Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Trump, stop ai musulmani: «Bugia dei media»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Appena entrato in carica il nuovo presidente Usa Donald Trump non si è fatto mancare nulla. Un muro sul confine messicano e un ban per i musumlani.

Quest’ultima decisione è al centro di diverse polemiche e strettamente di attualità. C’è chi ne fa una questione razziale/religiosa e chi speculativa.

In pratica è stato vietato l’ingresso negli Stati Uniti agli immigrati provenienti da alcuni paesi a maggioranza islamica cioè Iraq, Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Trump ha specificato che il ban è soltanto temporaneo, finché l’America non provvederà a rendere più sicure le sue strategie contro il terrore, e ritiene che la cosa sia stata gonfiata. Una bugia dei media.

“Ci sono altri 40 Paesi nel mondo a maggioranza islamica che non sono interessati dal provvedimento”. Questo afferma l’inquilino della Casa Bianca.

Qualcun altro insinua che in realtà il miliardario ha scelto i paesi da bannare tra quelli più convenienti. I ricchi sono ben accetti, ovvero quei musulmani e quegli sceicchi che comandano nei paesi dove vige l’egemonia dei petroldollari.

Pubblicità
Pubblicità

Quindi l’islamofobia di cui Trump viene accusato è in realtà una fobia per i poveri. Il che, anche se tremendamente cinico, potrebbe essere visto come normale per un uomo di affari che ha dedicato la vita al profitto.

Il problema è, come al solito, etico visto che adesso Trump non sta guidando una sua corporation ma gli Stati Uniti d’America. Sulla carta la democrazia-guida dell’occidente.

Molti affermano che la globalizzazione ha ormai reso obsoleto questo concetto. Sappiamo che la Cina è diventato il traino dell’economia e la crisi economica a seguito dell’11 settembre ha reso, pare, l’America una potenza non più leader.

Più che un contesto politico, il mondo è diventato un terreno di scontri tra eserciti spinti da ragioni di interessi economici più che ideologici.

Qualcuno, tra cui il vescovo di Chicago, accusa Trump di abbandonare i valori dell’America, primo tra tutti l’accoglienza per gli immigrati che hanno costruito la forza del paese, e poi i diritti umani.

Dal canto suo il tycoon difende la sua strategia con l’intento di individuare i terroristi prima che sbarchino in America. Questo all’interno della sua politica protezionista “America first”. Prima gli interessi dell’America. Ecco il perché del muro col Messico o lo scioglimento dei patti di libero scambio.

Un po’ come la Brexit per il Regno Unito. Le potenze economicamente forti affermano la loro autonomia e superiorità isolandosi per non rischiare di indebolirsi con economie povere. Un discorso non tanto rivolto al singolo o alla razza, ma alla convenienza di una certa strategia.

La domanda è: dove finisce la legittimità di una politica e dove comincia il diritto inviolabile di ogni essere umano a non essere discriminato?

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Italia ed estero2 ore fa

Clamoroso ai mondiali del Qatar: fermati per corruzione quattro italiani a Bruxelles

Valsugana e Primiero3 ore fa

Viabilità, revocato ad Ospedaletto il divieto di transito dei mezzi superiori a 7,5 tonnellate diretti verso Trento

Trento3 ore fa

Morto Eugenio Tani, l’imprenditore diventato leggenda

Musica3 ore fa

Terzo appuntamento jazzistico al Museo Diocesano Tridentino dedicato a Chick Corea

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

La Fondazione Cassa Rurale Val di Non premia gli studenti meritevoli: in palio 9 borse di studio per le tesi di laurea magistrale sulla valle

Italia ed estero3 ore fa

Prevenzione, la Francia annuncia: “Preservativi gratuiti per i ragazzi”

Spettacolo5 ore fa

È in arrivo “Avatar, la via dell’Acqua”, uno dei titoli più attesi dell’anno

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

A Rovereto la povertà preoccupa: numerose le famiglie in difficoltà

Le ultime dal Web5 ore fa

Celine Dion: “sono affetta da un raro problema neurologico”

SALUTE5 ore fa

Allarme influenza stagionale: quanto dura e i sintomi

Vita & Famiglia6 ore fa

Cappato si autodenuncia per morte di un 44enne. Pro Vita & Famiglia: «Giustizia faccia suo dovere, punisca chi promuove morte a fragili»

Val di Non – Sole – Paganella16 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero18 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella19 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento19 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo3 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza