Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Predaia Social Walk e Melamango Onlus, insieme per i bambini del Kenya

Pubblicato

-

PREDAIA – Sono aperte ufficialmente da ieri, domenica 12 marzo, le iscrizioni per partecipare alla seconda edizione di Predaia Social Walk, camminata solidale che si terrà sabato 8 aprile 2017 a Mollaro, in occasione di Fiorinda, con partenza alle ore 14.

Quest’anno, dopo il successo ottenuto la scorsa edizione a favore di Casa Sebastiano, Predaia Social Walk ha deciso di sostenere Melamango Onlus per fornire un aiuto concreto ai bambini dell’orfanotrofio Shalom Home in Kenya.

La proposta si articola in tre percorsi, due a piedi e uno in mountain bike, che attraversano i meli in fiore toccando anche Castel Thun e la Malga di Vervò.

Pubblicità
Pubblicità

TRE PERCORSI, UN UNICO OBIETTIVO – Come si diceva, quest’anno gli interessati potranno scegliere tra tre percorsi di diversa lunghezza e grado di difficoltà. Di seguito i particolari:

Percorso A- WALKER 20 KM

Si sviluppa su un tracciato di circa 20 km per un dislivello positivo di 1000 m + circa. Un’altimetria non affrontabile da tutti. Partenza da Mollaro per arrivare alla malga di Vervò e ritorno, passando da Catel Thun tra i meli in fiore.

Percorso B – FAMILY 7 KM

Si sviluppa su un tracciato di circa 7 km per un dislivello positivo di 400 m +. Un’altimetria affrontabile da tutti, anche da famiglie con bambini. Partenza da Mollaro per arrivare a Castel Thun e ritorno tra i meli in fiore.

Percorso C – MOUNTAIN BIKER 25 KM

Studiato per le Mountain Bike, si sviluppa su un tracciato di 25 km per un dislivello positivo di 1200 m + circa. Un’altimetria non affrontabile da tutti. Partenza da Mollaro per raggiungere la malga di Vervò e ritorno, passando da Castel Thun tra i meli in fiore.

ISCRIZIONI APERTE – Da ieri, domenica 12 marzo, sono dunque ufficialmente aperte le iscrizioni all’edizione 2017 di Predaia Social Walk, che potranno essere presentate attraverso due modalità:

Iscrizione online (consigliata) sul sito della manifestazione entro e non oltre il 3 aprile 2017: € 20 con un buono da € 7 da utilizzare per la cena – a scelta tra i vari stand presenti a Fiorinda – e gadget compreso. Per ragazze e ragazzi fino a 15 anni non compiuti iscrizione gratuita, con gadget.

Iscrizione alla partenza, possibile fino all’ultimo momento: € 25 con un buono da € 7 da utilizzare per la cena – a scelta tra i vari stand presenti a Fiorinda – e gadget compreso. Per ragazze e ragazzi fino a 15 anni  non compiuti iscrizione gratuita, con gadget.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet dell’iniziativa: www.predaiasocialwalk.wordpress.com.

Pubblicità
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Mele, il progetto ipogeo di Melinda approda al Parlamento Europeo

Pubblicato

-

Una delegazione di rappresentanti delle maggiori realtà produttrici di mele in Trentino, insieme all’assessora provinciale all’agricoltura Giulia Zanotelli, sarà a Bruxelles lunedì 4 marzo per presentare al Parlamento europeo il progetto ipogeo realizzato da Melinda.

Ad accoglierli i deputati europei Paolo De Castro e Herbert Dorfmann.

Il progetto ipogeo, il sistema unico al mondo di conservazione delle mele in grotte sotterranee, realizzato da Melinda a Tassullo, in Val di Non, sarà protagonista di un evento al Parlamento europeo in programma lunedì 4 marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Una delegazione di rappresentanti del mondo melicolo trentino formata dai cda di Melinda e La Trentina, Apot e Assomela, insieme all’assessora provinciale all’agricoltura Giulia Zanotelli, al direttore di Trentino Marketing Maurizio Rossini e al vicepresidente della Federazione Bruno Lutterotti, presenteranno questo innovativo sistema di conservazione delle mele presso il Parlamento Europeo.

All’incontro interverranno Michele Odorizzi e Paolo Gerevini, presidente e direttore generale di Melinda, Franco Paoli, direttore del reparto lavorazione e conservazione, e Alessandro Dalpiaz, direttore di Apot.

Ad accogliere e guidare il gruppo trentino ci saranno i deputati del Parlamento europeo Paolo De Castro e Herbert Dorfmann, che, a seguire, aggiorneranno i partecipanti sulle più importanti novità relative alla riforma della Politica Agricola Comunitaria e dell’Organizzazione Comune di Mercato per il settore Ortofrutticolo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Monclassico: grave 79enne azzannato dal cane

Pubblicato

-

Momenti di grande paura per un settantanovenne di Monclassico lunedì mattina (31 dicembre): il malcapitato intervenuto per liberare una gallina dalla presa del lupo cecoslovacco appartenente al figlio, è stato azzannato al viso e alle braccia.

Il 79enne  ha riportato lesioni al volto e accompagnato dapprima all’ospedale di Cles, è stato poi trasferito a Trento dove è stato trattenuto in ospedale; le sue condizioni sono gravi, ma non è per fortuna in pericolo di vita.

La chiamata al 112 è pervenuta poco prima delle  12.

Pubblicità
Pubblicità

L’aggressione è avvenuta all‘esterno dell’abitazione di famiglia. Il lupo cecoslovacco appartiene al figlio ed è abituato a stare anche con l’anziano.

Sembra che lunedì mattina il cane avesse afferrato una gallina; a quel punto l’uomo è intervenuto istintivamente per  strappargliela dalla bocca.

Sembra sia questo il gesto che ha fatto scattare il lupo cecoslovacco: il cane ha azzannato l’anziano al volto e alle braccia. Solo l’intervento del proprietario avrebbe poi evitato che la situazione degenerasse e potesse accadere il peggio.

L’ambulanza è intervenuta tempestivamente e l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Cles per le cure del caso.

valutate le lesioni riportate dal 79enne, è stato deciso un trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento, soprattutto per permettere agli specialisti di valutare l’entità delle ferite riportate al volto

L’anziano è stato quindi trattenuto in ospedale in osservazione. Sul posto dell’aggressione, sono intervenuti i carabinieri di Cles

Il lupo cecoslovacco è stato quindi affidato al suo proprietario,che lo ha messo nel suo recinto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Voce - Val di Non & Sole

Pia Laviosa Zambotti e le altre: dalla terra allo spazio cercando l’umano

Pubblicato

-

FONDO-CLES –  Un progetto dedicato a Pia Laviosa Zambotti, con incontri previsti a Fondo e Cles nei mesi di febbraio e marzo, rivisiterà la figura dell’archeologa e studiosa anaune in quanto donna che ha saputo emanciparsi attraverso lo studio in un contesto culturale, sociale e politico prevalentemente maschile. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza