Connect with us
Pubblicità

Trento

Modello SAIT, Degasperi: «i disastri della dirigenza pagati dai lavoratori»

Pubblicato

-

Sui 130 licenziamenti del SAIT, che potrebbero anche essere di più è intervenuto oggi anche il consigliere provinciale del movimento cinque stelle Filippo Degasperi. 

Per il consigliere in questi giorni al Sait è andata in onda la versione aggiornata di un vecchio film: dopo anni di gestione della cooperativa all’insegna della grandeur più sfrenata i nodi sono arrivati al pettine e la dirigenza pensa di risolvere tutto con 130 licenziamenti.

I problemi del Sait sono tanti ed antichi e Degasperi li cita uno ad uno ponendo degli esempi.

Pubblicità
Pubblicità

In primis c’è il caso scuola del nuovo magazzino Sait, lanciato in pompa magna con la promessa che avrebbe consentito risparmi dell’1% annuo sul fatturato. A regime di milioni ne è costati 60 e invece di garantire risparmi garantisce perdite.

Secondo, ci sono i negozi in Alto Adige, che ogni anno vanno in rosso per circa 200 mila euro.

E per terzo c’è il “Superstore”, altra ideona lanciata con la promessa di ricavati tali da garantire dividendi alle piccole cooperative e che invece è finito anch’esso per accumulare perdite costanti.

Pubblicità
Pubblicità

«Gli esempi negativi che riguardano Sait sono tanti e purtroppo potrebbero continuare a lungo. La cosa sconvolgente è che essi sono quasi sempre imputabili a decisioni manageriali di una dirigenza inossidabile, – aggiunge ancora Degasperi – la quale non sembra intenzionata ad assumersene la responsabilità. Al contrario, di fronte all’evidenza della scarsa competitività della cooperativa, si va per le spicce. Sait è poco competitiva? Accumula perdite? Poco male, la soluzione è facile. Facciamo 130 licenziamenti e passa la paura».

Degasperi evidenzia poi le colpe della politica, «la verità ormai sotto gli occhi di tutti è che la cooperazione trentina è governata da una elite legata a doppio filo con la politica, che in barba agli stessi principi cooperativi pensa solo ed esclusivamente alla propria sopravvivenza e che quando c’è da pagare il conto dei propri errori non esita a presentarlo a chi per vivere deve lavorare.

Una situazione tragicomica, che ha se non altro il pregio di mostrare le cose per come sono facendo carta straccia della retorica cooperativistica che questi signori ci propinano da sempre. Per capire come funzionano le cose basta rispondere ad una semplice domanda: Sait ha un piano industriale che vada oltre i licenziamenti di massa? C’è una rotta per uscire dalle secche o si naviga a vista che tanto a rimetterci sono sempre i mozzi mentre capitano ed ufficiali in qualche maniera la scampano sempre?»

]]>

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza