Connect with us
Pubblicità

Il Punto da Bruxelles

L’Europa non dimentica le vittime dell’Isis

Pubblicato

-

Martedì in Parlamento europeo abbiamo avuto l’onore di consegnare il Premio Sakharov alla libertà di pensiero a due eroine del nostro tempo, Nadia Murad e Lamiya Aji Bashar, attiviste yazide sopravvissute all’orrore dell’Isis, che le ha ridotte a schiave, vendute, torturate e violentate.

Ogni anno, dal 1988, assegniamo in Parlamento europeo il Premio Sakharov a una o più persone impegnate in difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Un’onorificenza accompagnata da una ricompensa di 50mila euro.

Il premio a Nadia e Lamya è un riconoscimento per ogni ragazza finita schiava sessuale nelle mani dell’Isis e, più in generale, per tutti coloro che scappano dagli orrori e dalle oscenità della guerra.

Pubblicità
Pubblicità

Un riconoscimento che dà voce a queste ragazze coraggiose, provenienti da un villaggio iracheno, Kocho, distrutto dall’Isis nel 2014. I miliziani del sedicente stato islamico hanno massacrato i loro padri e i lori fratelli e le hanno fatto prigioniere, riducendole a schiave sessuali e vendendole più volte al mercato.

Una di loro, Lamya, nella fuga è finita su una mina, che le ha tolto la vista da un occhio. L’incubo delle due giovani si è concluso solo in Germania, dove sono state accolte dopo un lungo viaggio.

Due giovani coraggiose, che oggi si spendono per denunciare le atrocità subite e per sollecitare la comunità internazionale, affinché questa intervenga per proteggere la loro comunità di appartenenza, gli yazidi.

Gli yazidi sono una minoranza religiosa insediata in Iraq, che per secoli ha vissuto pacificamente fianco a fianco con i musulmani, e che ora è vittima di un vero e proprio genocidio per mano dello stato islamico. Un genocidio che non si è ancora concluso e che per questo deve essere fermato tempestivamente: sono, infatti, ancora 3.500 gli yazidi, tra cui donne e bambini, prigionieri dell’Isis. Un genocidio che non risparmia nessuna minoranza religiosa nella regione, compresa quella cattolica.

La battaglia di Nadia e Lamya è anche la nostra battaglia. Per le minoranze religiose, le donne e gli omossessuali, lo stato islamico è l’inferno in terra. Rapiti da un delirio di onnipotenza, i miliziani dell’Isis sono convinti di poter portare indietro le lancette della storia, sgozzando, bruciando, gettando dai tetti o riducendo a schiavi tutti coloro che non si conformano alla loro visione del mondo.

Spogliando le sue vittime di ogni dignità umana, lo stato islamico ha provato a scoraggiare il mondo libero dall’intervenire contro la sua lucida follia.

Ma non ce l’ha fatta. Noi non abbiamo paura. Consegnando il Premio Sakharov a Nadia e Lamiya lo abbiamo ripetuto ancora una volta: la battaglia di queste due ragazze non è stata vana e l’Unione europea è pronta a sostenere la loro comunità nella lotta contro l’estremismo islamico.

Non abbiamo voltato le spalle all’ondata di profughi in fuga dalla guerra che si è riversata nel nostro continente e non smetteremo certo ora il nostro sforzo diplomatico per portare davanti alla Corte penale internazionale i miliziani dell’Isis, affinché i loro crimini non restino impuniti.

Le due ragazze sono, purtroppo, anche un simbolo dei nostri giorni, del nostro dovere a dare tutela a chi scappa veramente dalla guerra. Per poter fare questo, dobbiamo migliorare nella gestione della crisi migratoria, distinguendo sempre di più tra chi è veramente in pericolo di vita e chi approfitta semplicemente del momento per entrare in Europa per ragioni economiche, alla ricerca di una vita migliore.

La difesa dei diritti umani è iscritta nel nostro DNA. Chi scappa dalla violenza, come Nadia e Lamiya, guarda all’Europa come a un simbolo di umanità.

Dobbiamo, però, sforzarci di restare tali. Siamo una piccola isola democratica in un oceano di dittature e questo viene sempre più spesso dato per scontato.

Tuttavia, è solo attraverso una rinnovata consapevolezza della nostra specialità che riusciremo a far continuare a sentire la nostra voce nel mondo. Una voce che parla di democrazia, stato di diritto, universalità e indivisibilità dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, rispetto della dignità umana, principi di uguaglianza e di solidarietà.

I valori che hanno guidato la creazione, lo sviluppo e l’allargamento dell’Unione europea.

A cura di Herbert Dorfmann, Europarlamentare eletto nel collegio del Trentino Alto-Adige

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]

Categorie

di tendenza