Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Al di là di destra e sinistra: l’ascesa del populismo autoritario in Europa

Pubblicato

-

Quasi la metà degli adulti in ben 12 Stati membri dell’Unione europea sostiene posizioni nazionaliste e anti-immigrazione.

È questo il risultato di una recente indagine di YouGov, autorevole società di ricerca con sede in Regno Unito, visionato in esclusiva dalla piattaforma di informazione BuzzFeed.

Sono più di 12.000 le persone che hanno partecipato al sondaggio di YouGov, che aveva come obiettivo valutare il grado di radicamento nelle nostre società del cosiddetto “populismo autoritario”, termine che descrive la combinazione di sentimenti antiimmigrazione, antieuropeisti e nazionalisti (e, in politica estera, antiamericani e filo-russi). Un fenomeno riconducibile, tra le altre cose, alla Brexit, al dibattito sul burkini in Francia e all’ascesa di Donald Trump negli Stati Uniti, solo per citare alcune tra le sue manifestazioni più evidenti.

Pubblicità
Pubblicità

In Gran Bretagna, il sondaggio di YouGov ha riscontrato che ben il 48% della popolazione adulta manifesta posizioni connesse al “populismo autoritario”, anche se solo il 20% degli intervistati si professa di estrema destra. Ansie e paure che il governo della neopremier Theresa May ha deciso di assecondare, con la recente promessa di una stretta sui lavoratori stranieri.

In Francia, il trend è ancora più evidente, con il 63% degli intervistati che esprimono opinioni di stampo “populista-autoritario”, mentre in Italia, questi si attestano al 47%. Va solo apparentemente meglio in Germania, dove il “populismo autoritario” attecchisce solo tra il 18% della popolazione. Le peculiarità della storia tedesca, combinate alla natura particolarmente violenta dei gruppi di estrema destra in Germania, invitano, però, a non abbassare la guardia anche di fronte a cifre relativamente ridotte.

In cima alla classifica dei Paesi dove euroscetticismo e sentimenti anti-immigrazione tirano di più, ci sono poi Romania e Polonia, dove il “populismo autoritario” convince rispettivamente l’82% e il 78% della popolazione adulta.

Pubblicità
Pubblicità

Joe Twyman, responsabile di YouGov per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa, commenta così la ricerca: “Questi risultati mostrano che la divisione tradizionale tra destra e sinistra è stata sostituita da un mix di gruppi politici molto più sfumato e complicato… In tal senso, ogni partito politico in grado di fare appello ai sentimenti populisti-autoritari dei suoi elettori, è destinato a trarne grande vantaggio al momento delle elezioni”.

Una posizione condivisa dall’ex-primo ministro belga, Guy Verhofstadt, attualmente leader dei liberali in Parlamento europeo e figura di spicco nel campo europeista, che commenta così su Facebook: “I risultati di questo sondaggio confermano quello che sostengo da tempo: In Europa la divisione tra destra e sinistra spiega sempre di meno la realtà. La battaglia è sempre di più tra coloro che combattono per “società aperte” e “società chiuse”. Sconfiggere il nazionalismo e il populismo significa rispondere alle paure di coloro che sono stati lasciati indietro dalla globalizzazione. Per me la soluzione sta in una globalizzazione gestita in maniera più equa, e non nella costruzioni di muri e nel ritorno al nazionalismo, con la speranza che ci ridia prosperità, sicurezza e equità – cosa che non farà. Possiamo mettere la testa sotto la sabbia e lasciare che l’Europa muoia lentamente o approfittare di questa crisi per rinnovarla e riformarla”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.
  • Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy
    Negli ultimi decenni la struttura demografica e sociale dell’Europa e del mondo è cambiata in profondità e questa dinamica continuerà a prestare i suoi effetti anche in futuro. Per questo motivo, le istituzioni comunitarie devono... The post Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy appeared first on Benessere Economico.
  • Cambiamento climatico come opportunità di investimento: i settori più richiesti nei prossimi anni
    Con le esigenze dei Paesi costretti ad evolversi per adattarsi ai tempi e al mondo che si trasforma, il cambiamento climatico diventa un’opportunità di investimento a lungo termine. Un occasione per tutti di cogliere questo... The post Cambiamento climatico come opportunità di investimento: i settori più richiesti nei prossimi anni appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza