Connect with us

Trento

Magdi Allam a Giurisprudenza di Trento: «immigrazione cancellerà la civiltà italiana»

Pubblicato

-

Si è svolta ieri presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento la conferenza “Diritto e religione – Influenze, interferenze e contaminazione” alla presenza di Magdi Cristiano Allam, giornalista di natali egiziani noto cultore della religione islamica, già vicedirettore del Corriere della sera ed europarlamentare, e del Prof. Massimo Miglietta, ordinario di Diritto Romano; la conferenza è stata organizzata dal Team Atreju Trento, nuovo movimento studentesco indipendente, attivo da due anni nel nostro Ateneo.

Alla presenza di oltre un centinaio di astanti, studenti e non, i due ospiti hanno dibattuto innanzitutto delle influenze della religione all’interno del diritto dall’antichità fino ai giorni nostri: il Prof. Miglietta si è soffermato su una descrizione dei vari modelli che si possono ravvisare circa il rapporto fra diritto e religione, giungendo a discutere della corrispondenza biunivoca fra i due aspetti nel Diritto Romano Cristiano, introdotto nel 380 dC da Teodosio.

Miglietta nel suo intervento ha ricordato che spesso si ricordano le persecuzioni cristiane come quella di Nerone, o le catacombe, o ancora quella di Diocleziano dimenticando le persecuzioni di oggi, «nessun secolo ha perseguitato così tanto i cristiani come nell’ultimo l’ultimo» ha ribadito il professore.

Pubblicità
Pubblicità

Il Dott. Allam, dopo avere delineato le differenze sostanziali fra Testi Sacri cattolici e musulmani, si è soffermato sul tema di immigrazione ed immigrazionismo, andando a circoscrivere il rischio per la civiltà laica italiana; secondo il Dott. Allam, il multiculturalismo, che maggiormente si manifesta al giorno d’oggi in Gran Bretagna, Olanda e Belgio, dove sono stati riconosciute sempre maggiori prerogative agli appartenenti alle singole confessioni, è giunto a creare una sorta di “ghettizzazione delle religioni”. 

Magdi Cristiano Allam ritiene, dunque, che un modello ideale di convivenza fra diverse religioni sia quella espressa dall’Egitto di Nasser, secondo lo stesso esempio virtuoso di Stato laico: questa visione si contrappone alla tendenza ed al progetto di creare un grande Stato Islamico.

Allam ha mostrato preoccupazione per il fenomeno dell immigrazionismo che «ci porta a ritenere  – ha detto – che la presenza di un numero di illimitato di immigrati sia qualcosa di positivo di per se per il nostro territorio per le possibili ricadute sociali economiche e sulla sicurezza».

Ha poi affrontato il delicato punto del basso indice di natalità in Italia ed Europa, definito come «il vero tallone di Achille di Italia ed Europa». «Stiamo assistendo ad un esodo epocale – ha aggiunto – che vede il più basso tasso di natalità della storia del mondo, su 500 milioni di abitanti della comunità europea solo il 16% hanno meno di 30 anni. Il ministero della salute italiano ha diffuso un documento che dice che gli italiani continueranno a non fare figli fra 34 anni l’84% della popolazione sarà costituita da anziani inattivi, e poi chi pagherà le pensioni? nel 2015 sono nati 14mila bambini in meno dell’anno prima, stiamo assistendo alla fine della civiltà italiana, è come una città come Livorno, Cagliari o Pescara sparisse improvvisamente dalla carta geografica». 

Secondo Magdi Allam Il tracollo demografico europeo e italiano è un fenomeno critico dove viene a mancare la certezza di chi siamo, della nostra cultura, dei nostri valori.  Per l’ex Vice direttore del Corriere della Sera si sta facendo spazio un’ideologia relativista. «Oggi non c’è più una sola verità, ma svariate e tutte si ritengono nel giusto, ognuno di noi è depositario di una propria verità e tutte vanno mese sulle stesso piano, questo è riscontrabile in tutti i campi come anche in quello religioso. L’immigrazionismo sta colmando il vuoto demografico che c’è in Europa e non è un caso che  la maggior parte di chi arriva dall’Africa è un giovane dai 25 ai 30 anni. In pratica stiamo assistendo ad una sostituzione delle nostre popolazioni, e alla fine della civiltà Italiana, laico liberale».

Pubblicità
Pubblicità

Magdi Allam è poi tornato sull’argomento della conferenza ponendo in parallelo la fine dell’impero Romano con quanto sta succedendo oggi grazie alla selvaggia immigrazione. «Sostanzialmente  la fase del declino della civiltà romana è cominciata con il calo della natalità, con l’apertura delle frontiere agli stranieri (allora chiamati barbari) e con il venire meno delle regole e la difficoltà dei cittadini romani per via delle tasse eccessive che gravavano sulle loro spalle e che allora li resero sempre più poveri.»

Magdi allam, prima della chiusura, ha anche ricordato gli esempi di integrazione della francia e del Belgio che alla fine sono falliti.  La conferenza si è conclusa alle 12.45, dopo uno spazio lasciato alle domande degli studenti, moderate dallo studente Filippo Spagnoli e le conclusioni del rappresentante degli studenti, Francesco Barone.

atreyu

Pubblicità
Pubblicità

Click to comment

0 Comments

  1. Enrico

    19 Novembre 2016 at 12:07

    E’ ciò che ho sempre sostenuto nei miei commenti anche se espressi a livello piuttosto superficiale. La civiltà Italica è destinata a scomparire per fare posto ai beduini mussulmani ed islamici. Futuro apocalittico e lugubre. In ogni caso l’immigrazione forsennata è possibile grazie alla corruzione morale di tutte le forze politiche, ad interessi criminali che prosperano e si arricchiscono giorno dopo giorno. Se lo Stato avesse impedito lo sbarco sulle nostre coste di centinaia di migliaia di migranti parassiti con un controllo capillare del territorio ed arrestato tutti i delinquenti scafisti, oggi non avremo alcuna invasione e tutti se ne starebbero a casa loro a parte un pugno di veri perseguitati politici. Se poi aggiungiamo l’invasione di criminali, assassini, ladri, delinquenti dall’Est Europa che stanno invadendo il nostro Paese, il quadro desolante ed orribile è completo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]

Categorie

di tendenza