Connect with us
Pubblicità

Trento

La Commissione pari opportunità resta dov’è, respinto il ddl di Borga

Pubblicato

-

Oggi è stato discusso in consiglio il disegno di legge n. 121/XV, “Modificazioni della legge provinciale sulle pari opportunità 2012: incardinamento della commissione per le pari opportunità presso la Giunta provinciale”, proposto dai consiglieri Borga, Civettini e Cia.

Nell’illustrare le finalità del documento, il consigliere Rodolfo Borga ha chiarito che la proposta è quella di tornare all’originario incardinamento della commissione provinciale pari opportunità tra donna e uomo presso la Giunta anziché presso il Consiglio.

“In astratto questo organismo potrebbe essere utile”, ha aggiunto, “però non lo è così come sta operando in Trentino”. L’organismo potrebbe svolgere un ruolo positivo se incardinata presso la Giunta e dotata di maggiori risorse umane e finanziarie.

Pubblicità
Pubblicità

Si pensi che i 48 mila euro di budget di spesa destinati all’attività sono per oltre la metà destinati a compensi delle componenti e la rimanente parte si riduce a poche povere iniziative e attività poco significative –come mostre, segnalibri, cataloghi, spettacoli teatrali o conferenze.

Borga nell’elencare come vengono spese le risorse economiche è tornato sulla questione Burkini che aveva fatto scalpore.

«La commissione dovrebbe fare qualcosa di più concreto e a tal fine,per dare un senso alla propria attività  – ha spiegato Borga –  dovrebbe essere aiutata sotto il profilo delle risorse umane e finanziarie: ecco perché sarebbe opportuno liberare il Consiglio provinciale da questo organismo e ricondurla come in molte regioni d’Italia presso la Giunta individuando un responsabile politico a cui dovrebbe rispondere perché attualmente c’è un’impostazione ideologica che va rimossa.

Pubblicità
Pubblicità

Vi invito a valutare, sulla scorta delle mie osservazioni, se la commissione non avrebbe da guadagnare a tornare sotto la responsabilità della Giunta provinciale, ha concluso rivolto ai colleghi».

«Condivido con il collega Borga la preoccupazione autentica – ha replicato Sara Ferrari  – e mi sono quindi chiesta se una scelta politica molto chiara ed esplicita che ha assegnato alla commissione un ruolo autonomo ed indipendente rispetto alla Giunta sia stata la scelta migliore».

Le conclusioni a cui è arrivata l’assessora competente è stata affermativa: La commissione provinciale pari opportunità, infatti, in coerenza con il mandato e le finalità imposte dalla legge «promuove iniziative, esprime pareri, fornisce consulenza, monitora e controlla la situazione delle pari opportunità e l’andamento delle politiche di genere, svolge il ruolo di coordinamento tra i soggetti interessati, promuove incontri, seminari, convegni, conferenze ed iniziative atte ad approfondire le questioni di genere: questa Commissione che risponde a chi l’ha eletta e nominata e alla legge che deve rispettare deve ad avviso dell’assessora assumersi la responsabilità degli obblighi di mandato previsti dalla legge di riferimento ed è giustamente autonoma e collocata presso il Consiglio provinciale».

Il consigliere Walter Viola (Progetto Trentino) ha ricordato la genesi storica dello spostamento della collocazione della commissione: nel 2012 l’allora assessore Beltrami prese questa decisione a causa dei “poco chiari rapporti tra la commissione e la Giunta provinciale”.

«Ora ci si viene a dire che il problema è quello dell’indipendenza politica, che sarebbe come dire che la Giunta non è in grado di garantire l’indipendenza e la libertà politica. Che un assessore non sia in grado di garantire la libertà degli organismi è un fatto gravissimo: questa è un’ammissione durissima, ha aggiunto. In questo senso occorrerebbe un po’ interrogarsi, ha concluso, perché significherebbe che c’è un deficit di democrazia e libertà in Provincia. Ma dal momento che non penso sia cos’, sarebbe certamente più opportuno tornare alla storica collocazione dell’organismo» – ha concluso Viola

Nella replica Rodolfo Borga ha dato lettura dell’elenco delle iniziative realizzate nel 2016 ed ha chiarito che quello che sta facendo la commissione pari opportunità lo può fare semplicemente e in poco tempo un funzionario provinciale: «la commissione pari opportunità dovrebbe fare ben altro che segnalibri, tappi per il latte e spettacoli teatrali  ha concluso –  e a tal fine dovrebbe avere la struttura e le risorse umane ed economiche di cui attualmente non dispone».

Il disegno di legge, composto da quattro articoli, è stato respinto.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini
    Con l’arrivo dell’estate, aumentano i viaggi, ma alcuni voli low cost per compensare le perdite subite in pandemia hanno deciso di applicare una “ tassa sul sedile”. Di cosa si tratta Si tratta semplicemente di... The post Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini […]
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza