Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Se il Camping è tabù… – di Alex Boller

Pubblicato

-

Negli ultimi anni la nostra città è diventata, senza dubbio, un polo attrattivo per migliaia di turisti. In particolar modo, a ridosso delle festività, l’esasperato (e per quanto mi riguarda, inconcepibile) richiamo del Mercatino di Natale, deve fare i conti con un’altissima concentrazione di persone e mezzi gravitanti sulle nostre strade.

Da non dimenticarsi, inoltre, dell’altro grande e costante richiamo di cui Trento può avvalersi: il Muse. Nel tempo sono stati realizzati alcuni parcheggi in periferia, ove lasciare il proprio mezzo, e dirigersi verso il centro a piedi o con le navette a disposizione.

Sembrerebbe un’iniziativa lodevole, e invece appare come un “vorrei ma non posso”. Una sorta di ‘scimmiottamento’ nei confronti di quelle moderne città europee, troppo lontane sotto alcuni aspetti organizzativi.

Pubblicità
Pubblicità

Il vanto di città turistica, insomma, affonda inesorabilmente sotto il peso dell’accoglienza decisamente improvvisata. Hotel, Alberghi e Bad & Breakfast, sono solo parte dell’organismo ricettivo. Forse il minore.

E qui scatta una (ovvia) riflessione. E’ mai possibile che un capoluogo di provincia sia sprovvisto di campeggio?

Il Camper, o la roulotte, sono ormai una scelta turistica principe per lo svago e il tempo libero. E motivo di risparmio per i vacanzieri. Come si possono quindi costringere intere famiglie a sostare per dei giorni in un parcheggio non attrezzato?

Pubblicità
Pubblicità

Manca, secondo il mio pensiero, la volontà politica di affrontare un problema, che problema non è. Gli spazi ci sono, perfino a ridosso del centro storico di Trento. Per esempio l’area Ex Italcementi, oggetto di eterna discussione sulla sua destinazione d’uso, sarebbe una scelta, non solo assennata, ma anzitutto pratica.

Gli ospiti per raggiungere il campeggio, giungendo dall’autostrada, imboccherebbero la tangenziale e non intaserebbero le strade urbane del capoluogo.

Ma non è tutto. Una volta assestatisi all’interno dell’area, potrebbero raggiungere comodamente il centro, attraversando a piedi il Ponte di San Lorenzo. Risultato: meno traffico veicolare.

Una cordata pubblico/privato è cosa fattibilissima. Anche perché i costi di realizzazione della struttura, pur seguendo canoni architettonici obbligatoriamente d’eccellenza, non sarebbero di certo proibitivi.

Sembra ci sia una sorta di silenzioso fastidio alla realizzazione di un’infrastruttura, non solo indispensabile, ma anche naturale per una città all’avanguardia e in linea con le esigenze del moderno turismo. Le opportunità non dovrebbero essere viste come complicazioni.

Alex Boller – Agire per il Trentino

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza