Connect with us
Pubblicità

Trento

Studenti con disturbi dell’apprendimento: la disinformazione degli insegnanti li danneggia

Pubblicato

-

Con l’avanzare delle conoscenze ad oggi si è arrivati alla comprensione del fatto che esistono degli specifici disturbi dell’apprendimento.

Di conseguenza sono tanti i bambini e i ragazzi che frequentano le scuole e che hanno molta più difficoltà a seguire il programma di studi rispetto ai compagni.

Ma questi bambini hanno solo bisogno di imparare in maniera diversa ed essere supportati, in modo tale da far sviluppare tutte le loro potenzialità.

Pubblicità
Pubblicità

Ovviamente anche la tecnologia può essergli d’aiuto per riuscire a ridurre le loro difficoltà, questo tramite dei sistemi operativi o degli strumenti compensativi specifici.

Purtroppo però anche se sono tanti gli insegnanti che amano il loro mestiere e che cercano di svolgerlo nel migliore dei modi, dobbiamo tenere presente anche i fatti che accadono e che ci fanno capire che molti insegnanti non sono informati sui disturbi dell’apprendimento.

Questi riportati di seguito sono alcuni casi lampanti, ora sottoposti a chi di dovere, che dimostrano come il livello di disinformazione nelle scuole italiane sia ancora altissimo.

Pubblicità
Pubblicità

Una mamma racconta quello che ha subito suo figlio, un ragazzo quattordicenne con la certificazione di discalculia (cioè il disturbo dell’apprendimento del sistema dei numeri e dei calcoli) «Un giorno mio figlio fu chiamato alla lavagna e la maestra gli chiese di scrivere un numero. Il bambino lo scrisse a modo suo e la maestra lo riprese dicendo “vedo che hai difficoltà con i numeri!”. Tutti i compagni risero».

Mentre in un’altra scuola la madre di un altro ragazzo discalculico certificato dice «Mio figlio non vuole più andare a scuola, pur avvisata della sue difficoltà l’insegnante di matematica delle medie gli dà 1 o 2 ad ogni compito in classe. Questo trattamento l’ha profondamente segnato, la sua autostima non esiste più. Ho paura che queste cicatrici se le porterà per tutta la vita. Ironia della sorte, l’insegnante ha fatto il danno ma gli assistenti sociali verranno a controllare me».

Come se non bastasse, le scuole già hanno il problema di non riuscire a dare agli studenti disabili il numero di ore di sostegno che gli spettano e che sono state stabilite dalla legge.

Ciò nonostante secondo i dati Miur gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che quotidianamente devono vivere con Dsa (cioè disturbi specifici dell’apprendimento) sono circa il 2,5%.

L’Associazione Italiana Dislessia spiega che «La percentuale di alunni con Dsa varia di regione in regione: le percentuali sono più alte nel nord Italia, dove le diagnosi sono più diffuse. Il numero di studenti con Dsa in Italia è quindi più alto di quello indicato in queste statistiche, poiché non sempre la dislessia e gli altri disturbi specifici dell’apprendimento sono adeguatamente diagnosticati».

Tutto ciò fa rabbia. Il fatto che dei bambini con Dsa debbano subire tutto questo da persone che dovrebbero invece dargli supporto e il buon esempio è assurdo.

Ovviamente, si spera che queste siano solo conseguenze causate dalla disinformazione degli insegnanti. Infatti sono proprio quest’ultimi che senza trovare scuse dovrebbero informarsi sui disturbi dell’apprendimento.

In un epoca dove si possono trovare le informazioni  online, stando a portata di “dito” di tutti anche tramite smartphone, è davvero assurdo sminuire dei bambini e farli sentire inadeguati solo perché si è disinformati.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza