Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Israele-Italia (1-3), Azzurri con Ventura

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità


Incastonata “la città del ritorno” lungo l’unica insenatura del litorale palestinese, è il principale scalo portuale, nodo ferroviario e distretto industriale del Paese.

Vi è un detto popolare che recita: “A Gerusalemme si prega, a Tel Aviv ci si diverte e a Haifa si lavora”.

Il “vigneto di Dio” rappresenta il simbolo della tolleranza religiosa, un esempio d’integrazione pacifica, culturale e di fede.

Pubblicità
Pubblicità

Gli Azzurri approdano a Haifa, la città nel nord d’Israele, che con i suoi 270.000 abitanti è il terzo agglomerato della regione.

E’ la prima partita –gruppo G– delle qualificazioni per il Mondiale di Russia 2018. L’Italia è inserita nel girone con Albania, al già citato Israele, Macedonia, Liechtenstein e Spagna.

Il condottiero tra le mura amiche è il cinquantottenne Elisha Levi (ex coach del Maccabi Haifa) subentrato da aprile al connazionale Eli Guttman.

Pubblicità
Pubblicità

Il Tricolore dopo la sconfitta amichevole (1-3) con la Francia giocata a Bari sventola nel catino dorato, intitolato all’armatore e magnate scomparso nel 2011.

L’ATMOSFERA – Lunedì 05 settembre ore 20.45 si gioca allo stadio Sammy Ofer l’incontro tra Israele e Italia, il match sotto i riflettori.

La serata ai piedi del Monte Carmelo è estiva, lo sky parzialmente nuvoloso e la temperatura misurata è di ventisei gradi centigradi.

LE FORMAZIONI E L’ARBITRO – La guida tecnica israeliana sceglie il modulo 4-2-3-1 con Goresh tra i pali. Difesa è allineata con Ben Bitton, Tibi, Tsedek e Davidzada. La mediana è composta da Nir Bitton e Yeini; il tris in avanti con Ben Haim, Kayal e Zahavi. La punta centrale è Hemed.

Il fischietto dell’incontro è affidato al trentasettenne russo Sergei Karasev. Il fischietto moscovita esercita la professione di avvocato.

La guida tecnica di Coverciano schiera il modulo 3-5-2 con Buffon in porta. La linea bassa è disposta con Barzagli, Bonucci e Chiellini, sugli esterni scorrono i pendolini, Candreva e Antonelli. Nel reparto nevralgico del campo si colloca Verratti, in compagnia di Parolo e Bonaventura. Davanti, il tandem è assortito da Eder e Pellè.

I NUMERI – Per gli amanti delle statistiche, si son giocati 3 incontri tra Israele e la Nazionale italiana. Gli Azzurri vantano 2 vittorie e 1 pareggio evidenziati nell’almanacco. La “squadra del cuore” segna 10 reti subendone solo 2.

L’ultimo duello tra le due contendenti è quello del Mondiale messicano del 1970; il 13 giugno a Toluca, nell’Estadio La Bombonera, gli undici di Ferruccio Valcareggi pareggiano (0-0).

Le altre due dispute giocate nel 1961 in occasione delle qualificazioni Mondiali (Cile1962) l’Italia batte la Nazionale d’Israele (2-4) a Tel Aviv e (6-0) a Torino.

LA CRONACA – La sfida tra Israele e Italia termina con la vittoria azzurra (1-3).

Prima del fischio, si celebra un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime cadute nel terremoto del 24 agosto. La commozione supera i confini, unisce lo spirito sportivo, rivela la profondità del pensiero umano.

Le premesse d’inizio stagione, il debutto del CT nella competizione planetaria, i carichi di lavoro alimentano attenuanti e celano convinzioni.

Bonaventura sguscia sull’out mancino mentre Parolo conferisce equilibrio al reparto, a tratti sfilacciato. Le catene esterne sono sotto ritmo e le due punte seppur affiatate appaiono poco brillanti.

La cabina di regia è affidata all’estro e alla classe cristallina di Verratti. Il parigino con l’assenza del gladiatore De Rossi si carica sulle spalle la mediana e sfodera una gara di sacrificio.

Il gioiello di Pescara innesca Antonelli, il laterale effettua il cross sul quale Graziano Pellè si avventa sulla sfera e gonfia la rete (al minuto 14). Per l’ex attaccante del Southampton è la rete numero 9 in 19 presenze con la giubba del Belpaese.

Acquisito il vantaggio, gli undici di Ventura abbassano lo schieramento e alimentano le ripartenze concesse dai padroni di casa.

Il fischietto russo decreta il penalty per un fallo di Ben Bitton ai danni di Bonaventura. Sul dischetto si presenta Antonio Candreva che trafigge Goresh (al minuto 31).

Il tempo di annotare sul taccuino del cronista la marcatura che Israele accorcia le distanze con Ben Haim (al minuto 35).

Lo spazio tra i reparti è da rivedere, la difesa denuncia sbavature e priva di propulsione non accompagna la linea di mezzo.

Viceversa il vuoto a spot, la scarsa densità del pacchetto centrale non protegge il settore malandato del capitano.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, l’arbitro Karasev espelle (doppio giallo) Chiellini (al minuto 55).

L’inferiorità numerica penalizza gli Azzurri che soffrono tra i ranghi, il CT sostituisce Bonaventura con Ogbonna, in seguito entrano Florenzi e Immobile al posto di Candreva e Eder.

La squadra, nel frangente, dimostra carattere e caratura nel difendersi con logica e raziocinio. Sui titoli di coda Pellè prolunga per Ciro Immobile che inventa un fendente destrorso che s’infila nel sacco (al minuto 83).

Tre minuti di recupero e il triplice fischio dell’arbitro manda tutti negli spogliatoi.

IL TABELLINO IN PILLOLE –Girone G-

Albania-Macedonia –interrotta per maltempo al ’75 sul risultato di parità (1-1)

Spagna-Liechtenstein (8-0)

IL POST – Il prossimo incontro è tra Italia e Spagna in programma il 6 ottobre.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento7 ore fa

Marmolada, proseguono le ricerche. Draghi a Canazei: «Grazie agli operatori per la loro generosità, professionalità e coraggio»

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Giovani “parcheggiatori” cercansi a Castel Thun

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Strage Marmolada: era davvero impossibile da prevedere?

Piana Rotaliana9 ore fa

Nuovo calendario di raccolta rifiuti (secco e umido) a Mezzocorona

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Fango e detriti sulla SP67 dopo il temporale: intervengono i Vigili del Fuoco di Campodenno

Alto Garda e Ledro9 ore fa

Ad Arco la festa per il 50° anniversario del record di Renato Dionisi

Trento10 ore fa

Strage Marmolada, Facchini (Sat): «Vanno cambiati i modelli di sviluppo»

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Rovereto si risveglia indifesa e fragile: il grido d’allarme degli imprenditori: «Le Istituzioni preposte facciano qualcosa»

Fiemme, Fassa e Cembra10 ore fa

Strage Marmolada: i nomi delle prime vittime

Trento10 ore fa

Coronavirus: risalgono i ricoveri. In Trentino 4.647 persone in quarantena

Fiemme, Fassa e Cembra11 ore fa

Marmolada: sale a 8 il numero delle vittime, cala quello dei dispersi

Trento11 ore fa

Gardolo: ancora violenza e scontri fra stranieri

Trento12 ore fa

Difensore civico, crescono gli interventi. Temi “caldi”: il diritto di accesso agli atti e la sanità, Covid in testa

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Successo per la prima edizione del Torneo di calcio tennis di Cles

Fiemme, Fassa e Cembra12 ore fa

Crollo Marmolada – Ghiaccio Bollente, WWF: dati e analisi disponibili da tempo, manca azione

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza