Connect with us
Pubblicità

Trento

Fertility Day, Francesco Agnoli: «stato non aiuta le giovani coppie e l’orologio biologico diventa implacabile»

Pubblicato

-

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha istituito il Fertility day, per il 22 settembre.

L’iniziativa, forse anche a causa di una campagna pubblicitaria non perfetta, ha suscitato molte polemiche. Anche Renzi ha preso le distanze dal suo ministro e non per la prima volta.

Eppure a giudizio di chi scrive l’inziativa della Lorenzin è del tutto lodevole. Basta vedere il titolo di alcuni convegni organizzati per il Fertility day per capire il senso dell’iniziativa.

Pubblicità
Pubblicità

La giornata è stata istituita per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della fertilità e della sua protezione, coinvolgendo giovani, insegnanti, famiglie, medici, professionisti, associazioni, società scientifiche e istituzioni locali: questo è l’intento della dibattuta e criticata iniziativa lanciata dal ministero della Salute che si terrà il prossimo 22 settembre.

Il sito del ministero la presenta in questi termini: “Il Fertility Day si propone quale giornata dedicata alla salute sessuale e riproduttiva di donne e uomini, nonché di forte richiamo sul problema della denatalità, attraverso una serie di iniziative, informative e formative, rivolte alla popolazione e agli operatori sanitari”.

La campagna di comunicazione dell’evento Costata 113mila euro, ha imbestialito i cittadini. (sotto alcune delle locandine)

Pubblicità
Pubblicità

Ma oltre al costo sono state anche diverse locandine che dopo essere state lanciate sui social media con annessi slogan hanno scatenato l’ira dei cittadini, delle associazioni di categoria, dei personaggi del mondo della politica, dello spettacolo e della cultura.

Ma è diffuso anche il pensiero che se invece di spendere dei soldi per «costringere» i cittadini a fare dei figli mettessero le famiglie in condizioni di procreare abbassando le tasse, o studiando appositi aiuti ,invece che continuare a mantenere migranti e clandestini e via dicendo sarebbe molto meglio.

Sull’argomento è intervenuto anche il giornalista e filosofo trentino Francesco Agnoli (foto) «Lorenzin ha chiamato a parlare, tra gli altri, la dottoressa Eleonora Porcu, esperta di fertilità, sterilità e fecondazione artificiale. Perchè? Prima di spiegarlo, vorrei ricordare un aneddoto.

Ricordo quando una giornalista,  – aggiunge Agnoli – dopo un dibattito sulla maternità, mi disse: “purtroppo  quando potevo avere un figlio, lo ho abortito; quando lo volevo, non è più arrivato”. C’era nella sua voce tanta tristezza, e un riconoscimento implicito: ho sbagliato a credere che si possa giocare con la biologia (se non vogliamo tirare in ballo altro)»

Per Agnoli la nostra società è costruita su alcuni dogmi: per esempio che il lavoro viene prima di tutto; per esempio che la maternità e la paternità sono un peso, che ci limita… un peso da sfuggire, o comunque da rimandare sempre nel tempo. «Così in tanti ci credono, e pensano a tutto, tranne che a farsi una famiglia»spiega Agnoli che continua: «poi arriva un bel giorno, e si accorgono che un figlio, una figlia, sarebbero un grande dono, una grande gioia. Ma magari è troppo tardi.  I dati ci dicono che la prima causa di sterilità, nell’Occidente, è l’età tardiva dei matrimoni, delle maternità. Essa è dovuta a vari motivi: la difficoltà di trovare un lavoro, gli studi che spesso vengono prolungati oltre ogni logica, uno Stato completamente disinteressato ad aiutare le giovani coppie…»

«Ma c’è anche un motivo culturale, – aggiunge poi Agnoli –  di cui si è già detto: in tanti non sanno che, a forza di rimandare maternità e paternità, si finisce poi per rimanere ipofertili o infertili del tutto».

Per Francesco Agnoli ecco che allora l’unica soluzione “buona” è correre ai ripari, tramite la fecondazione artificiale. Benchè essa spesso non abbia successo; spesso comporti forti rischi per la salute psico-fisica della donna; spesso generi problemi di salute per gli eventuali “figli in braccio”.

Beatrice Lorenzin, contro e nonostante Matteo Renzi, vuole dunque dire solo una cosa: “pensateci prima, perchè l’orologio biologico è implacabile. Dopo una certa ora, non si torna più indietro. Prevenire è meglio che curare…”.

Sa bene, però, che così facendo va contro una certa cultura che considera la maternità una schiavitù, e contro il grande baby business della fecondazione artificiale, che muove miliardi (compravendita di ormoni, di ovuli, di sperma, promesse di un figlio “perfetto”…)

«Il fatto, se ho ben capito, è questo – spiega Agnoli –  avendo sperimentato anche lei in tarda età (perchè non venivano? Perchè troppo a lungo rimandati? Chi lo sa…) la gioia di due bambini,  vuole, da ministro della Salute, ricordare una verità scientifica, da cui tanti giovani potranno trarre del bene: la fertilità è un bene, è preziosa, va custodita. Andrebbe detto anche a quegli uomini che ho conosciuto per esempio nelle comunità di recupero e che la hanno persa con fumo, alcool droghe… Non è compito del Ministero della Salute fare prevenzione e indicare i rischi di certi comportamenti?»

Poi il giornalista conclude con un altro aneddoto: «ricordo quando, alcuni mesi orsono, ero relatore, al Policlinico Gemelli di Roma, ad un convegno  dove avrebbe dovuto essere presente anche la Lorenzin. Ma scrisse una lettera, parlando appunto della sua dolce attesa e quindi dell’impossibilità di presenziare. Ricordo che dalle sue parole si percepiva la gioia della maternità, pur tardiva; da quella gioia, credo, nasce la volontà del ministro di far conoscere a tutti un tema troppo ignorato e trascurato, in questa Italia sempre più anziana».

fertily

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza