Connect with us
Pubblicità

Trento

Coldiretti: 1 italiano su 4 ricicla i regali indesiderati appena scartati.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A caval donato non si guarda in bocca, come ricorda il noto proverbio della nostra tradizione linguistica.

Ecco, quindi, in particolare in tempi non superati di crisi, che tutto che ci viene regalato ben venga!

A che pro essere troppo schizzinosi sulla qualità del regalo?

Pubblicità
Pubblicità

Forse l’amico ti ha elargito l’ultimo set di coltelli affilati, ma tu sei “allergico” alle lame? Beh pazienza! O qualcuno, ignaro dei tuoi gusti od abitudini “da bar” ti ha fatto dono di un liquore pregiato, ma tu sei astemio? Di nuovo pazienza! Lo puoi sempre offrire, e lentamente esaurire, a qualche ospite, invece, “compiacente” e che gradisce particolarmente.

Tra i “doni” meno riusciti ricordiamo “storicamente” il pigiama in pile, piuttosto “scintillante”, che ben si addice alle temperature invernali.

C’è poi la simpatica coccinella porta pillole in metallo laccato, benaugurante (oltretutto qualche incauto si dimentica di togliere il prezzo). O che dire dell’ultimo libro dell’autore preferito, probabilmente già acquistato? O del pacco regalo ricco di dolci e salumi al soggetto in dieta per problemi di diabete, o per valori di ipercolesterolemia? Niente male nemmeno il portafoglio di ecopelle marrone, un po’ datato: il tempo di aprirlo e trovare tra le pieghe una vecchia banconota di mille lire.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia non disperatevi: c’è un rimedio a qualsiasi situazione. Si, perchè secondo un’analisi di Coldiretti, pubblicata in questi giorni, emerge che più di un italiano su quattro (circa il 27%) ricicli regali indesiderati appena scartati.

Si sta affermando il cosiddetto fenomeno del regifting online, che secondo una ricerca eBay commissionata a TNS, è cresciuto del 14% rispetto allo scorso anno, riguardando oltre 3 milioni di persone, solo in Italia, che si sono dette pronte a rivendere online i doni non apprezzati. Insomma alla faccia della sacralità del dono o dell’importanza del pensiero…

Ovviamente riguarda un business significativo, se si considera che “le famiglie italiane hanno scartato regali per un valore di 6 miliardi. La grande maggioranza degli italiani che ricicla lo fa a favore di parenti e amici che possono apprezzare l’oggetto ricevuto in dono ma – sottolinea la Coldiretti – una buona percentuale tra i piu’ pragmatici, circa il 22%, li restituisce al negozio cambiandolo o chiedendo un buono mentre il 21 per cento li rivende su internet”.

Comunque secondo la stessa indagine, il 49% degli italiani ha stanziato un budget tra i 10 ed i 100 euro, il 27% tra i 100 ed i 200 euro, il 16% tra i 200 e i mille euro e il resto anche di piu’.

I prodotti, tuttavia, meno riciclati risultano quelli enogastronomici, che trovano maggiori occasioni per essere “smaltiti” e consumati. Di certo non si può invece dire la stessa cosa, invece, per i capi di abbigliamento, per i prodotti per la casa o per quelli tecnologici, peraltro supergettonati tra gli acquisti festivi. Insomma la soluzione c’è…

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Trento2 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento6 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica7 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…4 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza