Connect with us
Pubblicità

L'interrogazione

Torcegno: torrente Ceggio trasformato in cloaca

Pubblicato

-

Là dove non ti aspetteresti, nell’incantevole territorio di Torcegno, tra mucche e asini, piccoli pascoli, larici svettanti e un torrentello che ci berresti, tanto è cristallina la sua acqua, uno sbocco fognario vi si getta dentro direttamente dall’impianto di depurazione della fognatura, chiamato “Imhoff” dal nome della ditta tedesca che l’ha progettato negli anni ‘80.

Un capannone a coprire le vasche di decantazione, con davanti un’ultima vasca circolare di raccolta, coperta da una grata, servito da una stradina d’accesso piena di curve, capace di mettere a dura prova il più esperto degli autisti. La segnalazione è arrivata al consigliere di Agire da alcuni residenti. Così Cia si è subito attivato facendo un sopralluogo e per sentire il Sindaco a riguardo. «Davvero non mi aspettavo una cosa come questa»questo il primo commento di Cia 

È questo il succo dell’interrogazione presentata da Claudio Cia dove chiede alla giunta provinciale se non sia ipotizzabile una migliore organizzazione della manutenzione dell’impianto, e con maggiore frequenza; che cosa si intenda fare per fermare ciò che ha ridotto il Ceggio in una “fogna a cielo aperto”; se le analisi confermeranno l’evidenza dell’inquinamento in atto, come si intende procedere per un recupero ambientale del torrente.

Pubblicità
Pubblicità

«Già l’odore di fogna nel punto dello scarico è indicativo di che cosa finisca nel torrente da svariati anni. Ho prelevato dei campioni a monte e a valle dello scarico che si trovano già presso un laboratorio di analisi e presto saprò dire che cosa finisce nel Brenta»aggiunge poi il consigliere provinciale 

Il torrente Ceggio è infatti un affluente del Brenta, lungo 11,7 Km per un’area di bacino di 32,8 Kmq. «Il problema lo conosciamo bene dice il sindaco, Ornella Campestrini -, in agosto abbiamo avuto un incontro con l’assessore Gilmozzi dove si è parlato anche del collegamento al collettore di Villa Agnedo. La cosa che si era evidenziata è stato il sottodimensionamento della rete che segna però anche Castel Nuovo, Telve e Telve di sopra. Fino a Telve vi è un progetto preliminare. Per il nostro tratto di competenza si prospettano interventi a stralcio, dato il costo estremamente oneroso dell’opera di collegamento completa». «Per quanto concerne la manutenzione dell’impianto – continua il sindaco – posso dire che una volta alla settimana gli operai del comune vanno a pulire dal materiale solido che affiora, in modo da evitare che vada a finire nel torrente. Due volte all’anno poi vengono prelevate le sabbie poi smaltite nell’impianto di Levico».

Un servizio che ha un costo importante per l’amministrazione. I residenti che da 700 passano a 1200 nel periodo estivo, pagano 5 volte di più per lo smaltimento, di chi è invece collegato al collettore.

Pubblicità
Pubblicità

Intanto i pescatori della zona si guardano bene dal pescare a valle dello scarico e gli allevatori hanno predisposto una recinzione elettrificata che passa poco più sopra e attraversa il torrente per evitare che gli animali vi si abbeverino.

«Non possiamo riempirci la bocca con la parola “ambiente” se poi lasciamo agonizzante un torrente come questo» – conclude Claudio Cia. 

Sotto il filmato che dimostra le condizioni del torrente.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza