Connect with us
Pubblicità

Trento

Terrorismo, sono dieci le persone monitorate nelle carceri di Trento.

Pubblicato

-

Sono 373 gli stranieri detenuti in Italia ritenuti a rischio terrorismo.

Un decina dei quali sono rinchiusi nel carcere di Trento.

A renderlo noto è stato nei giorni scorsi il Corriere della Sera.

Pubblicità
Pubblicità

Sono soggetti con alle spalle crimini comuni che vanno dai piccoli furti, alle aggressioni, allo spaccio.

In prigione, mentre scontano la condanna, cominciano i primi segnali della radicalizzazione come la crescita di una barba folta e lunga, il rifiuto di pregare insieme ai «fratelli musulmani» perché ritenuti moderati, oppure lunghe ore con la testa china sul pavimento fino a farsi venire  i calli sulla fronte.

Come riporta il corriere della sera c’è poi l’attività fisica, portata alle estreme conseguenze e infine il proselitismo. La decorazione delle celle, il cambiamento di abitudini, l’abbigliamento e gli episodi di violenza. Il rifiuto delle perquisizioni è solo il primo passo. Esultano per le stragi in Occidente: il «grande nemico».

Pubblicità
Pubblicità

È a questo punto che la polizia penitenziaria comincia a monitorare da vicino questi soggetti che entrano nel mirino della magistratura.

Il rischio di radicalizzazione è presente anche in Trentino. A Trento, presso il carcere di Spini di Gardolo, sono una decina gli stranieri detenuti sotto sorveglianza (il dato riferito a circa un mese fa registrava 8-9 stranieri sotto controllo), ma il numero è tutt’altro che stabile e in aumento Cambia di continuo per effetto di nuovi trasferimenti o arrivi.

La piazza trentina è appetibile per molti immigrati dove trovano buone possibilità in termini di accoglienza, poi c’è il passaggio del Brennero. Ma molti detenuti quando entrano in carcere — spiegano gli investigatori della polizia penitenziaria — sono musulmani moderati, poi in cella cambiano. Lo status di detenuto, la privazione della libertà, alimentano sentimenti di odio e di radicalismo religioso. Gli stranieri che finiscono sotto la lente della polizia penitenziaria rientrano in tre categorie, si tratta di diversi livelli di pericolosità.

Ci sono i detenuti «monitorati», perché sospettati di reati connessi al terrorismo o perché hanno «atteggiamenti che rilevano forme di proselitismo e o radicalizzazione» (sono 172 in Italia), poi ci sono «gli attenzionati» perché hanno atteggiamenti che fanno pensare ad una loro vicinanza a ideologie jihadiste e infine ci sono i «segnalati».

I quattro jihadisti della cellula di del terrore di Merano, arrestati dai carabinieri del Ros e condannati nel maggio scorso a pene tra i sei e i quattro anni, sono stati tutti trasferiti in altre carceri. Il presunto «capo» Abdul Rahman Nauroz, e i tre «affiliati» Eldin Hodza, Abdula Salih Ali Alisa e Hasan Saman Jalal, attualmente sono detenuti in strutture diverse, per evitare possibili contatti.

La polizia penitenziaria osserva ogni giorno, studia i comportamenti e controlla. Un lavoro delicato, indispensabile. Un monitoraggio costante, già in atto da molto tempo, ma che dopo i recenti attentati è stato ulteriormente potenziato nel carcere di Spini e poi all’esterno, in particolare da parte della Digos della polizia e dai carabinieri del Ros impegnati in un costante lavoro di «intelligence» e infine dai militari dell’Arma, poliziotti e guardia di finanza sul territorio.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza