Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Juve bagno di umiltà, Inter risorge

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il fascino illumina gli eventi, “luci a San Siro”, ancora una volta il palcoscenico.

La ruggine non si è mai assopita, la spigolosa rivalità, gli schizzi di fango dell’indagine “Calciopoli” incrinano i rapporti e alimentano gli screzi senza fine.

L’asse Milano e Torino, l’anima Ambrosiana e lo spirito di Piazza San Carlo, è il crocevia d’élite della quarta giornata della massima serie.

Pubblicità
Pubblicità

Il Derby d’Italia, coniato dalla penna di Gianni Brera, è la sfida tra i Sabaudi e i Bauscia di Milano.

L’ATMOSFERA – Domenica 18 settembre ore 18.00 si gioca allo stadio Giuseppe Meazza l’incontro tra Football Club Internazionale Milano e Juventus Football Club, il big match nel giorno di San Giuseppe da Copertino, sacerdote del 1600.

Il tardo pomeriggio, all’ombra della Madonnina, è frizzante, il cielo colorato da un pallido sole e la temperatura misurata è di ventuno gradi centigradi. Il green meneghino si presenta in buone condizioni.

Pubblicità
Pubblicità

LE FORMAZIONI E L’ARBITRO – La guida tecnica della Pinetina sceglie il modulo 4-2-3-1 con lo sloveno Handanovic tra i pali. Il pacchetto difensivo è organizzato con D’Ambrosio, Miranda, Murillo e Santon. Davanti alla linea, il tandem è composto da Joao Mario e Medel. Il puntello Icardi è sostenuto da Candreva, Banega e Eder.

Il fischietto dell’incontro è affidato a Paolo Tagliavento.

L’uomo nativo di Terni, a un passo dallo spegnere quarantaquattro candeline, esercita la professione di parrucchiere. Nell’occasione gli assistenti del “barbiere” sono Passeri e Costanzo. Il quarto uomo è Cariolato. I giudici di linea sono Banti e Valeri.

Lo staff di Vinovo schiera il collaudato modulo 3-5-2 con il capitano Gianluigi Buffon a protezione della rete. La difesa è amministrata da Benatia, Bonucci e Chiellini, nei varchi scorrono gli esterni, Lichtsteiner e Alex Sandro; davanti alla muraglia si colloca Pjanic, in compagnia di Khedira e Asamoah; in avanti, la coppia composta dal brevilineo e il puntello, Dybala e Mandzukic.

I NUMERI – Si festeggia il Derby d’Italia numero 98, giocato con vista sulla Torre Velasca: 43 sono i successi dei nerazzurri, 23 quelli dei bianconeri, 31 sono i pareggi.

La prima vittoria degli ospiti alla Scala nel Calcio risale alla stagione 1927-1928. Il team piemontese s’impone (1-4) con le reti di Munerati, Barisone e doppietta di Galluzzi; i Bauscia accorciano le distanze con Zanotto.

L’ultimo successo casalingo per l’Inter (2-0) matura il 16 aprile 2010, con lo Special One seduto in panca, le reti portano le firme di Maicon ed Eto’o.

LA CRONACA – La sfida tra Il Biscione e Le Zebre termina con la vittoria dei nerazzurri (2-1).

Frank de Boer caccia i fantasmi dopo la sconfitta rovinosa (0-2) contro Hapoel Beer Sheva in Europa League.

L’Inter sfodera la prestazione d’orgoglio senza pregiudizi. La gara è tesa e vibrante, giocata a viso aperto. Gli undici dell’olandese meritano la posta in palio, lottano con grinta e bava alla bocca.

L’impostazione tattica è prudente, accorta e ordinata, sostenuta dall’intensità fisica ritrovata.

Gli svarioni e le amnesie degli esterni bassi sono la costante ma i reparti sono raccolti e serrati, il pressing apprezzabile.

Mauro Icardi sradica la sfera a Bonucci e scheggia il montante difeso da Buffon (al minuto 34).

Dopo la ricreazione e il tè caldo, il match si accende.

Alex Sandro (migliore della truppa) sguscia sull’out mancino, il cross basso è un assist preciso per Stephan Lichtsteiner che trafigge Handanovic (al minuto 66).

Buffon e compagni mostrano ingenuità sconosciute e dilapidano in 10 minuti il prezioso e forse immeritato vantaggio registrando la prima sconfitta del torneo.

Sui titoli di coda i Bauscia agguantano lo score e i punti preziosi.

Candreva calcia dalla bandierina e Mauro Icardi stacca imperioso tra Bonucci e Mandzukic infilando il sacco bianconero (al minuto 68). La difesa dei Campioni d’Italia subisce la terza rete stagionale da calcio d’angolo e l’argentino si dimostra ancora una volta letale.

