Connect with us
Pubblicità

Trento

Regolamento di convivenza civile verso la fase finale

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si avvia verso la conclusione la fase di attenta analisi del gruppo di lavoro tecnico, circa le osservazioni e proposte di integrazione espresse dai cittadini in ordine al regolamento per la convivenza civile.

Il lavoro ha richiesto tempi supplementari perché si attendeva l’emanazione del decreto governativo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 20 febbraio scorso che – come noto – prevede anche la Daspo fra le facoltà dei Sindaci.

E quindi, senza perdere di vista l’obiettivo principale e originario che il gruppo di lavoro si era dato, ovvero l’impegno anzitutto ad esaminare, contestualizzare ed eventualmente recepire le osservazioni giunte dai cittadini a seguito della partecipazione on-line, era necessario essere coerenti anche con l’impianto della legislazione nazionale.

Il nuovissimo decreto-legge n.14/20.2.2017 contiene infatti disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città, e quindi disciplina aspetti oggetto del suddetto regolamento.

Il nuovo testo definisce la sicurezza urbana quale bene pubblico, prevede forme di cooperazione rafforzata tra i Prefetti ed i Comuni dirette a incrementare i servizi di controllo del territorio ed a promuovere la sua valorizzazione, inoltre sono definite nuove modalità di prevenzione e di contrasto all’insorgere di fenomeni di illegalità.

Il decreto-legge attribuisce al Consiglio Comunale la possibilità di inserire nei regolamenti comunali norme volte a prevenire fenomeni di criticità sociale, suscettibili di determinare un’influenza negativa sulla sicurezza urbana, mentre al Sindaco viene attribuito un più penetrante potere di ordinanza.

Pubblicità
Pubblicità

Sono inoltre previste sanzioni per chi impedisce l’accesso ad infrastrutture correlate al trasporto pubblico, anche in conseguenza dell’assunzione di bevande alcoliche, esercizio della prostituzione ed altro.

Infine alcune disposizioni riguardano occupazioni arbitrarie di immobili, contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti all’interno o in prossimità di locali pubblici, aperti al pubblico e di pubblici esercizi, e la modifica dell’articolo 639, comma 4, del codice penale per introdurre misure più efficaci contro il deturpamento e imbrattamento di cose altrui.

Da notare che gli effetti del decreto sono provvisori, in quanto esso perde efficacia se il Parlamento non lo converte in legge entro 60 giorni dalla pubblicazione.

Il gruppo di lavoro, nel seguire l’evoluzione dei lavori parlamentari, attende perciò il loro esito prima di armonizzare le disposizioni comunali al testo legislativo che sarà eventualmente approvato in via definitiva.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero1 ora fa

“Se togli il reddito di cittadinanza ammazzo te e tua figlia”: le scioccanti minacce di morte contro Meloni

Piana Rotaliana1 ora fa

Tenta di rubare un auto lasciata aperta, 60 enne italiano arrestato a Lavis

Trento1 ora fa

Spaccio: denunciate 3 persone e segnalate altre 10 (tra cui 3 minorenni)

Italia ed estero1 ora fa

Scontro tra due treni alla periferia di Barcellona, oltre 150 i feriti

Italia ed estero2 ore fa

Droni ucraini colpiscono ancora il territorio russo, Mosca: “Reagiremo agli attacchi”

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Winter Akademie e Premio Internazionale di Composizione: importanti iniziative culturali a Borgo d’Anaunia

Bolzano3 ore fa

Terribile schianto, muore un 42enne di Vandoies

Trento3 ore fa

Veronica Fietta alla guida del corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Pieve Tesino

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: slavine e valanghe ci sono da sempre, ma serve prudenza

Io la penso così…3 ore fa

Attenzione alle persone «tossiche» e ai vampiri energetici

Politica3 ore fa

Manovra di Bilancio: le minoranze depositano circa 5.500 emendamenti

Trento4 ore fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento4 ore fa

Slot machine: il consiglio di Stato sospende l’ordine di rimozione

Trento4 ore fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare4 ore fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza