Connect with us
Pubblicità

Trento

Nuova rotatoria in via del Garda e spostamento della fermata dell’autobus

Pubblicato

-

MORI – Una nuova rotatoria sta per sorgere all’incrocio tra la provinciale 240 e la provinciale 3.

Per dirla in termini più semplici, sarà nel punto in cui, su via del Garda, si innesta la strada per Brentonico.

Questa è solo una parte della novità: l’altra è rappresentata dallo spostamento della fermata dell’autobus che, col nuovo assetto, si troverà davanti all’accesso posteriore della scuola elementare, mettendo in totale sicurezza la salita e la discesa degli alunni.

Pubblicità
Pubblicità

Per il sindaco Barozzi e l’assessore alla mobilità Mazzucchi: «Scoraggiamo il traffico parassitario che, tra Riva e Rovereto, passa per Mori. L’intervento prevede anche il completamento del marciapiede su via Monte Baldo, sulla provinciale 3, e la creazione di una corsia preferenziale per l’autobus su via del Garda, separata con una barriera fisica dal resto della strada».

Entriamo nel dettaglio. Il servizio gestione strade della Provincia ha autorizzato l’intervento proposto dall’amministrazione comunale di Mori: realizzare una rotatoria tra sp 240 ed sp 3. Inizialmente, l’opera sarà provvisoria e dunque realizzata con new jersey: una fase utile a capirne l’impatto sulla viabilità.

Da un altro servizio provinciale, quello che si occupa del trasporto pubblico, è arrivata l’autorizzazione a spostare la fermata dell’autobus – che porta i bambini alla scuola elementare – in via del Garda, dunque non più in via fratelli Benedetti. Questa intenzione è già stata condivisa con la consulta dei genitori. Per consentire la sosta in totale sicurezza, per un tratto di via del Garda sarà creata la corsia riservata.

Via del Garda ha già tre corsie: quella con direzione Nago diventerà la corsia per gli autobus, quella centrale che ora favorisce la svolta verso Brentonico diventerà la nuova corsia per Nago e quella opposta mantiene la sua destinazione. La scuola elementare, che ha la sua facciata su via Scuole, ha un ingresso posteriore su via del Garda e l’autobus ci si potrà fermare proprio davanti, riducendo a pochi metri, e su marciapiede, il tragitto a piedi dei bambini.

Pubblicità
Pubblicità

«Con questo intervento – spiegano gli amministratori – disincentiviamo il traffico parassitario, che ora percorre la strada ad alta velocità e, così, troverà un ostacolo. Contiamo che questo spinga a usare maggiormente la nuova bretella. Al tempo stesso, favoriamo i residenti di Besagno e dell’altopiano per un’immissione in sicurezza su via del Garda. Intanto, sono in corso i lavori per il marciapiede che congiunge la borgata con l’area cani e le attività commerciali in località Corno. Il tutto è anche, in ultima analisi, un primo passo per riqualificare la via che taglia a metà la borgata».

img_6461-1280x960 img_6463-960x1280

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Sciopero Trentino Trasporti: adesione quasi del 90%

Pubblicato

-

In un nota congiunta i sindacati comunicano che la percentuale di lavoratori di Trentino Trasporti che oggi hanno incrociato le braccia oggi venerdì 17 gennaio è stata di quasi l 90%.

Come pianificato  nella mattinata di oggi i sindacati hanno organizzato una manifestazione in piazza Dante, davanti al palazzo della Provincia.

Alla base dello sciopero la richiesta di rinnovare il contratto dei dipendenti dell’azienda, che è fermo da 15 anni.  Durante lo sciopero sono state comunque garantite le fasce orarie di garanzia, dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 16 alle 19.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Domenica a Ravina l’assemblea della Federazione provinciale Scuole materne

Pubblicato

-

Si terrà domenica 19 gennaio alle 9.30, presso la Sala Convegni delle Cantine Ferrari a Ravina di Trento, l’Assemblea generale dei rappresentanti delle 134 scuole associate alla Federazione provinciale Scuole materne di Trento che, quest’anno, è dedicata al tema “Qualificare l’investimento per l’Infanzia. 70 anni da capitalizzare”.

Interverranno il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, l’assessore provinciale all’istruzione, università e cultura Mirko Bisesti, il dirigente generale del Dipartimento istruzione e cultura, Roberto Ceccato, e l’assessore del Comune di Trento con delega per le materie della partecipazione, innovazione, formazione e progetti europei, Chiara Maule.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Comitato provinciale di coordinamento: rinviata a lunedì la discussione su Medicina

Pubblicato

-

Per consentire il completamento e la definizione degli accordi di collaborazione, slitta alla prossima settimana l’approvazione del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia.

Intanto, nella riunione di ieri in Rettorato, via libera ai corsi di laurea magistrale in Studi globali e locali, Agri-food Innovation Management e Artificial Intelligence Systems che possono ora procedere nell’iter di accreditamento ministeriale.

Riunione ieri in Rettorato per il Comitato provinciale di coordinamento, l’ente preposto a esprimersi sulla proposta di istituzione e attivazione di corsi di studio sul territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Oggetto della riunione di ieri il via libera a quattro proposte di corsi di laurea avanzate dall’Ateneo trentino per l’attivazione dal prossimo anno accademico 2020/21.

Alla riunione, presieduta dal rettore dell’Università di Trento Paolo Collini, hanno partecipato l’assessore all’istruzione, università e cultura, Mirko Bisesti, delegato per la riunione dal presidente Maurizio Fugatti e il rappresentante degli studenti di UniTrento, Edoardo Meneghini.

Alla riunione è intervenuta anche la prorettrice alla didattica dell’Ateneo trentino, Paola Iamiceli, che in apertura di incontro ha illustrato le varie proposte dal punto di vista tecnico.

Il Comitato ha espresso parere favorevole al progetto di istituzione e attivazione di tre corsi di laurea magistrale: in Studi globali e locali (LM-62), proposto dal Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale; in Agri-food Innovation Management (LM-69), proposto dal Centro Agricoltura Alimenti Ambiente – C3A, in collaborazione con CIBIO e altri dipartimenti dell’Ateneo; in Artificial Intelligence Systems (LM-32), proposto dal Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione in collaborazione con altre strutture (Ingegneria Industriale, CIMeC, Facoltà di Giurisprudenza e Fondazione Bruno Kessler).

Pubblicità
Pubblicità

Durante la riunione, il rettore ha precisato che sono ancora in corso gli incontri per la definizione della partnership per la realizzazione del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia. Pertanto il Comitato ha deliberato di rinviare la formulazione di un parere su Medicina, riconvocando la seduta per il pomeriggio di lunedì.

Un rinvio che consentirà il completamento e la definizione di tutti gli accordi di collaborazione per la progettazione e gestione del corso di studi.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza