Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Mohamed Lahouaiej Bouhlel, chi è l’artefice della strage di Nizza?

Pubblicato

-

Il presidente francese François Hollande ha definito la strage di Nizza come “un attacco il cui carattere terroristico non può ancora essere negato”.Le indagini proseguono, ma non c’è ancora piena chiarezza sul perché un uomo ha deciso di interrompere la festa nazionale del 14 luglio investendo gli spettatori a bordo di un tir.

Secondo il Ministro degli Interni, ci sarebbero 84 morti e più di cento feriti. Un bilancio disastroso, che porta nuovamente alla luce la questione della sicurezza interna. La mente e l’artefice dell’attentato ha il nome di Mohamed Lahouaiej Bouhlel, un tunisino di 31 anni residente a Nizza. Ma chi è quest’uomo, e cosa l’ha condotto a commettere un simile crimine?

Da quanto affermato da famigliari e vicini di casa, Mohamed sembrava depresso dopo il divorzio con la moglie, avvenuto nel 2012. Negli anni successivi, è stato più volte condannato per furti e per piccoli crimini. Fu anche soggetto a una breve pena con libertà condizionale a causa di una lite dopo un incidente stradale. Ma era estraneo al protocollo francese anti-terrorismo islamico.

Pubblicità
Pubblicità

Instabile, solitario, capace di commettere violenza e sempre ubriaco”, ha dichiarato il vicinato alle forze dell’ordine. Insomma, ciò che emerge è il profilo di un uomo senza obiettivi, con un po’ troppi vizi, fra cui le donne, e con poco da perdere, considerati anche i problemi economici. Questi vizi però gettano sconcerto sulla sua fede musulmana, poiché alcool e libertinaggio non sono accettati dalla religione islamica. I media tunisini hanno altresì comunicato che il padre era un estremista islamico e l’uomo avrebbe potuto subire la sua influenza.

Le parole del fratello, di Tunisi, aprono dei dubbi significativi. Jabeur ha dichiarato di averlo spesso sentito via telefono e di aver ricevuto denaro e cellulari da parte sua. Mohamed si stava infatti preparando per tornare in Tunisia, a Msaken, un viaggio che avrebbe intrapreso di lì a pochi mesi. L’attentato potrebbe essere stato un gesto folle di un momento di pazzia, per nulla pianificato.

Ma le inchieste affermano il contrario, mostrando delle prove che definirebbero l’attentato come un gesto premeditato. Innanzitutto, la licenza per la guida di camion da poco ottenuta e il noleggio del tir tre giorni prima del dramma. In secondo luogo, le relazioni da poco instaurate con un piccolo gruppo di estremisti di Nizza, con i quali aveva avuto recentemente uno scambio di messaggi. L’ultimo risale proprio alla notte dell’attentato. “Manda altre armi”, ha scritto Mohamed cinque minuti prima di iniziare la corsa folle.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro indizio sono le foto reperite sul suo cellulare, che lo ritraggono sulla Promenade des Anglais il 12 e il 13 luglio, sempre accompagnato dal camion bianco. Aveva dunque fatto un sopralluogo per studiare bene l’area e tutti gli incroci presenti. Si è inoltre scoperto che aveva da poco fatto delle ricerche in Internet, con le parole chiave di “orribile incidente mortale”, “terribile incidente mortale”, “video shock sconsigliato a persone sensibili”.

Secondo Bernard Cazeneuve, il Ministro degli Interni, si tratterebbe di un uomo “che sembra essersi radicalizzato molto rapidamente”. Si parla infatti di un nuovo tipo di attentato, pilotato da un uomo sensibile alla voce dell’Isis ma senza essere stato addestrato. L’organizzazione jihadista ha infatti identificato l’uomo come un suo soldato, ma tutte queste incongruenze fanno sospettare di una sua reale presenza nella sfera fondamentalista islamica.

Ad incrementare i punti interrogativi, c’è anche la questione della bicicletta nel camion, che l’assassino avrebbe usato per raggiungere il suo tir. Perché portarla con sé, se sarebbe morto di lì a poche ore? E perché dare appuntamento per ottenere altre armi? Probabilmente, Mohamed credeva di salvarsi, scendendo dal camion e fuggendo in bici, per portarsi al sicuro. Designarlo come un kamikaze non è quindi del tutto corretto. Si attendono nuovi riscontri per sciogliere i nodi di questo drammatico evento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini
    Con l’arrivo dell’estate, aumentano i viaggi, ma alcuni voli low cost per compensare le perdite subite in pandemia hanno deciso di applicare una “ tassa sul sedile”. Di cosa si tratta Si tratta semplicemente di... The post Voli low cost e figli minori, attenzione ai sovrapprezzi non dovuti dei biglietti aerei: ENAC avvia le indagini […]
  • Stop al rialzo dei prezzi della benzina, raggiunto accordo tra i Paesi produttori
    Dopo l’ultima impennata del costo del carburante che da mesi va avanti sia in Italia che all’estero, i Paesi produttori di petrolio hanno deciso di trovare un accordo per frenare questa tendenza. L’incremento La tendenza... The post Stop al rialzo dei prezzi della benzina, raggiunto accordo tra i Paesi produttori appeared first on Benessere Economico.
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza