Connect with us
Pubblicità

Trento

Vitalizi, cestinata la proposta popolare delle ACLI. Ecco le motivazioni.

Pubblicato

-

Il Consiglio Regionale ha respinto e cestinato la proposta di legge delle Acli,  sottoscritta da 10 mila fra cittadini trentini ed altoatesini.

Maggioranza e minoranze hanno ritenuto inopportuno accogliere questo tipo di disegno che prevedeva tagli alle indennità ed ai vitalizi, la soppressione della pensione complementare e l’abolizione di tutti i trasferimenti ai partiti sia per attività politica sia per i collaboratori.

No convinto dell’SVP e del PATT certi che un’altra discussione sul tema delegittimerebbe la politica ed i politici.

Pubblicità
Pubblicità

UPT E PD  invece hanno proposto un confronto con le Acli per una legge condivisa ma non quella proposta.

Il partito democratico in una nota evidenzia come alcuni dei contenuti della proposta rendessero la stessa difficilmente approvabile. Tre questioni in particolare: l’assenza di una parametrazione per quanto riguarda il calcolo dell’indennità dei Consiglieri, come ad esempio quella contenuta nel referendum costituzionale che proponeva l’ancoraggio della stessa all’indennità di carica del Sindaco del Comune Capoluogo; l’eliminazione di tutti i collaboratori dei Consiglieri regionali, che noi riteniamo vada valutata bene alla luce della necessità di garantire un alto livello di qualità dell’azione politica; l’eliminazione della posizione contributiva del Consigliere, che a nostro parere priva di tutele i Consiglieri con lavoro autonomo o di libera professione a discapito di quelli con rapporto di lavoro dipendente.

Queste valutazioni hanno portato il PD a votare contro la proposta dell’ACLI, oggi in Consiglio Regionale.

Pubblicità
Pubblicità

«Rimane però ferma la nostra volontà e disponibilità  – si legge nella nota a firma di Alessio Manica – peraltro ribadita recentemente ai proponenti – a promuovere l’avvio di un tavolo di confronto nel quale riformulare la proposta mantenendo fede ai principi e agli obiettivi ad essa sottesi. Al contempo crediamo che sia necessario, nell’ambito di questo dibattito, concentrare l’attenzione oltre che sui costi della politica anche sulla qualità della politica, perché è solo attraverso un’azione in grado di farsi carico e rispondere in modo adeguato alle domande e ai bisogni dei nostri territori e delle nostre comunità che si può ricucire il rapporto tra elettori e rappresentanti, tra Istituzione e società». 

«A questa decisione io mi sono opposto ritenendola umiliante e lesiva della dignità di quanti si aspettano di essere presi in considerazione sul serio e ascoltati quando chiedono ai politici sobrietà nelle indennità, – dichiara invece Claudio Cia – bando ai privilegi e una maggior aderenza alla realtà vissuta dalla stragrande maggioranza dei cittadini che dichiarano di rappresentare. Avevo già anticipato il mio voto favorevole all’iniziativa popolare durante la raccolta firme in sostegno al ddl».

«Con il rifiuto a trattare questo disegno di legge, – continua il consigliere di Agire –  oggi noi diamo ai cittadini uno schiaffo e un ulteriore motivo per diffidare dei politici; legittimiamo quanti pensano che la politica è l’arte di servirsi delle persone facendo loro intendere di servirle. Siamo in una tale crisi che, mentre ai cittadini si continua a chiedere ti tirare la cinghia, noi politici continuano a tirare la corda. Non si fa politica con la morale, ma non la si può fare nemmeno senza.

Ogni volta che si chiedono tagli su questo fronte, non di rado i diretti interessati si giustificano appellandosi agli inevitabili “costi della democrazia” e si irritano pure se contraddetti o se i media se ne occupano dandone risalto, perché così facendo si mina la credibilità delle istituzioni.

Io non credo che a delegittimare la politica sia la rilevanza mediatica data a questi temi, ma piuttosto lo scoprire che, oltre alla corposa indennità, ci sono tante altre voci di spesa a beneficio dei politici (rimborsi, polizze…) che la stragrande maggioranza dei lavoratori non può vantare».

«Il ddl proposto dalle Acli aveva l’obiettivo di togliere a Cesare ciò che non gli appartiene. Nel mio piccolo sto già cercando di attuarlo, – conclude Cia –  avendo rinunciato a polizze e rimborsi di ogni sorta. Per questo sono stato accusato di “populismo”, ma è un’etichetta che sono disposto a rischiare, dopotutto quando uno non vive come pensa, finisce per pensare come vive, ed è il destino di tanti politici».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza