria, dove un tempo la gente andava per curarsi nei numerosi sanatori della zona, anche l’unico ospedale del Bassosarca ha ormai perso gran parte delle sue funzionalità e fa emergere una precisa responsabilità dei Dirigenti pubblici ai vertici dell’Azienda ospedaliera, dimostrando la loro impreparazione ed inadeguatezza nella programmazione, gestione e monitoraggio dei servizi, mansioni per le quali peraltro vengono ben pagati.

Agire per il Trentino farà il possibile per rimanere a fianco dei cittadini ed ai loro bisogni, avvalendosi dell’efficace azione del proprio “coordinamento Alto Garda” per tener sempre viva l’attenzione.

*Fabiano GEREON – Agire per il Trentino  Coordinamento Alto Garda

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime
    Quella del legno è una filiera in affanno, alla costante ricerca di materie prime che scarseggiano o costano troppo per fronteggiare una domanda in costante ascesa. Carenza di materie prime La domanda supera l’offerta a... The post Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime appeared first on Benessere Economico.
  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza