Connect with us
Pubblicità

Trento

Dipendenza dalla tecnologia, non solo un problema dei ragazzini.

Pubblicato

-

Siamo un popolo di cellulari dipendenti? Ci sentiamo insicuri o a disagio in sua mancanza?

Forse si, forse no… Tuttavia è innegabile, ma, ovunque ti muovi, incroci continuamente sguardi abbassati intenti a leggere messaggi più o meno “criptici”, a scrivere con abile destrezza e velocità invidiabile.

A destra, a sinistra tutti hanno le mani occupate. Non è importante! Giovani o vecchi che siamo, risultiamo tutti indaffarati a maneggiare quell’oggettino “parlante”, ormai quasi invisibile.

Pubblicità
Pubblicità

Cellulare all’orecchio in qualche occasione, ma comunque gelosamente ben stretto tra le mani, in una sorta di “indispensabile” prolungamento di noi stessi. Non solo,quindi, ragazzini in età preadolescenziale o adolescenziale, ai quali spesso, giusto per inciso, si ritira per “ragioni di coerenza” il telefonino ad inizio della prima ora scolastica, anche per evitare il pericolo di un “rimbambimento“, già ad inizio giornata.

Ormai, solo, sotto la doccia non si fa uso dello lo smartphone. E quando usciamo senza «ci sentiamo nudi, perché abbiamo perso la nostra protesi insostituibile», ha affermato un docente di Tecnologie didattiche e di teoria e tecnica dei nuovi media. “Le vittime di questa rivoluzione? Non sono i millennials, nemmeno i cyberbulli: sono gli adulti, mamme e papà“.

La dipendenza da smartphone sta colpendo persone sempre più avanti con l’età: i dati Audiweb riferiscono di un utilizzo medio dei dispositivi in Rete per due ore al giorno, che diventano 46 al mese: un’ora e 54 minuti nella fascia tra i 35 e i 54 anni, un’ora e 31 minuti tra 55-74.

Pubblicità
Pubblicità

Nel vocabolario Zingarelli l’anno scorso è entrato prepotentemente il termine nomofobia (no-mobile) per descrivere la paura incontrollata di rimanere sconnessi dalla Rete del telefonino. Insomma, adulti più vulnerabili dei ragazzini. Secondo lo studioso summenzionatogli adolescenti hanno più anticorpi contro l’abuso dei social, sono educati all’argomento più dei grandi, spesso gente inconsapevole che si trova in mano uno strumento enorme“. Ma che siano più a rischio gli adulti?

I dati Istat raccontano così di una crescita importante degli adulti che usano Internet ogni giorno, soprattutto nelle fasce anagrafiche appena riferite: l’aumento per ogni segmento d’età (35-44, 45-54, 55-59, 60-64) è stato del 20% dal 2010 al 2015. Un dato esponenziale rispetto ai giovani, dove si sono registrate crescite del 7%. Per quanto concerne la condizione professionale, in primo piano operai (+21%), casalinghe (+22%) e lavoratori in proprio (+15%).

D’altra parte, a detta di molti, tuttavia, non tutti i mali vengono per nuocere! Il piacere incomparabile, in quei momenti, di annullare ogni rapporto con il mondo esterno, di tuffarsi in toto in un’atmosfera completamente virtuale, separati da tutto e da tutti.

Che bello, non dobbiamo nemmeno sforzarci di salutare, tanto siamo assorti… Siamo diventati, utilizzando un termine coniato negli Stati Uniti, degli “smartphone addicted“, ossia degli assuefatti allo smartphone, a tal punto che la nostra concentrazione completamente prigioniera del microscopico schermo potrebbe portarci a sbattere contro qualche ostacolo naturale od artificiale (si pensi che nelle strade di New York sono comparse alcune persone con una pettorina arancione con scritto “Seeing Eye Person”.

Il loro compito è quello di “guidare”, tramite una corda, i newyorchesi che camminano per la città senza alzare lo sguardo dal loro smartphone).

Anche sul lavoro, durante le pause-mensa che “piacere immenso” essere alle prese con la tecnologia, che ci sottrae dalla pesantezza “perdente e depressiva” dell’altro, dal doverci confrontare con colleghi petulanti e fastidiosi, o più esplicitamente “ci libera” dall’obbligo di relazionarci con il seccatore, con l’importunatore di turno, che spesso ci costringe ad ascoltare i suoi “distruttivi” monologhi… Allora meglio soli, o meglio in simbiosi con “la tecnologia”, che male accompagnati, in questa nuova società del silenzio

.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento19 minuti fa

Espropriati dal cantiere della Circonvallazione: il 5 febbraio fiaccolata di solidarietà a Trento

Trento28 minuti fa

A Trento un nuovo corso di laurea in assistenza sanitaria: le iscrizioni partiranno a fine giugno

Rovereto e Vallagarina35 minuti fa

Fibra ultraveloce, Tim collega a Rovereto oltre 3 mila unità immobiliari

Val di Non – Sole – Paganella45 minuti fa

Valli del Noce, presentata la nuova organizzazione dell’Azienda sanitaria

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

“Spaziodialogo alla pari”: a Cles un luogo di confronto tra genitori

Trento2 ore fa

Bollette troppo care, anche in Trentino gli anziani si tagliano il gas

Trento4 ore fa

Imbrattata la sede del Palazzo dell’istruzione, la condanna della Provincia

Italia ed estero5 ore fa

Green pass: obbligo di controllo per le edicole. Esercenti furiosi anche in Trentino

Trento6 ore fa

Imbrattata la sede della Cgil, la solidarietà di Fugatti e della Giunta

Valsugana e Primiero6 ore fa

La truffa dei tamponi: denunciato infermiere a Pergine. Sequestrati 120mila euro in contanti

Valsugana e Primiero6 ore fa

Vetri rotti sugli scivoli del parco giochi di Civezzano: ferito un bambino di 3 anni

Rovereto e Vallagarina7 ore fa

Covid, a Calliano 100 contagiati: l’appello del Sindaco Conci

Valsugana e Primiero8 ore fa

Cade violentemente in pista, gravissimo snowboarder 40 enne

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Val di Fiemme, stop al transito dei veicoli pesanti

Società9 ore fa

Epimèleia, l’ambizioso progetto del polo educativo per bambini da 0 a 6 anni

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza