Connect with us
Pubblicità

Trento

Autismo: speranze per una diagnosi precoce

Pubblicato

-

Da uno studio svolto negli USA da psichiatri, neuroscienziati e biostatistici dell’Università del North Carolina a Chapel Hill e dell’Università di Washington, in collaborazione con IBIS Networks (Infant Brain Imaging Study) e altri centri di ricerca, apparso su “Nature”, pare che lo sviluppo troppo precoce del volume del cervello e della superficie corticale sembra essere correlato allo sviluppo di disturbi legati all’autismo.

In particolare se nel primo anno di vita il cervello di un bambino aumenta il suo volume più del normale, la possibilità che entro il secondo anno venga diagnosticato un disturbo dello spettro autistico è notevolmente maggiore.

Se questo dato dovesse essere confermato da ulteriori studi scientifici, si potrebbe concretizzare la possibilità di avere un indicatore biologico della malattia che porterebbe quindi a una diagnosi precoce.

Pubblicità
Pubblicità

Lo studio in questione è stato effettuato su 106 bambini ad alto rischio in quanto fratelli minori di soggetti a cui è stato diagnosticato l’autismo. In più sono stati studiati altri 42 bambini che invece non presentavano questa problematica nella loro storia familiare recente. Tutti i bambini sono stati sottoposti a risonanza magnetica i bambini a 6, 12 e 24 mesi di vita, i quali sono stati anche valutati dal punto di vista del comportamento e delle capacità intellettuali.

Proprio analizzando i dati emersi da queste analisi i ricercatori hanno scoperto che l’eccessivo tasso di sviluppo della superficie corticale coincideva con la relativa crescita del cervello durante il primo anno di età. Questa crescita anomala del cervello si è poi dimostrata strettamente correlata alla comparsa di deficit nelle capacità sociali tipiche dell’autismo.

Annette M. Estes, coautrice dello studio ha dichiarato in merito: “Attualmente, la diagnosi di autismo viene fatta fra i 2 e 4 anni, quando i bambini possono essere già rimasti indietro rispetto ai loro pari in termini di abilità sociali, comunicazione e linguaggio. Noi speriamo che un intervento precoce, prima dei 2 anni, possa cambiare il decorso clinico per quei bambini il cui sviluppo cerebrale sia stato eccessivo, e li aiuti ad acquisire capacità che altrimenti non riuscirebbero ad avere”.

Pubblicità
Pubblicità

Questa notizia è davvero importante, perché grazie agli indicatori biologici come quello in fase di studio potremo riuscire ad ottenere una diagnosi precoce dell’autismo. Avere la possibilità di diagnosticare questo disturbo già nei primi mesi di vita di un bambino significa poterlo sottoporre a interventi riabilitativi che garantiranno un normale sviluppo dello stesso.

I dati di partenza sono significativi, tuttavia bisogna ampliare la ricerca, studiando un numero maggiore di soggetti al fine di ottenere dati statistici sufficientemente validi per confermare questa che oggi è una teoria importante.

Insomma uno studio che apre nuove speranze per la cura di questo disturbo che attualmente è diagnosticabile solo quando i bambini hanno già un età più avanzata e ciò comporta una maggiore difficoltà nell’intervento riabilitativo da parte dei medici.

Non resta quindi che aspettare gli sviluppi di questa ricerca che continueremo a seguire con molta attenzione, sperando di ottenere presto una conferma dei risultati.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 ora fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Riflessioni fra Cronaca e Storia3 ore fa

Filosofia politica. Verità o autorità? Da dove origina la legge?

Telescopio Universitario3 ore fa

Amministrazione condivisa: verso un “Recovery Plan civico”. Convegno giovedì 20 a Giurisprudenza

Alto Garda e Ledro3 ore fa

La mostra ufficiale del Museo di Auschwitz-Birkenau a Riva del Garda

Arte e Cultura3 ore fa

Living Memory, la forza dell’impegno. In programma teatro, musica e testimonianze

Bolzano3 ore fa

Tentò di uccidere l’ex a Bronzolo: pena ridotta in appello per un nigeriano

Arte e Cultura3 ore fa

A Nogaredo presentato il volume “Capolavori” della Regione

Giudicarie e Rendena3 ore fa

Porte di Rendena: il Piedibus è già un successo

Bolzano3 ore fa

Rapina impropria, danneggiamento e aggressione alla Polizia: coppia di marocchini finisce in manette

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Uccisione cane da parte dei lupi: l’uomo è rimasto accerchiato in balia dei lupi per 30 minuti

Trento4 ore fa

Omicron: nel 53% dei casi il primo sintomo è il mal di gola. Ecco i nuovi sintomi

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Altri 209 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Escono di strada e finiscono in un dirupo in val di Rabbi, 3 persone illese

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Liceo Russell, una scuola con lo sguardo sempre più europeo

Rovereto e Vallagarina16 ore fa

Era scomparso a Lavarone, ritrovato incolume dal soccorso alpino 79 enne

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza