Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Vicenda Kaswalder: Lo stupro al diritto di pensiero – di Claudio Cia

Pubblicato

-

Signor Direttore,

intervengo sul tema delle purghe autonomiste non per sondare terreni che non mi appartengono, ma per allertare contro derive autoritarie ed illiberali che non hanno colore e sulle quali l’attenzione deve essere assoluta.

Il tema non è dunque il complotto che la Giunta del Patt ha ordito contro il Patt, quindi contro se stesso, chiedendo l’allontanamento disciplinare di uno dei suoi massimi esponenti.

Pubblicità
Pubblicità

Non mi compete entrare in dinamiche che nel dettaglio non conosco.

Ma sul metodo della purga, che non è una questione interna, ma un tema di tutti, non possiamo fare finta di niente. Lo stupro al diritto di pensiero non è un tema da tenere dentro un Partito, perché il principio di libertà applicato alla politica non è un fatto privato.

Egoisticamente parlando i competitor del Patt dovrebbero solo che ringraziare. Ma così non può essere perché il deficit di democrazia non può che rattristare tutti. Quindi mi allarmo per l’azione goffa e maldestra in atto nella e dalla nuova dirigenza uscita dall’ultimo Congresso: atto di defenestrazione dell’l’intera area di minoranza, più del 40% congressuale.

Pubblicità
Pubblicità

Fuori l’on. Mauro Ottobre, fuori la cons.a Manuela Bottamedi, fuori il candidato alla Segreteria Corona. Ora gli sforzi del Partito del Presidente Rossi, incapace evidentemente di trovare altre priorità politiche degne di questo titolo, si concentrano contro Kaswalder e contro la Presidente Tamanini. Contro, termine che non aiuta a superare la crisi.

Contro, termine che dobbiamo smettere di usare applicandolo con irresponsabile disinvoltura.  Del nuovo acronimo di Patt (Purghe autonomiste trentino tirolesi) il Trentino può anche non accorgersi. Invece rileva e molto a mio parere ciò che questo manifesta. E ciò vale per l’intero mondo politico trentino. Perché a perdere non è una parte del Patt, è il libero pensiero.

E’ comodo affrontare le dinamiche di dissenso interne ai partiti con le purghe. La politica è però, prima di tutto, mediazione, capacità di includere, voglia di mettersi in discussione, capacità di rispettare l’altro non per ciò che rappresenta, ma per ciò che è. Non può essere discriminante avere un buon canale di collegamento col capo, ma essere valutato per il portato complessivo che l’uomo ha dentro. Tra l’avere e l’essere dunque non si dovrebbe indugiare nella scelta.

Ad esempio, quando rifiutando il dibattito, divido tra me e coloro che sono “piccoli uomini”, così pubblicamente definiti dal capo dell’Esecutivo provinciale il Presidente del Consiglio provinciale e il vice Presidente della Giunta provinciale, non faccio opera di composizione ma creo le premesse dello scontro: con me o contro di me. E ritorna il “contro”, appunto.  Quando nell’aula consiliare un rappresentante dell’Esecutivo taccia di ignoranza agricola la minoranza, rea di non seguirlo nel suo elevato ragionamento, alimento l’idea che l’insulto ha schiacciato la dialettica.

Quando impongo in aula il ritiro di un buon disegno di legge sulla piaga delle droghe e bullismo nelle scuole, reo solo di non essere stato proposto dalla maggioranza, violo il principio dei diritti della minoranza. Poi ci si meraviglia se il cittadino insorge. Quando il mio avversario è “un’accozzaglia”, semino odio. Quando adombro lo scontro sociale quale intimidazione istituzionale per avversare un temuto esisto referendario sfavorevole, minaccio il libero voto.

Ma tornando alla nostra Terra.

Visto che con la vicenda Kaswalder parliamo di confutazioni che riguardano diritti costituzionalmente previsti di libertà di parola e di non vincolo di mandato, e atteso   che non sono contestate corruzioni elettorali, saluti littori o immorali finanziamenti editoriali, non vedrei certamente foriera di sventura una maggiore prudenza inquisitoria da parte di chi, di questi macchiettistichi eventi del recente passato autonomistico ha ridotta memoria.

Claudio Cia – consigliere provinciale e regionale Trentino Alto Adige

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza