Connect with us
Pubblicità

Trento

Pecore morte sul Monte Bondone, non è solo colpa dell’orso.

Pubblicato

-

È Filippo Degasperi ad avere qualche dubbio in proposito. Secondo l’esponente del cinque stelle infatti la morte di molte pecore non sarebbe da imputare alla presenza dell’orso ma all’abbandono da parte dei pastori degli animali lasciati ad agonizzare fino alla morte.

«Salendo a piedi sul Monte Bondone in altura capita di incontrare pecore morte o moribonde abbandonate sui pascoli. Più di una fonte ci comunica infatti che questo sarebbe il risultato della sgradevole pratica di lasciar i capi agonizzanti vagare soli fino a che morte non sopraggiunga» denuncia Degasperi.

Se queste segnalazioni trovassero riscontro ci sarebbero numerosi aspetti da valutare, fra cui la sensatezza di un simile comportamento a fronte della tanto temuta presenza degli orsi.

Pubblicità
Pubblicità

È infatti pacifico che se i plantigradi trovano cibo in abbondanza e “facilmente accessibile” restano poi nei paraggi. E al quel punto sarebbe del tutto fuorviante accusare l’orso della predazione degli ovini medesimi.

Laddove a venir prelevati dall’orso fossero praticamente solo gli animali moribondi abbandonati sui pascoli si aprirebbe inoltre un capitolo piuttosto spinoso sul tema dei risarcimenti eventualmente richiesti.

«La morale è che servono verifiche accurate e che non bisogna procedere basandosi sulle impressioni o guidati dal sensazionalismo – aggiunge ancora Degasperi –  noi dal canto nostro abbiamo contribuito con un’interrogazione sul tema, speriamo che le autorità competenti (a cominciare da forestale e apss) possano a breve fornire le risposte certe su una situazione che se verificata risulterebbe inaccettabile».

Le foto ritraggono alcune pecore ritrovate morte sul Monte Bondone

2016-09-05-photo-00000367 2016-09-05-photo-00000368 2016-09-05-photo-00000369 2016-09-05-photo-00000370 2016-09-05-photo-00000371 2016-09-05-photo-00000366

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

1 Comment

1 Comment

  1. Enrico

    10 Settembre 2016 at 17:25

    I bianchi trentini sono ottimi ma possono giocare brutti scherzi soprattutto al Signor Degasperi. Dalle foto pubblicate infatti si evince con chiarezza che sono pecorelle morte di stenti o per abbandono e malattie. Invece tutto ciò che è stato pubblicato in foto sino ad oggi, dove la causa delle morti sono da addebitare ai plantigradi o ai lupi, si osserva immediatamente che le carcasse presentano orribili mutilazioni di ogni genere e che sono state massacrate da questi lugubri predatori e carnivori che gli scellerati rappresentanti della finta politica Trentina hanno introdotto con l’inganno e la furbizia creando oggi situazioni gravissime ed esplosive che porteranno l’insurrezione dei pastori e degli allevatori. Costoro non ne possono più della presenza di questi bestioni inutili. In questo caso specifico l’interrogazione posta dal Degasperi è piuttosto patetica ed un pò ridicola.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]

Categorie

di tendenza