Il tempo di annotare la sbandata bianconera che la Beneamata inserisce la marcia del sorpasso. Candreva aziona Icardi, dopo il rito harakiri di Asamoah, e Ivan Perisic (subentrato a Eder) spinge di testa la palla alle spalle del portiere di Carrara (al minuto 78).

Per il tecnico, nativo di Hoorn, è la svolta, l’inizio dopo il tormentato debutto. La Juve cade senza appelli e la scelta, il turnover del livornese, finisce sotto la lente d’ingrandimento della critica.

Sono annotati sul taccuino dei cattivi, Lichtsteiner, Barzagli, Asamoah, Medel, Handanovic, sanzionati dall’arbitro con il cartellino giallo; espulso (per doppia ammonizione) Banega.

I PUNTI Ventidue sono le reti realizzate nella quarta giornata di serie A. Sei, sono le vittorie tra le mura amiche (Napoli, Lazio, Inter, Fiorentina, Sassuolo, Cagliari), due successi esterni (Milan, Chievo), due pareggi (Crotone-Palermo e Torino-Empoli).

Dopo 360 minuti la classifica è la seguente: Napoli (10 punti)- Juventus (9 punti)- Roma, Lazio, Chievo, Inter (7 punti) – Genoa, Udinese, Bologna, Sampdoria, Milan, Sassuolo, Fiorentina (6 punti) – Torino, Cagliari, Pescara, Empoli (4 punti) – Atalanta (3 punti) – Palermo (2 punto) – Crotone (1 punto).

(*Genoa, Fiorentina, una partita in meno –recupero il 15 dicembre-).

IL TABELLINO IN PILLOLE –

Fiorentina-Roma (1-0) -82’ Badelj (F)-

Cagliari-Atalanta (3-0) -8’ e 73’ Borriello (C), 55’ Sau (C)-

Crotone-Palermo (1-1) -23’ Trotta (C), 67’ Nestorovski (P)-

Torino-Empoli (0-0)

Sassuolo-Genoa (2-0) -58’ Politano (S), 66’ Defrel (S)-

Udinese-Chievo (1-2) -25’ Zapata (U), 82’ Castro (C), 90+5 Cacciatore (C)-

Napoli-Bologna (3-1) -84’ Bacca (M)-

Lazio-Pescara (3-0) –22’ Milinkovic (L), 27’ Radu (L), 76’ Immobile (L)-

Sampdoria-Milan (0-1) -14’ Callejon (N), 56’ Verdi (B), 67’ Milik (N), 78’ Milik (N)-

IL POST – La quinta giornata si gioca nel turno infrasettimanale. Milan e Lazio si sfidano a San Siro (martedì  20 settembre ore 20.45), mercoledì (ore 18.30) Bologna-Sampdoria, le altre gare in programma (20.45): Atalanta-Palermo, Pescara-Torino, Chievo-Sassuolo, Roma-Crotone, Udinese-Fiorentina, Genoa-Napoli, Empoli-Inter, Cagliari-Juventus.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Bolzano1 ora fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il giallo dell’altoatesina Evi Rauter

Trento2 ore fa

Il sindaco Ianeselli e il commissario del Governo Bernabei hanno firmato questa mattina il “Patto sicurezza Trento”

Trento2 ore fa

7 consiglieri della maggioranza chiedono un Consiglio straordinario per l’esame del ddl di Masè sulla terza preferenza

Trento3 ore fa

Il vicesegretario generale dell’Ocse Yoshiki Takeuchi, in visita in Trentino, è stato ricevuto stamani dal presidente Fugatti

Trento3 ore fa

Sono gravissime le condizioni della bimba investita da un’auto a Mezzolombardo

Trento3 ore fa

Coronavirus: 284 nuovi positivi, 55 il totale dei ricoverati di cui 4 in rianimazione

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Furioso incendio a Segno

Valsugana e Primiero3 ore fa

Fiamme avvolgono un macchinario nello stabilimento industriale: molte le squadre di vigili del fuoco per spegnere le fiamme

Trento4 ore fa

Tutti gli inquinanti sotto i limiti previsti: ad Aprile in Trentino è buona la qualità dell’aria

Trento5 ore fa

Ancora attivi i contributi provinciali cumulabili a quelli statali per l’acquisto di auto elettriche

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Scoperta a Mori una rarissima orchidea

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Francesco Antonio Ciarleglio è il nuovo direttore di chirurgia a Cles

Musica6 ore fa

Rovereto rende omaggio a Jan Novák

Italia ed estero6 ore fa

Hacker russi KIlnet di nuovo in azione: bloccati diversi siti ufficiali italiani

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

A Taio è tornata la “Festa degli alberi”

Trento1 settimana fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 107 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Balzo in avanti dei ricoveri

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Italia ed estero4 settimane fa

L’ultima gaffe di Joe Biden: stringe la mano ai fantasmi. Il mondo s’interroga sullo stato di salute del presidente Usa

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento5 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento6 giorni fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Spettacolo4 settimane fa

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morta Catherine Spaak

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza