Connect with us
Pubblicità

Trento

Le previsioni di produzione di mele per la stagione 2016/2017

Pubblicato

-

Ad Amburgo, in Germania, i produttori melicoli europei si sono riuniti come di consueto in occasione del Prognosfruit per presentare e commentare le previsioni di produzioni di mele per la stagione entrante.

Le stime di produzione per il 2016 prevedono un raccolto di mele in Europa di 12.005.000 ton. Si stima dunque una diminuzione del 3% rispetto al raccolto consuntivo dello scorso anno che ammontava a 12.325.000 ton.

A causa di gelate primaverili, si prevedono cali consistenti della produzione in Austria, dove si registra un critico -88%, Slovenia, dove si stima un raccolto in diminuzione dell’83% ed in Croazia (-65%). Anche per altri paesi tradizionalmente produttori il raccolto si abbasserà rispetto alloscorso anno: -18% per ilBelgio, -20% per il Portogallo e -14% per l’Ungheria dopo il pesante caloche aveva caratterizzato anche il raccolto dello scorso anno.

Pubblicità
Pubblicità

Segno negativo si prevede anche per il terzo produttore di mele in Europa, la Francia, per la quale si stima un raccolto in discesa del 7%, anche se perfettamente il linea con la produzione degli ultimi 3 anni.

In Germania, dopo il raccolto non entusiasmante della scorsa stagione, la produzione attesa è superiore dell’8% rispetto all’anno passato e dovrebbe così superare il milione di tonnellate.

Dovrebbe crescere ancora il raccolto della Polonia: dopo la produzione record di 3.979.000 ton. del 2015, per il 2016 si stima una produzione superiore a 4 milioni di ton. con un aumento rispetto alla scorsa stagione del 4%. Grecia, Regno Unito e Spagna segnano un aumento della produzione, rispettivamente del 9%, 3% e 6%.

Pubblicità
Pubblicità

Con una primavera con temperature favorevoli e bassi livelli di piovosità, la fioritura è stata in generale molto buona.

Forti grandinate e gelate hanno colpito soprattutto i paesi del Nord Est Europa nei primi mesi dell’estate determinando un drastico calo della produzione. La grandine ha interessato vaste aree della Polonia, che comporterà una minore disponibilità di mele da tavola.

Nelle restanti zone per ora, a parte qualche danno dovuto al maltempo, non si prevedono grosse criticità per i frutti che dovrebbero essere dunque di buona qualità.

In generale quindi, considerati i recenti danni da grandine, la quota di mele destinate al consumo fresco sarà inferiore a quello dello scorso anno, con una maggiore quota di raccolto che verrà destinata alla trasformazione.

ANDAMENTO VARIETALE – In Europa dovrebbero calare praticamente tutte le varietà “tradizionali”: per la Golden Delicious ci si aspettaun calo del 7%, per la Fuji del 9% e per la Gala del 4%. Dovrebbero scendere anche Red Delicious del 2%,Granny Smith del 4% e Jonagold dell’11%. Si stima invece segno positivo per Cripps Pink, che con il +7%dovrebbe raggiungere il raccolto più consistente di sempre, la Braeburn (+3%) e le nuove varietà che fanno registrare un importante +14%.

La crescita del gruppo delle nuove varietà conferma un positivo indirizzo verso l’innovazione con nuove varietà di elevata qualità organolettica ed apprezzate dai consumatori.

LA SITUAZIONE ITALIANA – Per l’Italia si prevede una produzione sostanzialmente identica a quella della scorsa stagione. Per il 2016 infatti si stima un raccolto di 2.281.814 ton.

Gli andamenti della produzione per la stagione entrante sono diversi per le regioni italiane: per Alto Adige e Trentino ci si aspetta un calo del 3%. Per il gruppo delle altre regioni, invece, si prevede un aumento della produzione dell’8% rispetto alla scorsa stagione.

Le dinamiche varietali sono illustrate in tab. n. 4. Calano le varietà tradizionali, tra cui Golden

Delicious (-4%), Red Delicious (-2%), Fuji (-3%). Un abbassamento piuttosto marcato si prevede per la Granny Smith (-10%).

Un lieve aumento è previsto per la varietà Gala (+3%), mentre crescono in modo significativo la

Cripps Pink (+18%), che torna così vicino ai livelli di produzione del 2014 dopo il calo della scorsa stagione, e le cosiddette “altre varietà” (+27%) che comprendono in modo particolare nuove varietà club.

La raccolta piena inizierà regolarmente entro la metà di agosto con le varietà e nelle aree più precoci, in leggero ritardo rispetto allo scorso anno, ma in linea con le ultime stagioni.

Per ora i calibri sono nella norma, la qualità dei frutti ottima e non si segnala nessun problema fitosanitario specifico. Dal punto di vista organolettico e qualitativo la situazione al momento è giudicata molto buona.

La grandine ha interessato solo aree piuttosto limitate, con danni mediamente leggeri. Tenuto conto dell’andamento climatico degli ultimi mesi si prevede che la quantità di mele da destinare alla trasformazione sarà leggermente inferiore rispetto alla scorsa stagione.

LE PROSPETTIVE PER IL 2016/2017 – Premettendo che le informazioni che provengono da Prognosfruit vanno analizzate nell’ambito di un contesto generale e tenendo conto di una serie di elementi che potrebbero influenzare il mercato, i dati presentati sono in grado di fornirci un quadro di riferimento abbastanza chiaro per la stagione entrante.

Il volume di mele disponibile nella zona comunitaria, pur restando elevato, si riduce rispetto alla stagione precedente.

Il prolungamento della chiusura del mercato russo e la instabile situazione economica e politica nei principali paesi Nord Africani rimangono elementi importanti per la commercializzazione delle mele, che potrebbero influire sfavorevolmente sul corso della stagione 2016/2017.

A favore giocano peraltro la vendita totale delle mele dell’annata precedete, che consentirà di iniziare la stagione entrante nelle migliori condizioni ed una disponibilità di mele da tavola ridotta rispetto rispetto alla campagna precedente.

Da considerare anche la progressiva maggiore disponibilità di varietà moderne ed apprezzate dal mercato ed il ruolo dell’industria di trasformazione, che potrebbe rappresentare una valvola disfogo interessante per i frutti di bassa qualità.

Anche in questa stagione l’esportazione oltre i confini potrebbe, tra l’altro, essere sostenuta da un tasso di cambio favorevole per gli operatori europei ed italiani.

Infine, state la pressione interna nel bacino Europeo e il tasso di cambio sfavorevole per operatori di paesi “terzi”, non si prevede un aumento della importazione da paesi dell’Emisfero Sud.

In questo contesto le aspettative per la stagione commerciale 2016/2017 restano ragionevolmente positive, soprattutto per la forte organizzazione del sistema melicolo italiano, che rappresenta un fattore di competitività determinane, in particolare per guidare il processo di innovazione varietale e per l’esportazione.

L’export è infatti una chiave preziosa per gli operatori italiani che devono essere sostenuti quanto più possibile nell’apertura di nuovi canali in paesi fino ad ora preclusi agli scambi commerciali del settore.

Dai dati illustrati a Prognosfruit si rileva infatti come la presenza di mele italiane in paesi potenzialmente importanti, come in Cina ed in Estremo Oriente, sia del tutto marginale. Altri paesi, come la Francia, gli USA, altri competitors dell’Emisfero Sud e recentemente la Polonia, hanno già una presenza più strutturata in tali aree.

Nel prossimo futuro l’impegno del sistema produttivo melicolo orienterà ancora maggiore energia verso l’export, ma per un effettivo successo resta indispensabile un vero approccio di sistema, partendo da una chiara scelta politica di base, per un preciso e maggiore coinvolgimento delle strutture ministerialicompetenti ed anche degli organismi specializzati in promozione,compreso il sistema fieristico nazionale.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza