Connect with us
Pubblicità

Trento

Regolamento personale del consiglio provinciale: via all’approvazione ma con molte polemiche.

Pubblicato

-

Ieri dopo il question time, il Consiglio provinciale ha proseguito i lavori con due nomine su indicazione delle minoranze consiliari.

Per il collegio revisori dei conti della Fondazione don Guetti-Centro studi sulla cooperazione onlus (22 voti e 12 schede bianche) è stato indicato Perger Luciano mentre Francesco Cimmino è stato designato componente del cda di Informatica Trentina spa (18 voti e 11 schede bianche, 4 nulle).

Approvate anche le modifiche al nuovo regolamento del personale del Consiglio ma con molte critiche e perplessità, specialmente da parte di Claudio Cia e Filippo Degasperi.

Pubblicità
Pubblicità

Il Consiglio comunque dopo le voci critiche ha approvato, con 27 voti favorevoli, 1 voto contrario e 4 astensioni, le modifiche al regolamento organico del personale del Consiglio.

Il Presidente Bruno Dorigatti ha precisato che il regolamento, che non è soggetto al vaglio di costituzionalità, è lo strumento di riconoscimento e qualificazione dell’autonomia del Consiglio, strumento di autonomia e garanzia per tutti i consiglieri.

La formulazione di base del regolamento risale agli inizi degli anni ’80. Si è ricorso spesso all’adeguamento alle riforme del pubblico impiego e della pubblica amministrazione attuate negli ultimi decenni, ha osservato. Nello specifico, queste modifiche contengono 25 articoli e recano regole specifiche riguardo determinati aspetti dell’organico e degli uffici del Consiglio.

Pubblicità
Pubblicità

Questo documento contiene, a parere del consigliere Claudio Cia (Agire) numerosi passaggi “discutibili, alcuni a dir poco scandalosi”: in primo luogo una ingiustificata, irragionevole e inaccettabile valorizzazione di figure politiche e fiduciarie alle quali vengono riconosciute indennità da direttore o dirigente, come al capo di gabinetto della presidenza e al segretario del Presidente e del Vice (fino a oltre 4000 euro al mese) senza il relativo carico di responsabilità.

Con che coraggio possiamo attribuire a figure di nomina politica tali stipendi? E con che coraggio, per queste figure è sufficiente il diploma d’istruzione secondaria di secondo grado, mentre altrove è indispensabile la laurea? “Una cosa del genere non la voterò nemmeno sotto tortura”, ha aggiunto Cia. Il consigliere del Misto ha poi notato il divario già esistente tra le retribuzioni dei fiduciari dei politici e il personale che da decenni lavora in Consiglio provinciale e che qui si vogliono addirittura aumentare. Infine, Cia ha concluso osservando come per certe figure anche non qualificate si sia continuato negli anni ad aumentare ingiustificatamente ‘indennità, a differenza che ad altri dipendenti.

Il consigliere Filippo Degasperi (5 Stelle), pur in un ottica meno scandalizzata del consigliere Cia, ha rilevato alcune criticità già sollevate, ma non recepite nel proprio ruolo di componente dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio. Ad esempio l’incarico di dirigente può essere attribuito non solo scegliendo all’interno dell’organico esistente, ma anche per nomina politica, ovvero la politica potrà scegliere non solo i collaboratori personali, ma anche i dirigenti, depotenziando il principio di terzietà di cui tanto si parla: qui stiamo introducendo un canale di accesso ai ruoli del Consiglio che è assolutamente pericoloso, ha osservato. Infine sulla valutazione del segretario generale: se l’esito della valutazione sarà negativo resterà all’interno del Consiglio come dirigente.

Lo stesso dicasi nel caso di valutazioni negative dei dirigenti: saranno comunque confermati come direttori. Cioè se un soggetto nominato dalla politica verrà valutato negativamente potrà comunque restare. “Il collega Cia ha in parte ragione”, ha osservato Claudio Civettini (Civica Trentina) che ha partecipato alla stesura del documento nel ruolo di componente dell’Ufficio di Presidenza. Tuttavia la politica ha il diritto di scegliersi in modo fiduciario il proprio collaboratore.

E’ vero, le regole potrebbero essere sicuramente migliori, ma ha rassicurato sul fatto che molti correttivi sono stati introdotti a garanzia di trasparenza e terzietà. “E’ stato un lavoro molto approfondito partito dal dato che l’attuale regolamento è molto datato”, ha spiegato Walter Viola (Progetto Trentino), anch’egli componente dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio all’interno del quale d’è stata un’ampia discussione e un confronto attento ed accurato. Alcune sono regole di carattere generale, e qui si è cercato di fare ordine, recependo le varie novità introdotte in quest’ambito anche a livello nazionale.

Effettivamente rivedere il regolamento che riguarda l’organicità dell’ente consiglio non è stato semplice: il provvedimento non ha nulla fuori dai canoni della normativa nazionale di riferimento e delle prerogative autonomistiche del nostro contesto.

Donata Borgonovo Re (PD) ha posto un quesito in relazione a quanto previsto all’articolo 7 e 11 per l’accesso alle qualifiche dirigenziale e di direttore per le quali è possibile utilizzare alternativamente il percorso del concorso pubblico e quello riservato ai dipendenti. C’è una consolidata giurisprudenza costituzionale che parla di illegittimità dei concorsi riservati per questa fattispecie.

C’è stato un iter di confronto lungo e partecipato all’interno dell’Ufficio di Presidenza e dei Capigruppo per arrivare a questa stesura, ha replicato Dorigatti. Tutte le osservazioni pervenute sono state considerate al fine di rendere il Consiglio una “casa di vetro” e perseguire l’obiettivo della trasparenza. “Se il Consiglio vuole fare un passo in avanti adottiamo queste nuove regole, altrimenti teniamo quelle vecchie però sappiate che sono molto arretrate“, ha aggiunto rivolto all’aula. Ricordo che i contratti non li fa il Presidente del Consiglio, ma l’Apran, e da la vengono le direttive.

Per rispondere a Cia, Dorigatti ha rassicurato che il capo di Gabinetto non avrà alcun aumento, ma piuttosto l’intero impianto è orientato al risparmio. Tuttavia ritengo corretto che un Presidente e un consigliere abbiamo il diritto di potersi affidare ad una persona di fiducia. La questione sollevata di Degasperi è un’opportunità in più, una facoltà che finora non è mai stata utilizzata. A Borgonovo Re Dorigatti ha risposto che quella contenuta nel regolamento è una soluzione intermedia.

Giacomo Bezzi (Forza Italia) ha osservato che a svilire la politica e a portarla ad un livello troppo basso non si ottiene la qualità. Rodolfo Borga (Civica Trentina) ha ricordato che il ddl delle Acli può essere tranquillamente attuato volontariamente e anche superato. Nerio Giovanazzi (Amministrare il Trentino) è intervenuto osservando che molti dovrebbero smetterla di ragionare in funzione del 2018 e di fare demagogia: voterò il regolamento, ha detto, perché i collaboratori sono una presenza legittima. Marino Simoni (Progetto Trentino) ha confermato la fiducia al Presidente ed all’Ufficio di Presidenza che ha ringraziato per il lavoro svolto ed espresso sostegno convinto al documento elaborato.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza