Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Tessili usati, conferire ai centri raccolta conviene

Pubblicato

-

Interessante novità per quanto riguarda la raccolta di tessili usati in Val di Non.

A seguito della modifica del contratto relativo alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e assimilabili, il conferimento dei tessili usati da costo diventa un utile per il servizio gestito dalla Comunità della Val di Non.

La modifica del contratto (dal primo ottobre 2016) prevede l’incarico a una ditta specializzata nell’import export – riciclo e lavorazione di indumenti usati della raccolta degli stessi tramite le campane poste nei venti centri raccolta della valle.

Pubblicità
Pubblicità

Questo permette non solo di azzerare il costo del servizio ma anche di ottenere un piccolo utile che contribuisce a ridurre la spesa del servizio raccolta dei rifiuti solidi urbani e, conseguentemente, a beneficiarne sono tutti i cittadini, con il contenimento della tariffa di igiene ambientale.

Maggiori saranno i conferimenti degli abiti usati e in buono stato presso le campane site nei centri raccolta della Valle e maggiore sarà il beneficio economico per tutti” – assicura la Comunità di Valle. Viceversa, tale beneficio verrà vanificato da conferimenti di materiali diversi da quelli indicati.

Oltre al vantaggio economico, da sottolineare c’è anche quello “paesaggistico – ambientale”. Infatti l’elevata diffusione sul territorio delle campane per la raccolta di indumenti usati da parte di ditte private risulta essere molto “impattante” da questo punto di vista.

Pubblicità
Pubblicità

La presenza in modo capillare di questi contenitori dei colori più svariati (blu, arancio, rosa, giallo) nei luoghi urbani determina già un impatto visivo spesso non piacevole.

A questo si aggiunge soprattutto una gestione approssimativa, con svuotamenti non programmati e spesso con l’abbandono dei materiali raccolti non ritenuti idonei.

Queste aree, poi, diventano frequentemente delle “isole ecologiche” non controllate, con l’abbandono di altre tipologie di rifiuti.

Le ditte private hanno un comportamento molto spesso poco trasparente – rivela la Comunità di Valle – con difficoltà nel contattarle e nel sapere l’esatta destinazione degli indumenti e/o dei proventi. Nessuno, infatti, può affermare con certezza che operino a favore di onlus, di cooperative o associazioni a servizio di poveri o popolazioni svantaggiate”.

La Comunità di Valle, tramite l’assessore competente Gianluca Barbacovi, invita pertanto i cittadini ad utilizzare il servizio offerto per usufruire dei vantaggi sopraindicati, dismettendo l’utilizzo delle campane “private”, con il conseguente miglioramento complessivo del servizio e degli aspetti ambientali ad esso legati.

Si ricorda che presso tutti i centri raccolta di Valle possono essere conferiti i materiali che rientrano nei codici CER 20.01.10 – 20.01.11, ossia nello specifico: indumenti usati di tutti i generi (camicie, t-shirt, pantaloni, giacche, cravatte, abiti, gonne, abbigliamento intimo, calzini), biancheria per la casa (lenzuola, coperte, plaid, piumini letto, coprimaterasso, asciugamani, asciughini, tovaglie), borse e pelletteria di tutti i generi, scarpe, stivali, doposci, scarpe da gioco, cinture, abbigliamento sportivo e da sci, tappeti solo se integri e in ottimo stato, tende e tendaggi, cappelli, scarpe, guanti, foulard, cuscini e peluches.

Al contrario, non sono conferibili: ritagli di stoffe o similari, materassi, scarpe sfondate o spaiate, stracci sporchi o bagnati (questi sono i più dannosi perché rovinano anche gli indumenti buoni vicini), scarponi da sci/snowboard.

Per eventuali ulteriori informazioni ci si può rivolgere al Servizio tecnico e tutela ambientale della Comunità della Val di Non.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza