Connect with us
Pubblicità

Trento

Autismo: speranze per una diagnosi precoce

Pubblicato

-

Da uno studio svolto negli USA da psichiatri, neuroscienziati e biostatistici dell’Università del North Carolina a Chapel Hill e dell’Università di Washington, in collaborazione con IBIS Networks (Infant Brain Imaging Study) e altri centri di ricerca, apparso su “Nature”, pare che lo sviluppo troppo precoce del volume del cervello e della superficie corticale sembra essere correlato allo sviluppo di disturbi legati all’autismo.

In particolare se nel primo anno di vita il cervello di un bambino aumenta il suo volume più del normale, la possibilità che entro il secondo anno venga diagnosticato un disturbo dello spettro autistico è notevolmente maggiore.

Se questo dato dovesse essere confermato da ulteriori studi scientifici, si potrebbe concretizzare la possibilità di avere un indicatore biologico della malattia che porterebbe quindi a una diagnosi precoce.

Pubblicità
Pubblicità

Lo studio in questione è stato effettuato su 106 bambini ad alto rischio in quanto fratelli minori di soggetti a cui è stato diagnosticato l’autismo. In più sono stati studiati altri 42 bambini che invece non presentavano questa problematica nella loro storia familiare recente. Tutti i bambini sono stati sottoposti a risonanza magnetica i bambini a 6, 12 e 24 mesi di vita, i quali sono stati anche valutati dal punto di vista del comportamento e delle capacità intellettuali.

Proprio analizzando i dati emersi da queste analisi i ricercatori hanno scoperto che l’eccessivo tasso di sviluppo della superficie corticale coincideva con la relativa crescita del cervello durante il primo anno di età. Questa crescita anomala del cervello si è poi dimostrata strettamente correlata alla comparsa di deficit nelle capacità sociali tipiche dell’autismo.

Annette M. Estes, coautrice dello studio ha dichiarato in merito: “Attualmente, la diagnosi di autismo viene fatta fra i 2 e 4 anni, quando i bambini possono essere già rimasti indietro rispetto ai loro pari in termini di abilità sociali, comunicazione e linguaggio. Noi speriamo che un intervento precoce, prima dei 2 anni, possa cambiare il decorso clinico per quei bambini il cui sviluppo cerebrale sia stato eccessivo, e li aiuti ad acquisire capacità che altrimenti non riuscirebbero ad avere”.

Pubblicità
Pubblicità

Questa notizia è davvero importante, perché grazie agli indicatori biologici come quello in fase di studio potremo riuscire ad ottenere una diagnosi precoce dell’autismo. Avere la possibilità di diagnosticare questo disturbo già nei primi mesi di vita di un bambino significa poterlo sottoporre a interventi riabilitativi che garantiranno un normale sviluppo dello stesso.

I dati di partenza sono significativi, tuttavia bisogna ampliare la ricerca, studiando un numero maggiore di soggetti al fine di ottenere dati statistici sufficientemente validi per confermare questa che oggi è una teoria importante.

Insomma uno studio che apre nuove speranze per la cura di questo disturbo che attualmente è diagnosticabile solo quando i bambini hanno già un età più avanzata e ciò comporta una maggiore difficoltà nell’intervento riabilitativo da parte dei medici.

Non resta quindi che aspettare gli sviluppi di questa ricerca che continueremo a seguire con molta attenzione, sperando di ottenere presto una conferma dei risultati.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza