Connect with us
Pubblicità

Trento

«Liberiamo il Trentino: stop immigrazione clandestina», arriva la proposta di Fratelli d’Italia

Pubblicato

-

Presso la sede tridentina di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della petizione popolare «Liberiamo il Trentino: stop immigrazione clandestina».

La conferenza è stata introdotta dalla Presidente Provinciale Marika Poletti, sono poi intervenuti, il già coordinatore regionale del comitato per il No al referendum Trentino, Francesco Barone, il responsabile provinciale esteri, Marco Taufer e il presidente provinciale di Azione studentesca, Luigi Tramonti.

La petizione si articola su quattro punti.

Pubblicità
Pubblicità

STOP AI CENTRI DI ACCOGLIENZA  – È necessario porre dei limiti adeguati oltre ai quali l’accoglienza di richiedenti asilo deve essere considerata insostenibile. Valutata la conformazione orografica, la densità di popolazione residente in provincia ed il bollettino settimanale di casi di cronaca nera che vedono come protagonisti dei richiedenti asilo, è palese che questo fenomeno, incontrollato e non governato, risulta essere incompatibile con il vivere civile. Non è altresì ammissibile che la Provincia continui ad accettare supinamente l’aumento del numero di potenziali clandestini, mantenuti da tutti noi, da riversare poi sulle singole amministrazioni comunali.

INIBIRE LA CIRCOLAZIONE – Per garantire una maggiore sicurezza ai nostri cittadini chiediamo di inibire la libera circolazione degli stranieri di cui non conosciamo con sicurezza identità e storia personale, richiedenti asilo compresi. Concretamente le Forze dell’Ordine, in combinato con i responsabili delle strutture dove vengono accolti, devono eseguire appelli nominali più volte al giorno per registrare l’assenza di ospiti, dato che deve essere reso noto alle Forze dell’Ordine stesse in tempo reale. Troppo spesso, infatti, accogliamo sul nostro territorio soggetti in fuga dalla legge anziché dalle guerre. Uno Stato normale non lascia circolare liberamente sul proprio territorio decine di migliaia di stranieri di cui non conosce nulla.

PIÙ CONTROLLI – Implementare le politiche per il controllo degli immigrati e richiedenti asilo già presenti in Regione e in Provincia per garantire ai cittadini una maggiore sicurezza negli spostamenti, notturni e non, e nella vita di tutti i giorni. Per un’operazione di trasparenza, questo dovrebbe concretizzarsi anche in un censimento, pubblico ed aggiornato in tempo reale, delle strutture in cui i richiedenti asilo vengono alloggiati ed il relativo numero di ospiti. Particolare attenzione deve essere inoltre riversata sul fenomeno terrorismo, per ora non adeguatamente pesato dalle Istituzioni italiane. Contemporaneamente le tempistiche attinenti all’attribuzione della qualifica di rifugiato devono essere ridotte da 18 a 6 mesi, con la soppressione del ricorso in appello.

Pubblicità
Pubblicità

PENSIAMO AGLI ITALIANI – I servizi, pubblici e abitativi, devono essere indirizzati prima di tutto, e talvolta solo, ai cittadini italiani. Gli stranieri privi di strumenti economici per mantenersi o sprovvisti di titolo per rimanere in Italia verranno indotti ad andarsene non trovando più le strutture disposte ad accoglierli indiscriminatamente a spese dei cittadini. Ciò può trovare concreta attuazione con una modifica delle graduatorie, inserendo il parametro della lunga residenza (20 anni) in Italia e nel Comune o Provincia che eroga il servizio stesso, criterio a cui attribuire un peso specifico pari o superiore ad 1/3 del punteggio totale.

Al termine della conferenza è stato ricordato che si può aderire alla petizione direttamente sul webdove si può trovare anche la rassegna stampa che manifesta i risultati dell’accoglienza indiscriminata, al punto da somigliare ad un bollettino di guerra.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
2 Comments

2 Comments

  1. Enrico

    7 Dicembre 2016 at 15:31

    Ottima conferenza stampa all’insegna della corretteza morale, verbale ed etica. Condivido appieno ciò che è stato detto. Una sorpresa da un partito di destra. Ma trattasi della destra illuminata ed intellettuale. Sarebbe meraviglioso che la Signora Marika Poletti potesse sostituire l’attuale Presidente Giorgia Meloni. Ne avrebbe il titolo. La Signora Meloni rappresenta la parte reazionaria e fanatica del Duce mentre i nuovi componenenti politici sono moderni ed affidabili.

  2. ernesto

    7 Dicembre 2016 at 16:13

    Fratelli d’Italia è l’unico partito che ha il coraggio di affrontare l’argomento-tabu immigrazione. Con le ong, onlus e associazioni varie che si pascono del fenomeno, circa 3000 sono gli addetti. 3000 stipendi pagati dal contribuente, che però figurano elargiti dalle associazioni. Il cittadino medio farebbe bene ad interessarsi un po’ più da vicino dei propri diritti e richiamare i politici all’ordine.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]
  • Riscoprire il turismo lento in Italia, con le mini crociere fluviali
    Una parte della penisola Italiana è composta da un piccolo mosaico di isole e canali che insieme rappresentano la perfetta geometria di un mondo pieno di fascino. Riscoprire una dimensione lenta del turismo, attraverso gli imperdibili itinerari fluviali italiani è uno dei modi migliori per visitare questo mondo. Le crociere fluviali in houseboat sono in […]

Categorie

di tendenza