Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Maran impartisce lezioni a De Boer, Juve e Roma da copione

Pubblicato

-

Chievo, frazione di Verona, milita per decenni nelle categorie dilettantistiche regionali. Approda nella massima serie sul finire della stagione 2000-2001.

Lo scrigno di Romeo e Giulietta non è solo il palcoscenico dell’Arena, l’anfiteatro romano simbolo ludico e culturale della città scaligera, nel mondo del pallone, con altre “provinciali di lusso”, rappresenta la terra nostrana dei miracoli, di capacità e umiltà, lavoro e competenza.

E’ l’incontro tra i due condottieri dal trascorso lontano, l’italico Rolando Maran e l’olandese Frank de Boer.

Pubblicità
Pubblicità

Il tecnico dei Clivensi annovera un passato da giocatore professionista nelle province interne del Belpaese. Calca i verdi e modesti campi dal 1983 al 1997; veste le maglie della Benacense Riva, Chievo, Valdagno, Carrarese e Fano.

A differenza del coach trentino, Frank dispone di un vissuto da calciatore affermato, prima di intraprendere il difficile “mestiere” a bordo campo; player della Nazionale degli Orange dal 1990 al 2004 (112 presenze e 13 reti).

Il tecnico nativo di Hoorn, gemello di Ronald, è un seguace del totaalvoetbal”, calcio totale, nella lingua olandese.

Pubblicità
Pubblicità

Nella sua esperienza (4 tornei vinti in patria), l’ex difensore drappeggia un’impalcatura tattica offensiva, metodo didattico e teoria applicata. E’ uomo temperato, misurato, conoscitore del football planetario, parla quattro lingue.

La difesa è allineata con l’alto baricentro, la mediana a rimorchio della fase offensiva sostenuta dalle catene esterne di qualità. Il puntello centrale è boa e punto di riferimento avanzato.

L’ATMOSFERA – Domenica 21 agosto ore 20.45 si gioca allo stadio Marcantonio Bentegodi l’incontro tra AC Chievo Verona e FC Internazionale Milano, il posticipo sotto i riflettori nel catino di Piazzale Olimpia.

La notte all’ombra dell’Arco dei Gavi è gradevole, il cielo parzialmente coperto, la temperatura misurata è di ventitré gradi centigradi.

LE FORMAZIONI E L’ARBITRO – Lo staff di Veronello sceglie il modulo 4-4-2 con Sorrentino in porta. Il reparto arretrato è confezionato da Cacciatore, Dainelli, Cesar e Gobbi. In mediana, la diga composta da Castro, Radovanovic, Hetemai e Birsa. Il settore avanzato è formato dal tandem Inglese e Meggiorini.

Il fischietto dell’incontro è affidato al trentasettenne, di Pistoia, Massimiliano Irrati. L’arbitro toscano esercita la professione di avvocato.

Sul biliardo, gli assistenti del “legale” sono Manganelli e Pegorin. Il quarto uomo è Gava. I giudici di linea sono Guida e Ghersini.

La guida tecnica della Pinetina sceglie il modulo 3-5-2 con lo sloveno Handanovic tra i pali. Il pacchetto difensivo organizzato con D’Ambrosio, Miranda e Ranocchia; sugli esterni giostrano Candreva e Nagatomo. Davanti alla linea bassa, il tris è composto da Banega, Medel e Kondogbia. In attacco, il puntello Icardi è supportato da Eder.

I NUMERI – E’ la partita numero 15 tra i Mussi volanti e la Beneamata giocata in riva all’Adige: sono 3 i successi dei gialloblù, 8 sono le vittorie dei nerazzurri, 3 i pareggi.

L’ultima vittoria casalinga per la “Squadra della diga”, guidata all’epoca da Eugenio Corini, è del 18 maggio del 2014; il match finisce 2-1 con le reti di Andreolli (I) e la doppietta di Obinna (C).

Lo scorso torneo le due compagini sono giunte, rispettivamente al nono (a quota 50 punti) e al quarto posto (67 punti).

LA CRONACA – La sfida tra AC Chievo Verona e FC Internazionale Milano termina con la vittoria dei Clivensi (2-0).

I meneghini mostrano una condizione fisica e atletica precaria e l’organizzazione di gioco latita per lunghi tratti del match.

Il possesso di palla pende dalla sponda nerazzurra ma la squadra dell’olandese non capitalizza la supremazia territoriale, lenta e arretrata.

Vivacità, pressing e determinazione sono le armi dell’audace Chievo, ben messo in campo dal punto di vista tattico dall’esperto Maran.

La band veronese detta il ritmo, esegue con metodo uno spartito diligente e ben assimilato.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, i padroni di casa sbloccano l’inerzia della kermesse. Cacciatore sfrutta la corsia e appoggia a Valter Birsa che buca la rete nerazzurra con un fendente sotto misura (al minuto 49).

L’Inter è incolore e deconcentrata, un velo superficiale, mostra il brivido sotto i colpi svelti e decisi dei gialloblù. I movimenti sono precari e non sincronizzati, lenta è la corsa, il fraseggio fiacco non contempla verticalità e profondità.

Gli interpreti sbandano, soffrono la celerità dei padroni di casa scesi all’arena con il sogno celato dell’impresa.

Sui titoli di coda, Valter Birsa salta Medel e inventa una traiettoria che s’infila nell’angolino basso della porta difesa da Handanovic (al minuto 81).

Finiscono sul taccuino dei cattivi, D’Ambrosio, Meggiorini, Brozovic e Kondogbia sanzionati dall’arbitro con il cartellino giallo.

I PUNTI Trentadue sono le reti realizzate nella prima giornata di serie A. Sei, sono le vittorie tra le mura amiche (Roma, Juventus, Milan, Genoa, Bologna e Chievo), tre successi esterni (Lazio, Sassuolo e Sampdoria), un solo pareggio (Pescara-Napoli).

Dopo 90 minuti la classifica è la seguente: Roma, Genoa, Chievo, Lazio, Milan, Juventus, Bologna, Sampdoria, Sassuolo (3 punti) – Napoli, Pescara (1 punto) – Atalanta, Torino, Fiorentina, Crotone, Empoli, Palermo, Cagliari, Inter, Udinese (0 punti).

IL TABELLINO IN PILLOLE –

Empoli-Sampdoria (0-1) -37’ Muriel (S)-

Bologna-Crotone (1-0) -86’ Destro (B)-

Genoa-Cagliari (3-1) –66’ Borriello (C), 76’ Ntcham (G), 78’ Laxalt (G), 88’ Rigoni (G)-

Palermo-Sassuolo (0-1) -31’ rigore Berardi (S)-

Atalanta-Lazio (3-4) -8’ Immobile (L), 20’ Hoedt (L), 33’ Lombardi (L), 63’ e 67’ Kessie (A), 88’ Cataldi (L), 90’ Petagna (A)-

Pescara-Napoli (2-2) -8’ Benali (P), 35’ Caprari (P), 59’ e 63’ Mertens (N)-

Milan-Torino (3-2) –38’ Bacca (M), 48’ Belotti (T), 50’ Bacca (M), 62’ rigore Bacca (M), 91’ Baselli (T)-

Juventus-Fiorentina (2-1) –37’ Khedira (J), 70’ Kalinic (F), 75’ Higuain (J)-

Roma-Udinese (4-0) -65’ rigore Perotti (R), 75’ rigore Perotti (R), 82’ Dzeko (R), 84’ Salah (R)-

IL POST – Le partite della seconda giornata si giocano sabato 27 agosto: Lazio-Juventus (ore 18.00) e Napoli-Milan (ore 20.45). Domenica 28 agosto: Inter-Palermo (ore 18.00), Torino-Bologna, Cagliari-Roma, Sassuolo-Pescara, Crotone-Genoa, Udinese-Empoli, Sampdoria-Atalanta, Fiorentina-Chievo (ore 20.45)

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza