Connect with us
Pubblicità

Trento

Stagione di prosa 2016/2017 del Centro Servizi Culturali S. Chiara: la prima domani al Cuminetti

Pubblicato

-

Sarà «LA CUCINA», capolavoro di Arnold Wesker diretto da Marco Bernardi con in scena 25 attori della nuova Compagnia regionale ad aprire martedì 25 ottobre al Teatro “Cuminetti” di Trento la Stagione di prosa 2016/2017 del Centro Servizi Culturali S. Chiara.

Spettacolo corale dalla tagliente partitura teatrale, è ambientato nella Londra degli anni ’50 dove, nella cucina multietnica di un enorme ristorante del West End, sono freneticamente al lavoro dieci cuochi, un macellaio, un’addetta ai caffè e ai dessert, un lavapiatti, nove cameriere, un capo chef, il temutissimo proprietario del ristorante e un vagabondo che si intrufola alla ricerca di un po’ di cibo.

«LA CUCINA» racconta una giornata di lavoro, dall’arrivo alla spicciolata di cuochi e cameriere al mattino, fino al parossismo infernale dell’ora di punta; dalla quiete della pausa pomeridiana al turno serale. In questa Babele succede di tutto: amori, conflitti, sogni, risse, utopie e lavoro, tanto lavoro, con le portate che volano verso la sala e i piatti vuoti che tornano in cucina come boomerang impazziti.

Pubblicità
Pubblicità

Sono i giovani personaggi a infondere l’energia e il carattere esplosivo a questa commedia ambientata attorno ai fornelli, dove si incontrano donne e uomini di provenienze differenti e infiammano sentimenti contrapposti, dove si scherza e si ride, ma è difficile farsi degli amici come è impossibile sognare. Una storia che, nell’epoca dei “master chef” e di deliranti fissazioni culinarie, smitizza il mondo della ristorazione, riportandolo all’essenza della vita di tutti i giorni, alla realtà dei sentimenti comuni e delle dinamiche di gruppo.

Il testo de «LA CUCINA» è stato scritto nel 1957 da Arnold Wesker, autore londinese recentemente scomparso, che con John Osborne e Harold Pinter è stato uno degli esponenti di punta del movimento dei “giovani arrabbiati” inglesi che, a cavallo tra gli anni ‘50 e ‘60, hanno rivoluzionato il teatro portando sul palcoscenico una nuova visione della realtà, di forte cambiamento rispetto al teatro della tradizione e molto critica rispetto al sistema sociale di quegli anni tra dopoguerra e boom economico.

Tra le edizioni più importanti di The Kitchen vanno ricordate la prima a Londra nel 1961 al Royal Court Theatre con la regia di John Dexter, quella francese diretta nel 1968 da Ariane Mnouchkine a Parigi al Theatre du Soleil, la prima italiana nel 1969 con la regia di Lina Wertmüller al Teatro Valle di Roma e la messa in scena di Bijan Sheibani, ancora a Londra, al National Theatre nel 2011.

Pubblicità
Pubblicità

Il nuovo allestimento che debutterà a Trento martedì 25 ottobre vede affiancati nell’impegno produttivo Teatro Stabile di Bolzano, Centro Servizi Culturali S. Chiara e Coordinamento Teatrale Trentino. Il testo inglese di Arnold Wesker è stato tradotto da Alessandra Serra; la regia è di Marco Bernardi che si è avvalso della collaborazione di Roberto Banci per le scene e i costumi e di Massimo Polo per il disegno delle luci. Ben 25 gli interpreti impegnati, a tratti anche contemporaneamente, in palcoscenico: Andrea Castelli, Giovanni Battaglia, Giovanni Vettorazzo, Martina Bacher, Massimiliano Balduzzi, Emanuele Cerra, Karoline Comarella, Giuliano Comin, Andrea Deanesi, Sabrina Fraternali, Jacopo Giacomoni, Paolo Grossi, Giulio Federico Janni, Sebastiano Kiniger, Martina Lazzari, Alessandra Limetti, Sandra Mangini, Marta Marchi, Max Meraner, Antonella Miglioretto, Sara Pantaleo, Thomas Rizzoli, Flora Sarrubbo, Clara Setti, Federico Vivaldi.

«LA CUCINA» debutterà in prima nazionale martedì 25 ottobre alle 20.30 al Teatro “Cuminetti” di Trento dove rimarrà in scena fino al 6 novembre, tutti i giorni ad eccezione del lunedì. Alla domenica è previsto lo spettacolo pomeridiano con inizio alle 16.00.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza