Connect with us
Pubblicità

Trento

Dislessia, non è un’etichetta che descrive chi ne soffre

Pubblicato

-

La dislessia è un problema che nel nostro Paese solo negli ultimi anni sta iniziando ad avere la giusta considerazione. Sono tanti i bambini che in passato ne hanno sofferto e che a scuola dovevano fare molta fatica per stare al passo con i compagni in determinate materie.

All’epoca non era conosciuta la dislessia, almeno oggi vi è più informazione e si sta cercando di affrontare questo problema anche in Italia.

Ma quindi perché dei ragazzi più grandi richiedono di essere sottoposti a un’osservazione delle abilità di apprendimento? Inoltre, la diagnosi in genere avviene tra la seconda e l’inizio della terza elementare, quindi perché è differente una diagnosi fatta più tardi rispetto ad una precoce?

Pubblicità
Pubblicità

Ci facciamo queste domande proprio in base al comportamento di alcuni ragazzi che sono stati valutati e diagnosticati di recente e che frequentano la terza media, la prima e la seconda superiore.

Questi ragazzi descrivono il loro percorso che già da piccoli è stato difficoltoso “Non mi piaceva leggere, leggevo ma dovevo ritornare più volte sul testo, mi stancavo poi non ne avevo più voglia, non mi ricordavo i vocaboli nuovi, se mi leggevano sapevo tutto, scrivevo troppo, non ce la facevo, adesso non leggo più neanche i fumetti“.

Le etichette di dislessia, disgrafia e discalculia non devono rappresentare chi sono Luca, Maria e Andrea, e questo si può capire da diversi fattori.

Pubblicità
Pubblicità

Fare una diagnosi permette di dare un nome a quella che è una vera problematica, però è anche vero che bisogna considerare che non sempre tutto ciò consente alla persona di riuscire a partire da capo con dei nuovi strumenti e delle nuove forze.

Infatti spesso il soggetto si blocca in uno stato e una definizione di inadeguatezza di sé stesso. Di conseguenza non riesce a tenersi al passo con il resto della classe e anche con un nuovo percorso di studi, ma anche con l’aspirazione di voler seguire un indirizzo invece di quello che gli è stato consigliato da altre persone.

Quindi ogni persona dislessica trova come riferimento comune quello nosografico e i valori che lo includono, però bisogna capire che questi indici non dicono come è possibile aiutare il soggetto a fare meglio.

Pure ai centri privati, lo Stato ha delegato la possibilità di poter fare le diagnosi e l’obbligo delle tre figure indicate dalla legge cioè: neuropsichiatra infantile, psicologo e logopedista.

Qualche università italiana ha previsto dei Servizi Dsa/sportello dislessia e Dsa, in modo tale da dare un supporto agli adulti dislessici per affrontare gli studi universitari facendo attenzione alle loro strategie e alle caratteristiche di funzionamento psicologico e cognitivo. In questa maniera si posso anticipare quelli che saranno i problemi pratici nella vita sociale e nel mondo lavorativo.

Il fine di tutto ciò è proprio quello di dare a tutti i soggetti dislessici una risposta personalizzata alle proprie esigenze. Per garantire un’esperienza di studio differente e positiva, riuscendo a facilitare il benessere scolastico grazie anche all’utilizzo di una didattica partecipativa ed attiva e anche  di tecnologie informatiche.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza