Connect with us
Pubblicità

Trento

Renato Dalpalù, l’uomo dalle 40 cariche d’oro. Ma i conti non tornano.

Pubblicato

-


Renato Dalpalù è il vero recorman delle cariche in Trentino e sicuramente risulta essere nei primi posti nelle classifiche nazionali.

Ad oggi il presidente del SAIT, entrato nel ciclone dopo i 130 licenziamenti che hanno decretato il fallimento strategico del SAIT risulta ricoprire più o meno 40 incarichi di cui 28 imprese in cui è presente e 12 come diretto rappresentante di impresa, con 147 cariche recesse.

E subito viene da chiedersi se questo cumulo di incarichi non si prestino ad innescare possibili conflitti di interesse. E soprattutto come possa un uomo così impegnato avere il tempo di seguire con competenza una struttura così importante come quella del SAIT.

Pubblicità
Pubblicità

Mauro Cominotti, storico cooperatore della Val Rendena, aveva calcolato il tempo minimo che sarebbe necessario a Dalpalù per svolgere i compiti connessi con le sue cariche, partecipare alle assemblee, leggere i verbali che poi firma ecc.: aveva concluso che avrebbe dovuto usufruire di un anno di 443 giorni (feste e week end compresi). È chiaro che i conti non tornano.

Nella riunione dove sono stati confermati i 130 licenziamenti, che inizialmente dovevano essere 60, Dalpalù ha spiegato le sue scelte motivandole e prendendosi giustamente le sue responsabilità.  Dalla sala alcuni dipendenti del SAIT dopo aver chiesto la parola hanno dichiarato, «se lei è uno dei responsabili del fallimento SAIT deve dare le dimissioni». Dalpalù non ha risposto.

Ieri Mauro Poli, responsabile del gruppo Poli è voluto intervenire  manifestando stupore per le politiche di ridimensionamento dell’azienda SAIT. Ma Poli ha parlato non di ristrutturazione ma di rinnovamento.

Pubblicità
Pubblicità

La domanda viene allora spontanea: ma SAIT vuole rinnovare con le stesse persone che hanno fallito? 

Ma torniamo a Dalpalù e le sue cariche. Il presidente del Sait risulta essere nel consiglio di amministrazione di SAIT, Coopersviluppo S.P.A.,Finanziaria Trentina della Cooperazione S.P.A. ,Partecipazioni Industriali S.R.L., Partecipazioni Trentine S.R.L. ,Trentino Invest S.R.L.

Inoltre è consigliere Di Amministrazione di Coop Italia, Sait Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine, Spazio Verde Soc. Coop. Agricola, Finanziaria Trentina della Cooperazione S.P.A., Partecipazioni Industriali S.R.L. ,Partecipazioni Trentine S.R.L. (anche consigliere Delegato), Vales Soc.Coop. Sociale, Alisei Soc.Coop. Sociale, Federazione Trentina della Cooperazione, Finanziaria Trentina della Cooperazione S.P.A., Partecipazioni Cooperative S.R.L., Trentino Invest S.R.L., Btd Servizi Primiero Società Cooperativa (fallita con un buco impressionante nel 2014)

Poi è anche Amministratore Unico di  Enercoop S.R.L., Centrale Gestione Immobiliare S.R.L. e Presidente Del Collegio Sindacale di Cassa Rurale di Fiemme Banca di Credito Cooperativo Soc.Coop., Procar S.R.L. In liquidazione, Ninz S.P.A., Consorzio Formazione Cultura Servizi Soc.Coop. e Btd Servizi Primiero Società Cooperativa.

Risulta essere Sindaco di C.L.E. Cooperativa Lavoratori Edili, Tecnoclima Spa, Cantina Vini Armani A.,Metal Center S.R.L. (supplente), Garda Trentino Sviluppo S.P.A.,Fivep S.P.A. e Nummus.Info S.P.A.

È Presidente Comitato Esecutivo di Sait Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine, Vicepresidente E Membro Del Comitato Esecutivo, Sait Consorzio delle Cooperative di Consumo Trentine, Federazione Trentina della Cooperazione ed infine è Liquidatore di Rovermotor S.R.L In liquidazione

Ma ora, oltre ai dipendenti del SAIT, a chiedere la sue dimissioni sono anche gli uomini politici. Ieri i consiglieri provinciali di opposizione Manuela Bottamedi (Gruppo Misto), Giacomo Bezzi (Forza Italia), Claudio Cia (Gruppo Misto) e Maurizio Fugatti (Lega Nord) in una conferenza stampa congiunta hanno formalizzato la richiesta di dimissioni di Dalpalù e hanno chiesto l’intervento della giunta provinciale per verificare eventuali responsabilità nella gestione SAIT

Ieri i consiglieri hanno parlato di un sistema cooperativo che sta implodendo e che rischia di compromettere anche il sistema del credito cooperativo.

«Bisogna intervenire – ha spiegato Fugatti – sperando che non sia troppo tardi, la giunta deve mettersi in azione per bloccare i licenziamenti, cercando i responsabili politici che hanno fatto da paravento e che hanno aiutato i presunti manager che con i soldi pubblici hanno gestito in maniera «creativa» una cooperativa dallo scopo mutualistico e sociale e le cui gravi conseguenze stanno ricadendo sui lavoratori lacerando i valori della cooperazione».

Pubblicità
Pubblicità

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza