Connect with us
Pubblicità

Trento

Rovereto, operazione «Filzia – Hui»: sgominata banda di spacciatori minorenni.

Pubblicato

-

Nella mattinata di Sabato 27 Agosto 2016 si è conclusa l’attività investigativa coordinata dalla Procedura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Trento, volta a frenare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti tra minori. 

Il nome dell’operazione è Filzia- Hui, termine usato nel gergo della banda per indicare la droga

Diverse pattuglie dipendenti, per un totale di oltre 20 militari impegnati nelle relative operazioni, hanno dato esecuzione a 4 misure cautelari coercitive nei confronti di alcuni giovani Trentini residenti nel Comprensorio di riferimento della giurisdizione di competenza della Compagnia dei Carabinieri di Rovereto.

Pubblicità
Pubblicità

Nello specifico si tratta di 3 misure cautelari di permanenza domiciliare in vinculis presso le rispettive abitazioni per tre giovani Italiani residenti in zona e di una misura di collocamento coatto in Comunità Protetta a carico di un quarto. anch’esso giovane italiano dello stesso Comprensorio.

Si sono poi aggiunte perquisizioni personali e domiciliari concesse dalla Procura di Rovereto, in relazione ad uno stesso contesto investigativo, condotte con il supporto dell’unità cinofila della G.df. di Trento, tre delle quali hanno visti interessati anche tre soggetti maggiorenni di origine africana.

Tutto inizia grazie alle segnalazioni di alcuni abitanti del comune di Mori preoccupati dalla presenza di possibili consumatori di sostanze stupefacenti nei parchi pubblici del luogo.

Il Nucleo Operativo di Rovereto ha immediatamente iniziato l’attività investigativa che si è svolta sia con metodologie classiche di controllo e captazione sul Territorio dei comportamenti illeciti e mediante metodologie investigative supportate da ausili tecnologici dedicati alla comprensione dei rapporti vigenti tra i protagonisti della vicenda, gli spacciatori di sostanze Stupefacenti e la loro clientela.

Sono stati alcuni monitoraggi investigativi a permettere il recupero di diverse dosi di Stupefacenti, in questo caso Hashish e Marijuana, un’ arresto in flagranza di reato e a deferire altri 9 giovanissimi per singole condotte di cessione di Stupefacenti.

All’ esito delle Operazioni sono stati segnalati alle competenti Autorità Giudiziarie oltre 25 tra giovani e giovanissimi per condotte penalmente rilevanti sempre inerenti al mondo degli Stupefacenti.

A sorprendere è stata l’organizzazione della “banda” di ragazzi che, anche attraverso condotte coercitive ai danni di coetanei e non solo, ha dimostrato un profilo agguerrito e preparato.

La struttura della banda è stata chiarita,  il «capo» è stato identificato in un giovane diciassettenne della zona che vedeva come sottoposti di fiducia i suoi coetanei appena diciottenni. L’attività sembra andasse avanti da molto tempo.

Il gruppetto aveva perfino creato un vero e proprio servizio di monitoraggio organizzato che avrebbe dovuto tenerlo lontano da agenti e sguardi indiscreti.

Per quanto riguarda le zone di “movimento” del gruppo vediamo coinvolti luoghi pubblici ma anche ambienti scolastici, sebbene questa sia rimasta un’ipotesi marginale. Gli agenti del Nucleo Operativo hanno poi individuato abitazioni e locali privati adibiti al consumo e allo smercio degli Stupefacenti.

Proprio in questo contesto vediamo entrare in gioco le figure dei maggiorenni africani precedentemente citati.

I Carabinieri che hanno gestito l’Operazione dichiarano che questa è stata non solo un lavoro di repressione, ma soprattutto di prevenzione.

Sono sempre troppi i giovani coinvolti in questo tipo di attività illecite e sono molti a imboccare la via “del non ritorno”, iniziando con poco.

Gli agenti sperano non solo di aver reso più sicuri, per non dire di nuovo agibili, i luoghi pubblici dove la “banda” è stata pizzicata, sperano inoltre che questo aiuti gli stessi a smettere definitivamente con lo smercio e l’uso di narcotici.

Nella foto il capitano Massimo di Lena e maresciallo aiutante s.UPS Domenico Postai mentre spiegano l’operazione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza