Connect with us
Pubblicità

Trento

Post Graziano Lozzer in facebook, si scatenano una valanga di critiche al partito autonomista

Pubblicato

-

Se i sondaggi fossero basati sul gradimento del post inserito in facebook dal consigliere autonomista Graziano Lozzer ieri pomeriggio i sostenitori del NO alla riforma Renzi potrebbero cominciare a tirare fuori le bandiere e lo champagne.

Ieri pomeriggio appena apparso il post corredato dalla foto (vedi titolo) del consigliere nel popolare social si è scatenato il finimondo.

 oltre 140 i commenti e la maggior parte critici nei confronti di Lozzer  e del partito autonomista tacciati di essere traditori dell’autonomia e servi del PD.

Pubblicità
Pubblicità

All’invito autonomista hanno risposto tutti un bel NO, «non ci penso neppure, voto 1000 volte NO» scrive un ex del PATT, e ancora, «caro Graziano un bel NO per salvare l’autonomia».

Poi le critiche non si sprecano, «l’unica cosa che pensano è salvare la carega», «siete arroganti e ottusi», «non voglio fare polemica spesso in passato ho condiviso le idee del vostro partito,questa volta però sono in disaccordo con voi» – spiega educatamente una signora incalzata da un militante del partito che tenta di farle cambiare idea.

E poi ancora: «non sono riusciti a salvare la sanita’ e vogliono salvare l’autonomia!! – tuona una signora – Robe da matti!! Roma ti puo’ solo fregare!! Il Patt non esiste e’ solo una delle tante faccine del PD. Ovvio che ti dicano di votare SI….»

C’è poi chi sta con Kaswalder, chi invita i protagonisti della foto a rimarsene a casa e chi desolato dice: «la tua locandina non ha riscosso successo….torna con noi Graziano» oppure sempre rivolto a Lozzer «Graziano….non mi sembra che il tuo post abbia raccolto tanti consensi per il si…», e ancora, «Graziano ti sono amico. Leggi i commenti che fanno i tuoi amici. Quello o quei pochi che ti dicono bravo sono i cattocomunisti che dell’autonomia se ne frega»

Sono in molti che sono sbalorditi dalla scelta del Patt di sostenere il governo Renzi. In molte risposte si legge – anche da parte di militanti autonomisti – la paura che Renzi ancora una volta non mantenga la parola e che l’articolo 117 sia per la nostra autonomia una vera fregatura.

Emblematico il commento di un lettore sulla situazione del Patt, «I veri autonomisti sono alla base del PATT. Voi l’avete tradito e lo state annichilendo dall’interno. Kaswalder l’ha compreso da moltissimo tempo, tant’è che non tollera l’idea di continuare ad ingannare i trentini celandosi dietro il paravento della presunta maggiore autonomia a ns. favore in caso di vittoria del sì. Basta menzogne e riappropriatevi dell’anima cui avete rinunciato da tempo»

Qualcuno sospetto anche che qualcuno del PATT si sia venduto al governo Renzi, «Cosa ha promesso a svp-patt il governo?qualche sottosegretario,presidenza di qualche commissione… per cosa vi siete venduti questa volta??». Molti quelli che dicono che gli autonomisti si sono venduti al PD

Poi ci sono anche i post più tecnici e concreti, «che degli autonomisti sostengano un riforma centralista e pasticciata è la dimostrazione che non c’è coerenza nell’azione politica. Molti altri autonomisti voteranno NO!» Ci sono anche quelli che citano Degasperi e Pruner che «si stanno rivoltando nella tomba»

Poi l’ultimo, per ora almeno, intervento di un lettore, «Estrema delusione. Come al solito sembra tutta una farsa per restare attaccati al culo del PD. MA siete sicuri della frase “vota si per l’autonomia!” Ma cosa vi siete fumati? Lozzer, DELUSIONE.» E poi ancora un coro di NO, No, No, No e ancora No e una valanga di critiche verso il partito autonomista. 

Una sottolineatura; nella foto non è presente Walter Kaswalder che formalmente è ancora nel partito. Si preannuncia quindi una sua sicura espulsione.

 ]]>

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]
  • Parco giochi per anziani: l’incredibile idea per che unisce il gioco alla salute
    All’arrivo della terza età troppo spesso si tende ad uscire e socializzare meno, con risultati non completamente positivi sulla salute. Una delle soluzioni insieme alle tante attività può essere lo sport: una perfetta occasione di interazione e socializzazione che permette di mantenersi attivi non solo nel corpo ma anche nello spirito. Per aiutare gli anziani […]

Categorie

di tendenza